Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Ovariectomia

Ovariectomia

Ovariectomia
Curatore scientifico
Dr. Gianfranco Blaas
Specialità del contenuto
Ginecologia

Che cos'è l'ovariectomia?

L'ovariectomia è una procedura chirurgica per rimuovere una o entrambe le ovaie. Le ovaie sono organi a forma di mandorla che si trovano ai lati dell'utero nel bacino. Le ovaie contengono uova e producono ormoni che controllano il ciclo mestruale. L'ovariectomiapuò essere eseguita sola, e spesso viene eseguita come parte di un più ampio intervento chirurgico per rimuovere l'utero (isterectomia) nelle donne che hanno già subito la menopausa. L'ovariectomia è anche comunemente combinata con un intervento chirurgico per rimuovere le tube di Falloppio (salpingectomia), dal momento che condividono un comune approvvigionamento di sangue con le ovaie. Quando combinate, la procedura si chiama salpingo-ovariectomia.Quando l'ovariectomia comporta la rimozione di entrambe le ovaie, si chiama ovariectomia bilaterale. Quando l'intervento chirurgico consiste nella rimozione solo un ovaio, si chiama ovariectomia unilaterale.

Perché si ricorre all'ovariectomia?

L'ovariectomia può essere eseguita per:

  • ascesso tubo-ovarico
  • cancro ovarico
  • endometriosi
  • forme beigne di tumori o cisti ovariche
  • ridurre il rischio di tumore ovarico o carcinoma mammario nelle donne ad alto rischio
  • torsione ovarica
  • ovariectomia in combinazione con altre procedur

Quali sono i rischi correlati ad un intervento di ovariectomia?

L'ovariectomia è una procedura relativamente sicura che comporta un piccolo rischio di complicanze, tra cui:

  • emorragia
  • infezione
  • danni agli organi vicini
  • rottura di un tumore, diffusione delle cellule potenzialmente cancerose
  • conservazione di cellule ovariche che continuano a causare segni e sintomi, come dolore pelvico, nelle donne in premenopausa
  • rischi di menopausa precoce

Le donne che non sono ancora entrate in menopausa avranno una menopausa precoce, se entrambe le ovaie vengono rimosse. Questo priva il corpo degli ormoni prodotti nelle ovaie, portando a complicazioni quali:

  • segni e sintomi della menopausa, come vampate di calore e secchezza vaginale
  • depressione o ansia
  • malattia cardiache
  • problemi di memoria
  • diminuzione del desiderio sessuale
  • osteoporosi
  • morte prematura

Quali sono i risultati dopo un intervento di ovariectomia?

I tempi di recupero dopo un intervento di ovariectomia dipendono da ogni singola situazione, compreso il motivo dello stesso intervento chirurgico e come è stato eseguito. Quasi tutte le donne sono in grado di tornare alla piena attività sei settimane dopo l'intervento. Le donne che si sottopongono a chirurgia laparoscopica o robotica possono tornare alla piena attività già due settimane dopo l'intervento chirurgico.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Cerotto anticoncezionale
Il cerotto contraccettivo è un cerotto transdermico applicato sulla pelle che rilascia ormoni sintetici e ormoni progestinici per preveni...
Lavande vaginali
Le lavande vaginali sono un metodo per pulire la vagina dall’interno e possono essere acquistate in farmacia o fatte in casa. Le lavande ...
Pessario
Il pessario è uno strumento da inserire all'interno della vagina per sostenere le sue pareti; viene usato nel caso di prolasso vaginale.