Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Ernia Diaframmatica

Ernia diaframmatica

Curatore scientifico
Dr. Silvestro Lucchese
Specialità del contenuto
Chirurgia generale

Quali sono le cause dell'ernia diaframmatica?

L'ernia diaframmatica congenita è causata da uno sviluppo anomalo del diaframma durante il periodo della gestazione. Questo provoca lo spostamento degli organi addominali verso la zona polmonare.

I polmoni del neonato, così, non si sviluppano adeguatamente.

Un’ernia diaframmatica non congenita, invece, è conseguenza di gravi lesioni addominali o toraciche.

Quali sono i fattori di rischio?

La causa della maggior parte delle ernie diaframmatiche congenite è sconosciuta.

Tuttavia, nel 30% dei casi si è riscontrato un collegamento con alcune anomalie cromosomiche.

Per le ernie diaframmatiche non congenite, invece, ecco quali sono i principali fattori di rischio:

  • lesioni a seguito di un incidente stradale
  • lesioni a seguito di una caduta
  • lesioni in seguito ad una coltellata o una sparatoria
  • danni subiti dopo procedure chirurgiche su torace e addome

Quali sono i sintomi?

I sintomi di un’ernia diaframmatica variano a seconda della causa e della gravità del disturbo.

Ecco quali sono i principali:

  • respirazione difficoltosa, causata da uno sviluppo anomalo dei polmoni
  • cianosi (pelle bluastra), il corpo non riceve abbastanza ossigeno dai polmoni
  • tachipnea (respirazione rapida), i polmoni compensano bassi livelli di ossigeno lavorando più velocemente
  • tachicardia (rapida frequenza cardiaca), il cuore pompa più rapidamente del solito per rifornire il corpo di sangue ossigenato
  • rumori polmonari assenti, a causa di malformazioni congenite di un polmone
  • rumori intestinali nella zona del torace, quando l'intestino si sposta verso l'alto nella cavità toracica
  • presenza di maggiore quantità di liquido amniotico materno durante la gravidanza

Come si diagnostica?

Un’ernia diaframmatica congenita può essere diagnosticata prima della nascita di un bambino.

Un esame ecografico può rivelare la posizione anomala degli organi addominali nel feto.

Per diagnosticare un’ernia diaframmatica dopo la nascita è possibile effettuare i seguenti test:

  • esami fisici nella zona toracica e addominale
  • raggi X
  • ecografia toracica e addominale
  • TAC agli organi addominali
  • test dei gas ematici (per valutare i livelli di ossigeno, anidride carbonica, acidità e pH del sangue)

Come si cura l'ernia diaframmatica?

Un’ernia diaframmatica è un’emergenza medica che richiede la rimozione chirurgica degli organi addominali dal petto e la loro ricollocazione nell'addome.

Ogni intervento, che si tratti di ernie diaframmatiche congenite o no, va eseguito il prima possibile. In caso di operazione su neonati, in genere avviene tra le 24-48 ore successive al parto.

Il recupero da un intervento di ernia diaframmatica dipende dallo stato dei polmoni e dal loro grado di danneggiamento.

Di solito il tasso di sopravvivenza relativo ad un’ernia congenita è superiore all’80%.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Aneurismi viscerali
L'aneurisma viscerale viene provocato dall'improvviso ingrossarsi di un'arteria, in questo caso intestinale. Può essere asintomatico, qui...
Angioma
L'angioma è una formazione benigna che può colpire vasi biliari, linfatici o arteriosi. 
Fistola
Una fistola è un collegamento anormale, di forma tubulare, tra due strutture interne dell’organismo o tra una struttura interna e l’ester...