Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Tetano

Tetano

Tetano
Curatore scientifico
Dr. Michelle Colafrancesco
Specialità del contenuto
Immunologia

Che cos'è il tetano?

Il tetano è una malattia acuta, spesso fatale, del sistema nervoso che è causata da tossine nervose prodotte dal batterio Clostridium tetani.

Quali sono le cause del tetano?

Il tetano può essere contratto attraverso ferite contaminate in cui i batteri si moltiplicano, o attraversi ferite profonde dei tessuti che sono particolarmente a rischio di infezione tetanica. Ferite da punta, come quelle causate da chiodi, schegge, o punture di insetti, sono i luoghi preferiti di entrata per i batteri. I batteri possono anche essere introdotti attraverso ustioni, qualsiasi tipo di lesione cutanea e di droghe iniettabili.

Qual è il periodo di incubazione per il tetano?

Il periodo di incubazione tra l'esposizione ai batteri in una ferita contaminata e lo sviluppo dei sintomi iniziali del tetano varia da due giorni a due mesi, ma è comunemente entro 14 giorni di infortunio che si sviluppa il tetano.

Tetano: sintomi

I sintomi tipici del tetano sono:

  • spasmi muscolari
  • irrequietezza
  • mal di testa
  • irritabilità

Ad essere interessati dagli spasmi e dalle contrazioni sono i muscoli di tutto il corpo, compresi i muscoli vitali necessari per la normale respirazione. Quando i muscoli respiratori perdono il loro potere, la respirazione diventa difficile o impossibile e può provocare morte.

Qual è il trattamento per il tetano?

Per trattare il tetano vengono messe in atto misure generali per il trattamento delle fonti di infezione batterica con antibiotici e drenaggio. Il trattamento del tetano è volto a fermare la produzione di tossine, neutralizzarne gli effetti, e controllare gli spasmi muscolari. Nei casi più gravi, l'assistenza respiratoria con una macchina respiratoria artificiale può essere necessaria, mentre la tossina già in circolazione nel corpo viene neutralizzata con farmaci antitossina.

Come si previene il tetano?

L'immunizzazione attiva svolge un ruolo essenziale nel prevenire il tetano. Tutti i bambini dovrebbero essere vaccinati contro il tetano, ricevendo una serie di cinque vaccinazioni che generalmente vengono avviate a 2 mesi di età e completate a circa 5 anni di età.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Sindrome di Behçet
La sindrome di Behçet è una malattia multisistemica recidivante rara di origine autoimmune, che prende il nome dal dermatologo turco Hulu...
Malattie autoimmuni
In base alla tipologia, le malattie autoimmuni possono colpire uno o più distretti corporei o anche innescare una crescita anomala di alc...
Batteri
I batteri sono diffusi in tutti gli ambienti terrestri, riuscendo a sopravvivere anche nei luoghi più inospitali per gli altri esseri viv...