Pulizia del viso per pelle grassa: ecco alcuni consigli

Arianna Bordi | Editor

Ultimo aggiornamento – 29 Aprile, 2024

ragazza si lava il viso con l'acqua del rubinetto

La detersione è uno degli step fondamentali per prendersi correttamente cura del viso, a prescindere dal proprio tipo di pelle.

Senza una pulizia adeguata, infatti, gli step successivi (tonico, siero, crema viso e contorno occhi) potrebbero risultare meno efficaci o addirittura inutili. 

Vediamo di seguito un approfondimento sulla cura e la pulizia della pelle grassa.

Pelle grassa e cura del viso: la routine consigliata

Il viso andrebbe lavato due volte al giorno, mattina e sera, tenendo conto anche della pulizia successiva alla rimozione del make-up.

Una detersione troppo aggressiva potrebbe eliminare una quantità eccessiva di sebo, provocando una risposta opposta a quella desiderata: un viso ancora più unto che può aumentare l'infiammazione e le imperfezioni.

Questo avviene perché, quando si rimuove troppo sebo la pelle cerca di proteggersi producendone ancora di più.

Dunque, per evitare che si verifichi un effetto rebound, è fondamentale utilizzare prodotti e detergenti adatti al proprio tipo di pelle.

In linea generale, la cura di questo tipo di pelle richiede:

  • detersione accurata: è necessario utilizzare i prodotti adatti con l’obiettivo di eliminare lo sporco e il sebo in eccesso senza danneggiare il film idrolipidico naturale della pelle, sempre in maniera delicata;
  • esfoliazione regolare: utile per favorire il rinnovamento della pelle, si può effettuare con acidi esfolianti come acido salicilico, azelaico o glicolico in concentrazioni adeguate;
  • idratazione con creme leggere o fluidi: questo tipo di pelle richiede creme dalla consistenza leggera per idratare senza appesantire, contenenti sostanze sebo regolatrici, come la niacinamide.

L'uso di trattamenti come scrub (preferibilmente chimici e non meccanici), prodotti esfolianti e maschere, deve essere adattato alle effettive esigenze della pelle.

pulizia-pelle-grassa-2

Se si sospetta che la causa della pelle grassa possa essere legata alla sindrome dell'ovaio policistico o ad altre patologie, potrebbe essere necessario consultare un dermatologo.

Detergente viso: quale scegliere?

La scelta adeguata del detergente è fondamentale per svolgere adeguatamente la pulizia del viso.

In caso di pelle grassa il detergente adeguato diventa prioritario, sia perché è uno step essenziale per rimuovere le impurità, sia perché un prodotto troppo aggressivo o con ingredienti non compatibili potrebbe aumentare la produzione di sebo. 

È importante considerare che la pelle grassa non è sempre solamente grassa: solitamente, infatti, la tipologia di pelle è una combinazione di più caratteristiche che si vanno a sommare e può essere, quindi, anche sensibile, acneica o segnata dall'invecchiamento.

I detergenti per la pelle del viso hanno una vasta gamma di formulazioni:

  • gel: spesso consigliato per pelli grasse e acneiche, poiché conferisce alla pelle una sensazione di pulizia e freschezza. È, però, importante non sceglierlo troppo aggressivo;
  • schiumogeno: questa formulazione in mousse è delicata e viene prediletta soprattutto dalle pelle grasse, ma allo stesso tempo delicate;
  • latte detergente: si tratta di una lozione cremosa, solitamente a base di acqua e oli emollienti, arricchita con ingredienti idratanti e delicati. Risulta adatta a pelli grasse e sensibili, poiché non tende a seccare eccessivamente la pelle;
  • acqua micellare: si tratta di una soluzione acquosa che contiene micelle, piccole particelle costituite da molecole detergenti chiamate surfattanti. Sono in grado di catturare e rimuovere lo sporco, il trucco, l'olio e le impurità dalla pelle, agendo come magneti che attirano le sostanze non solubili in acqua. Sul risciacquo dopo l'applicazione ci sono diverse scuole di pensiero, ma, in linea generale, sarebbe preferibile utilizzare un detergente, che sia in schiuma o in gel, per rimuovere i residui. 

