Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Xantopsia

Xantopsia

Xantopsia
Curatore scientifico
Dr. Igor Occhipinti
Specialità del contenuto
Oculistica

Cos’è la xantopsia?

La xantopsia è un’anomalia per la quale, chi ne è affetto, vede gli oggetti che lo circondano come se li guardasse attraverso un vetro giallo.

E’ dovuta ad una carenza di visione del colore in cui è presente un predominio di giallo a causa di un ingiallimento dei supporti ottici dell'occhio. 

E’ anche un raro effetto collaterale dell’ittero, in cui la bilirubina può depositarsi nell'occhio in quantità sufficiente tale da produrre una tinta gialla alla visione.

Quali sono le cause della xantopsia?

Le cause più comuni sono:

  • l'azione inibitoria di digossina sulla pompa sodio-potassio, 
  • lo sviluppo della cataratta, che può causare un effetto filtrante giallo. 

Inoltre, diverse ricerche hanno suggerito che la xantopsia possa essere causata anche da farmaci derivati dalla digitale, come la digossina, impiegata nella cura dell'infarto.

Infine, questo disturbo potrebbe essere un raro effetto collaterale dell'ittero, dovuto ai depositi di bilirubina nell'occhio in quantità sufficienti da produrre una tinta gialla nella vista. 

Esiste un trattamento?

Il trattamento della xantopsia dipende dalla sua causa. Se è farmaco-indotta, cessare l’assunzione del farmaco. Nel caso di ingiallimento lenticolare, l'obiettivo può essere rimosso e sostituito con una lente intraoculare.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Neuropatia ottica di Leber
La neuropatia ottica di Leber è una patologia ereditaria che porta a un calo della vista; il primo sintomo di questa rara malattia è infa...
Nictalopia
La nictalopia, da non confondere con la emeralopia, indica la capacità di una persona di vedere meglio nelle ore notturne e una sua diffi...
Cicloplegia
Con il termine cicloplegia si intende la paralisi del muscolo cicliare oculare, con una compromissione della messa a fuoco, e quindi dell...