Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Ecco perché ci si innamora dei cattivi ragazzi

Ecco perché ci si innamora dei cattivi ragazzi

Ultimo aggiornamento – 18 novembre, 2015

Indice

I bravi ragazzi finiscono per ultimi“, è un detto sbandierato molto in questi giorni. L’implicazione è che solo i “cattivi ragazzi” o le “cattive ragazze”, quelli con personalità devianti e prospettive più scure sulla vita, trovano il partner che stanno cercando. Anche se sembra una cosa contro senso, il fatto è che più si è nevrotici e impulsivi, più è probabile che si possano trovare più compagni. Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Evolution and Human Behavior, sembra sostenere questo.

Ecco perché

Lo studio si è concentrato su una varietà di uomini e donne eterosessuali, di età compresa tra i 16 e i 67 anni, analizzando le loro diverse caratteristiche e la loro personalità, i disturbi comportamentali mentali e gli atti fisici estremi, che andavano da una gravità minima alla necessità di un intervento medico. Ai 959 soggetti sono state poste domande dettagliate, relative alla storia del loro rapporto, il numero di bambini che avevano, il loro tipo di lavoro e di reddito, il livello di istruzione e altri fattori socio-economici. In particolare, sono stati osservati i tratti di nevrosi, i disturbi ossessivo-compulsivi e l’impulsività.

I risultati rivelano che sia i maschi che le femmine che erano patologicamente spericolati – coloro che hanno agito senza pensarci troppo – hanno attirato molti più partner a breve termine rispetto ai partecipanti con personalità “medie”, per esempio quelli che non mostrano tratti patologici pronunciati.

Una divergenza tra i sessi è stata notata per quanto riguarda i disturbi ossessivo-compulsivi: i maschi, non le femmine, sono risultati avere più successo nel garantire ai partner una relazione a lungo termine. Questo è fortemente legato al reddito elevato che i maschi ossessivo-compulsivi tendevano a guadagnare – il doppio rispetto a quelli meno ossessivi. “Dal punto di vista darwiniano, i soldi significano sopravvivenza, sicurezza e risorse per i bambini. Sono anche seri, affidabili e prudenti“, ha affermato Fernando Gutiérrez, che ha guidato la ricerca presso la Clinica dell’Ospedale di Barcellona.

Non preoccuparti quindi se sei single: se sei una donna alla ricerca di un partner a lungo termine, basta che tu sia nevrotica! Lo studio rivela che i soggetti di sesso femminile più nevrotici sono riusciti a ottenere il 34% in più di compagni a lungo termine, e il 73 % più figli.

Maschi e femmine impulsivi hanno anche dimostrato di avere un maggior numero di partner a breve termine. “Pur essendo egoisti, trasgressivi, imprudenti e ribelli, sono anche coraggiosi, temerari, indipendenti e autosufficienti e vivono in modo frenetico“, ha detto Gutiérrez. “Questo affascina molte persone“.

Lo studio, naturalmente, ha i suoi limiti. Vale la pena sottolineare che ha coinvolto un numero relativamente piccolo di partecipanti in una sola città, Barcellona, ​​e la gente spesso mente sulla propria storia sessuale. “Questo può essere particolarmente vero per le persone che hanno caratteristiche che li rende inclini alla disonestà“, ha dichiarato Corinna E. Löckenhoff, una psicologa dell’età evolutiva umana presso la Cornell University.

Gli autori fanno notare che, contrariamente alle opinioni tradizionali sull’argomento, i disturbi della personalità si sono evoluti negli esseri umani, come una forma di strategia sociale e sessuale, invece che svilupparsi come una malattia svantaggiosa.

Uno studio recente della personalità su una varietà di gatti ha rivelato che il felino domestico e il leone africano sono entrambi nevrotici, impulsivi, mercuriali e capricciosi – guarda caso, le caratteristiche adatte per chi vuole accaparrarsi un partner!

Mostra commenti
Misurazione della glicemia: come eseguirla
Misurazione della glicemia: come eseguirla
Moderare l’uso di caffè potrebbe ridurre il rischio di morte
Moderare l’uso di caffè potrebbe ridurre il rischio di morte
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Sangue nelle feci, dall’ulcera al Morbo di Crohn: quali esami effettuare
Sangue nelle feci, dall’ulcera al Morbo di Crohn: quali esami effettuare
10 esami che una donna dovrebbe fare dopo i 50 anni
10 esami che una donna dovrebbe fare dopo i 50 anni
Piede diabetico: quando l’amputazione è necessaria
Piede diabetico: quando l’amputazione è necessaria
Bilanci di fine anno? Lo champagne potrebbe aiutarvi a ricordare tutto
Bilanci di fine anno? Lo champagne potrebbe aiutarvi a ricordare tutto