Test di gravidanza

Contenuto di:

Se pensi di essere incinta puoi scoprire velocemente se i tuoi dubbi sono fondati o meno facendo un test di gravidanza.

Cosa è il test di gravidanza?

Test-di-gravidanza_ | Pazienti.it

Il test di gravidanza più comune è lo stick urinario. L’aspetto positivo di questi test è che si può reperire facilmente in qualsiasi supermercato o farmacia, senza ricetta medica.

Una volta deciso di fare il test di gravidanza, bisogna assicurarsi di:

  • leggere attentamente le istruzioni d’uso; il prodotto può variare leggermente da marca a marca;

  • non utilizzare un test di gravidanza scaduto;

  • non bere quantità eccessive di liquidi in quanto potrebbero diluire il livello di hCG;

  • l’assunzione di alcune medicine può interferire con il risultato del test.

L’attendibilità di questo test è molto alta, se il risultato è positivo.

Come funziona il test di gravidanza?

Il test di gravidanza rileva la presenza dell’ormone gonadotropina corionica umana (hCG) che inizia a essere prodotto circa sei giorni dopo la fecondazione.

La maggior parte dei test di gravidanza constano di un indicatore a forma di termometro. Bisogna bagnare l’indicatore con alcune gocce di urina o posizionarlo sotto il flusso di urina, mantenendolo il getto per alcuni secondi. Alternativamente si può raccogliere dell’urina in un barattolo sterile e immergervi l’indicatore per qualche secondo.

Il risultato del test appare sull’indicatore stesso dopo alcuni minuti.

Come si capisce se il test di gravidanza è positivo?

Se appaiono due linee sull’indicatore, il test è positivo.

A volte, la seconda linea potrebbe apparire di un colore tenue. In questo caso il test deve essere considerato positivo e, qualora si necessiti di una maggiore certezza, si può ripetere il test dopo alcuni giorni.

In caso di risultato positivo, si consiglia di consultare il proprio medico per discutere sul da farsi.

Raramente è possibile ottenere un risultato falso positivo: questo significa che non sei incinta, anche se il test dice il contrario. Tale risultato potrebbe essere dovuto dalla presenza nelle urine di proteine o sangue. Alcuni medicinali, ad esempio tranquillizzanti, anti convulsivi o ipnotici, potrebbero dare luogo a un risultato falso positivo.

Come si capisce se il test di gravidanza è negativo?

Se appare una sola linea (linea di controllo) sull’indicatore, il test è negativo.

È possibile, tuttavia, ottenere un risultato falso negativo: questo significa che sei incinta, anche se il test dice il contrario. Tale risultato potrebbe essere dovuto alla presenza di una gravidanza extrauterina; se il test è stato fatto troppo presto; se il test è scaduto; se è stata consumata una quantità notevole di acqua o altra bevanda prima del test; se si prendono determinate medicine.

Quando fare il test di gravidanza?

Si consiglia di fare un test di gravidanza quando uno o più delle seguenti condizioni siano pertinenti alla tua situazione:

  • mancata mestruazione. Questo è uno dei segnali più affidabili della presenza di una gravidanza;

  • crampi addominali. L’impianto dell’embrione potrebbe provocare un dolore simile a quello mestruale;

  • dolore al seno. Gli ormoni prodotti durante la gravidanza per supportare la crescita del feto iniziano ad apportare cambiamenti al corpo. Il seno può apparire più grande e sensibile al tatto per l’aumento del flusso sanguigno in questa regione;

  • una sensazione di cambiamento. La gravidanza può provocare nausea, avversione per il cibo, stanchezza, minzione frequente.

  • metodo contraccettivo non riuscito. La pillola, il preservativo e altri metodi contraccettivi, come il calcolo ovulazione, non offrono una protezione totale dalla gravidanza.

Dopo quanto tempo fare il test di gravidanza?

La maggior parte dei test di gravidanza possono essere fatti dal primo giorno della mancata mestruazione.

Nel caso in cui non si sappia quando sia la prossima mestruazione, quando fare il test di gravidanza? Bisogna fare il test almeno 21 giorni dopo aver praticato un rapporto sessuale non protetto. Alcuni test di gravidanza più sensibili possono essere utilizzati prima della mancata mestruazione, fino a otto giorni dopo il concepimento; altri test sono in grado fare il calcolo settimane gravidanza.

Si può fare il test di gravidanza in qualsiasi momento della giornata, sebbene durante la mattina il livello dell’ormone hCG sia più elevato.

Come comportarsi in caso di test di gravidanza positivo?

In caso il test sia risultato positivo, si consiglia di fare visita al proprio medico che procederà, laddove opportuno, a svolgere un esame del sangue per confermare la gravidanza. L’esame del sangue è più sensibile e accurato dello stick urinario, in quanto è in grado di rilevare livelli di hCG molto bassi.

Se sei incinta e vuoi portare avanti la gravidanza, a<questo punto puoi contattare il tuo ginecologo che inizierà a consigliarti sui passi successivi da prendere.

Se sei a conoscenza della data del concepimento, puoi effettuare il calcolo della gravidanza per scoprire la data presunta del parto e iniziare a pensare al tipo di parto che vuoi avere, se un parto naturale o cesareo.

Argomenti: gravidanza test di gravidanza
Missing | Pazienti.it
Rosolia

La rosolia è una malattia esantematica causata da un virus, noto come Rubivirus, appartenente alla famiglia dei Togaviridae. La rosolia si contrae per via aerea o tramite contatto diretto con...

Sindrome_delle_gambe_senza_riposo | Pazienti.it
Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è una condizione in cui le gambe provocano disagio, di solito la sera, mentre si sta seduti o sdraiati. Il paziente affetto percepisce il...

Missing | Pazienti.it
Sindrome fetale alcolica

La sindrome alcolica fetale è una malattia che colpisce il feto ed è in grado di causare difetti alla nascita, danni cerebrali, una crescita ridotta e anomalie della testa e...

Sintomi_e_cure_della_sciatalgia | Pazienti.it
Sintomi e cure della sciatalgia

La sciatalgia si manifesta con un intenso dolore che parte dal basso della schiena e raggiunge la gamba in alcuni casi fino al piede. I sintomi dolorosi della sciatalgia sono...

Stitichezza | Pazienti.it
Stitichezza

La stitichezza è una condizione molto comune che colpisce le persone di ogni età. Può causare difficoltà nell’espellere le feci, eccessivo sforzo o l’impossibilità di svuotare completamente l'intestino. La stitichezza...

Colestasi_gravidica | Pazienti.it
Colestasi gravidica

La gravidanza può presentare alcune complicazioni piuttosto rare, una di queste è la colestasi gravidica, che è ausata dalla presenza di bile nella circolazione sanguigna.

Ovaia | Pazienti.it
Ovaia

L'ovaia è un elemento perlaceo, di colore bianco e situato lungo la parete laterale del bacino in una regione chiamata fossa ovarica . La fossa di solito si trova sotto...

Missing | Pazienti.it
Il parto

Il parto è il culmine di una gravidanza, ovvero il periodo con l'espulsione di uno o più neonati lattanti da una donna.

Nausea | Pazienti.it
Nausea

La nausea è la sensazione di vomito e può essere acuta, di breve durata o prolungata. La nausea può avere cause fisiche o psicologiche.

Vasi_previi | Pazienti.it
Vasi previi

Una delle complicazioni meno comuni in gravidanza è rappresentata dai vasi previi, che si presentano quando uno o più vasi sanguigni placentari o del cordone del bambino attraversano il canale...