Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Ipersurrenalismo

Ipersurrenalismo

Ipersurrenalismo
Curatore scientifico
Dr.ssa Chiara Tuccilli
Specialità del contenuto
Endocrinologia Nefrologia

Che cos'è l’ipersurrenalismo?

L’ipersurrenalismo o ipercorticosurrenalismo è una disfunzione delle ghiandole surrenali, in particolare della regione corticale di queste ghiandole, che provoca un eccessivo aumento di produzione di ormoni corticosteroidei, soprattutto dei glucocorticoidi. 

Cosa comporta l'ipersurrenalismo?

L’ipersurrenalismo causa la sindrome di Cushing.

La sindrome di Cushing è una condizione in cui i livelli di cortisolo sono elevati (ipercortisolismo), e viene distinta dalla malattia di Cushing. La malattia di Cushing è l’ipercortisolismo dovuto all’eccessiva secrezione dell’ormone ACTH dall’ipofisi, la sindrome di Cushing, invece, è l’ipercortisolismo indipendentemente dalla causa che l’ha prodotto.

Quali sono le cause dell’ipersurrenalismo?

L’ipersurrenalismo è prodotto da diverse cause, sia fisiologiche sia patologiche. Cause fisiologiche sono:

  • stress
  • gravidanza
  • attività fisica intensa prolungata per lungo tempo

Cause patologiche sono:

  • secrezione ectopica di ACTH o CRH
  • adenoma o carcinoma del surrene
  • iperplasia del surrene
  • somministrazione di glucocorticoidi
  • depressione
  • alcolismo
  • anoressia nervosa
  • astinenza da sostanze stupefacenti
  • denutrizione
  • ipoglicemia
  • resistenza ai glucocorticoidi

Quali sono i sintomi dell’ipersurrenalismo?

L’ipersurrenalismo si manifesta con:

  • obesità o aumento di peso
  • intolleranza al glucosio
  • ipertensione
  • osteoporosi
  • assottigliamento della cute
  • diminuzione della massa muscolare
  • acne
  • amenorrea
  • irsutismo
  • ipogonadismo
  • depressione o alterazioni emotive
  • facies lunaris

Come si diagnostica l’ipersurrenalismo?

L’ipersurrenalismo può essere diagnosticato con:

  • esame del sangue e delle urine
  • analisi dei sintomi
  • test di soppressione con desametasone
  • ecografia
  • tomografia computerizzata o risonanza magnetica nucleare surrenale

Quali sono i trattamenti per l’ipersurrenalismo?

Il trattamento è riservato alla sindrome di Cushing, la quale viene gestita con chirurgia e successiva terapia sostitutiva farmacologica. L’intervento chirurgico può interessare l’ipofisi o il surrene, in base alla causa che ha prodotto la sindrome. In caso di carcinoma surrenale, il rischio è che si sia costretti ad asportare anche il rene dello stesso lato.

La terapia medica per la sindrome di Cushing viene utilizzata in attesa della chirurgia, per controllare i sintomi, ma è esclusivamente palliativa, e rappresenta una terapia di terza scelta. La terapia di seconda scelta, invece, è la radioterapia.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Linfoadenopatia
L’ingrossamento dei linfonodi non sempre è da attribuirsi a cause patologiche, ma la sua persistenza lo rende un fenomeno da indagare, po...
Sindrome metabolica
La sindrome metabolica è la presenza di diverse alterazioni del metabolismo che si manifestano contemporaneamente e predispongono al risc...
Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.