Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Bere alcolici prima e dopo il vaccino anti-Covid si può (o no)?

Bere alcolici prima e dopo il vaccino anti-Covid si può (o no)?

Ultimo aggiornamento – 07 giugno, 2021

Effetti Alcol sul Vaccino AntiCovid
Indice

Dopo aver eseguito il vaccino contro il Covid-19, l'emozione è tanta e il desiderio di festeggiare si fa sentire. Allora, un brindisi, no?! La risposta è... nì. Attenzione-attenzione, infatti: l'alcol potrebbe alterare la risposta immunitaria

Potrebbe, il condizionale è d'obbligo. Secondo gli scienziati e, in particolare, secondo il professor Ilhem Messaoudi, direttore del Center for Virus Research presso l’Università della California di Irvine, a seconda delle quantità di alcol introdotte nell'organismo, potrebbe insorgere una "interferenza" nella normale quantità di anticorpi che si producono dopo il vaccino 

Dopo il vaccino, quanto si può bere allora?

Non ci sono risposte certe, le indagini sono ancora in corso. Secondo alcuni ricercatori, però, una quantità seppur piccola di alcol potrebbe non essere una buona idea. In generale, esagerare col bere, a lungo andare, compromette certamente la salute e, quindi, anche il sistema immunitario. Il virologo Ilhem Messaoudi però mette a tacere le voci preoccupate, dicendo: "Chi beve in modo moderato non ha nulla da temere in vista della vaccinazione". Moderazione, ecco dunque il segreto. 

Ma quantifichiamo: sarebbe il caso di non superare due drink al giorno per gli uomini e uno per le donne, questo dopo ma anche PRIMA della vaccinazione. 

Gli effetti dell'alcol sul vaccino

Come detto, parlare di certezze non si può. Ma appare chiaro come il consumo eccessivo di alcol peggiori la risposta immunitaria in generale. 

Secondo uno studio condotto da un team di scienziati dell’Università della Louisiana, l'alcol fungerebbe da gravoso ostacolo per le cellule immunitarie, rese così inabili a raggiungere i luoghi dell'infezione. Bere però in modo moderato parrebbe non avere lo stesso effetto. In un altro studio, gli scienziati hanno esposto 391 persone a cinque virus respiratori, valutando come i bevitori moderati non avessero particolari rischi (se non fumatori). 

Un esperimento anche sulle scimmie

Il professor Messaoudi ha analizzato la risposta immunitaria anche sui macachi rhesus vaccinati contro il Poxvirus. Le scimmie per sette mesi hanno consumato bevande alcoliche, alcune in modo esagerato, altre con moderazione. Risultato? I bevitori accaniti non hanno avuto i benefici sperati dal vaccino, "la loro risposta immunitaria era quasi inesistente", ha affermato Messaoudi. 

Dunque, seppur vero che "in vino veritas", altrettanto vero che "in vino" non si trova la massima salute. Dunque, per i brindisi, aspettiamo ancora un po' (sempre, senza esagerare!). 

Mostra commenti
Perché gli steroidi fanno male?
Perché gli steroidi fanno male?
I batteri che si trovano in casa e le cattive abitudini d'igiene a cui non si pensa
I batteri che si trovano in casa e le cattive abitudini d'igiene a cui non si pensa
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Come rafforzare legamenti e cartilagini (in modo naturale)
Come rafforzare legamenti e cartilagini (in modo naturale)
Sesto senso? Il nostro cervello può prevedere le parole di un interlocutore
Sesto senso? Il nostro cervello può prevedere le parole di un interlocutore
L’AIDS del ventunesimo secolo, la malattia di Chagas
L’AIDS del ventunesimo secolo, la malattia di Chagas
Lesioni cutanee e infiammazioni: perché il diabete può causare problemi alla pelle?
Lesioni cutanee e infiammazioni: perché il diabete può causare problemi alla pelle?