Potrebbe interessarti anche:


Pulizia del viso per pelli grasse: gli step

Ecco quelli che dovrebbero essere i passaggi fondamentali della pulizia del viso:

  • cercare di tirare indietro il più possibile i capelli per avere il viso scoperto con accessori come fascia, cerchietto o delle mollette per capelli;
  • pulire accuratamente le mani prima di procedere con la detersione. È importante rimuovere anche eventuali anelli che potrebbero essere veicolo di sporcizia;
  • distribuire il prodotto sulle mani senza esagerare mai con la quantità: se il detergente scelto ha una formulazione in gel, il viso deve essere bagnato prima dell’applicazione e il prodotto va emulsionato massaggiandolo tra le mani prima di essere distribuito delicatamente su tutte le zone del viso e sul collo ed eventualmente décolleté;
  • massaggiare e/o lasciare agire 1-2 minuti: dare al detergente il tempo di agire è fondamentale se si vuole pulire correttamente il viso. Una pulizia veloce, infatti, potrebbe risultare del tutto inefficace;
  • risciacquare con abbondante acqua tiepida, facendo attenzione a rimuovere ogni traccia di prodotto;
  • asciugare la pelle tamponando, senza strofinare, con un asciugamano morbido che dovrebbe essere utilizzato solo per il viso.

Step accessorio: doppia detersione

La doppia detersione è una pratica di skincare che prevede l'utilizzo di due detergenti diversi consecutivamente durante il processo di pulizia della pelle.

Si tratta di un metodo che ha acquistato popolarità grazie agli esempi di trattamento provenienti della routine di cura della pelle coreana.

Si compone dei seguenti passaggi.

Detergente oleoso o a base di olio

Il primo passaggio coinvolge l'uso di un detergente oleoso o un olio struccante per rimuovere il trucco, l'eccesso di sebo e altre impurità oleose presenti sulla pelle.

Questo tipo di detergente è efficace nel sciogliere il trucco impermeabile e lo sporco accumulato, preparando la pelle per il secondo passaggio.

Detergente a base di acqua

Il secondo passaggio prevede l'utilizzo di un detergente a base di acqua, uno schiumogeno, un gel o un latte detergente, per rimuovere ulteriori impurità residue e pulire in profondità la pelle.

Questo detergente a base d'acqua aiuta a eliminare eventuali residui di sporco e olio rimasti dopo il primo passaggio, lasciando la pelle pulita e fresca.

Bisogna assicurarsi di aver rimosso ogni traccia del detergente oleoso: si possono utilizzare di panni o dei dischetti di cotone o microfibra per aiutarsi a portare via il prodotto.

Inoltre, come anticipato in precedenza, è importante fare attenzione al detergente schiumogeno utilizzato: infatti, se optiamo per uno troppo aggressivo, potremmo incoraggiare la nostra pelle a produrre più sebo per compensare la perdita del suo strato protettivo.

Si tratta di una pulizia profonda della pelle e dunque potrebbe non essere adatta a ogni esigenza: si raccomanda di osservare le reazioni della pelle a qualsiasi nuova pratica di skincare introdotta ed eventualmente di chiedere supporto a una skin specialist o ad un dermatologo per un supporto personalizzato.

Arianna Bordi | Editor
Scritto da Arianna Bordi | Editor

Dopo la laurea in Letteratura e Lingue straniere, durante il mio percorso di laurea magistrale mi sono specializzata in Editoria e Comunicazione visiva e digitale. Ho frequentato corsi relativi al giornalismo, alla traduzione, alla scrittura per il web, al copywriting e all'editing di testi.

a cura di Dr. Stefano Messori
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Arianna Bordi | Editor
Arianna Bordi | Editor
in Viso

126 articoli pubblicati

a cura di Dr. Stefano Messori
Contenuti correlati
donna-matura-che-mette-il-siero-sul-viso
Quando e perché utilizzare un siero antimacchie per ottenere una pelle luminosa

Perché utilizzare un siero antimacchie e quando è il momento migliore per farlo? Ne abbiamo parlato in questo approfondimento.