Infezioni della pelle: i brufoli da Stafilococco

Infezioni della pelle: i brufoli da Stafilococco

Un brufolo da Stafilococco è una comune infezione dolorosa di un follicolo pilifero e della pelle circostante. Inizialmente si presenta come un nodulo rosso, in seguito si riempie di pus quando i globuli bianchi si attivano per combattere l’infezione. È noto anche come ascesso della pelle.

L’intervento di un medico è necessario quando un foruncolo resiste ai precedenti trattamenti oppure se si forma in zone particolarmente sensibili del corpo.

Quali sono i sintomi dei brufoli?

Un foruncolo è in genere grande quanto un pisello, ma può raggiungere anche le dimensioni di una pallina da golf.

I sintomi più comuni dei brufoli che si manifestano con la sua comparsa possono includere:

  • gonfiore
  • arrossamento
  • dolore locale
  • formazione di croste
  • malessere
  • sensazione di stanchezza diffusa
  • febbre

Il dolore spesso aumenta quando il pus si raccoglie sotto la pelle, diminuisce nel momento in cui il fluido comincia a defluire.

Dove si formano i foruncoli?

I foruncoli possono formarsi in qualunque parte del corpo, ma sono più comuni nelle zone in cui si suda, in quelle ricche di peli o dove c’è particolare sfregamento e attrito. Ecco che allora compaiono principalmente su viso, collo, ascelle, spalle, schiena, glutei e cosce.

Che cosa causa la comparsa dei brufoli?

La maggior parte dei brufoli sono causati da batteri stafilococco, che molte perone portano sulla pelle senza particolari disturbi connessi.

Quando un graffio o un’altra escoriazione ferisce la pelle, i batteri possono entrare in un follicolo pilifero avviando così l’infezione.

Altri foruncoli, come quelli associati all’acne, si sviluppano da pori ostruiti che diventano infetti.

Infezione da stafilococco: come accorgersene?

Una grave infezione da stafilococco può apparire come un normale foruncolo: rosso, gonfio, pieno di pus, morbido. Ma queste infezioni sono causate da un particolare tipo di stafilococco, resistente a molti antibiotici. Un’infezione della pelle può essere riconosciuta se si diffonde rapidamente oppure se non migliora dopo 2-3 giorni di cure antibiotiche.

In questi casi, un pronto intervento è fondamentale per prevenire patologie più gravi.

L’acne è contagiosa?

Anche se i brufoli non sono esattamente contagiosi, i germi che li causano possono facilmente diffondersi attraverso il contatto pelle-pelle oppure con oggetti contaminati. Per questo, è importante evitare il più possibile la diffusione dello stafilococco, seguendo alcune fondamentali regole igieniche quando si è colpiti da tali batteri.

Chi soffre più spesso di foruncoli?

Chiunque può sviluppare foruncoli, ma il rischio aumenta nel caso di stretto contatto con un soggetto infetto, oppure se già si soffre di:

Quanti tipi di brufoli esistono?

I brufoli che possono comparire sulla pelle umana sono di diversi tipi.

Ecco quali sono i più comuni:

Carbonchio

Si tratta di foruncoli vicini tra loro e uniti sotto la pelle. Compaiono più comunemente sulla schiena e sul collo. Gli uomini sono più soggetti a sviluppare questo tipo di infezione.

Un carbonchio tende ad essere più profondo di un normale foruncolo e guarisce più lentamente.

Acne cistica

È un tipo di ascesso della pelle che si forma quando cellule morte intasano un follicolo pilifero. Si forma così un luogo in cui i batteri possono crescere e prosperare. L’acne cistica colpisce il tessuto della pelle più in profondità e spesso causa cisti dolorose.

Compare più comunemente su viso e spalle e si verifica, in genere, durante l’adolescenza.

Idrosadenite suppurativa

È quando i foruncoli si formano nei pressi di ascelle e inguine: l’infezione inizia nelle ghiandole sudoripare e nei follicoli dei peli. I casi meno gravi guariscono con una semplice cura domiciliare; per quelli più gravi, invece, è necessario intervenire con cure farmacologiche.

Ascesso pilonidale

Quando si forma un foruncolo sui glutei, può essere un ascesso pilonidale. L’irritazione, la pressione e la seduta prolungata possono contribuire allo sviluppo di una cisti in questa zona. Se una cisti si infiamma e si infetta, diventa un ascesso.

Segni di infezione di questo tipo richiedono l’attenzione e le cure di un medico.

L’orzaiolo sull’occhio

È un foruncolo abbastanza comune, causato dai batteri stafilococco. Si forma nel follicolo di un ciglio e può essere rosso, caldo, gonfio e scomodo. Può talvolta essere confuso con un calazio, un grumo indolore sulla palpebra che è causato da una ghiandola bloccata e non è un’infezione.

Come eliminare i brufoli?

I foruncoli possono essere curati anche a casa. Bisogna applicare più volte al giorno un panno caldo e umido sul foruncolo, in modo da comprimerlo per favorire il deflusso del pus.

Quando il pus si scarica bisogna tenere il sito sempre pulito, continuando ad applicarvi impacchi caldi e lavandosi bene le mani. È importante resistere alla tentazione di schiacciare il foruncolo, perché questo potrebbe peggiorare l’infezione.

Se il foruncolo non guarisce dopo una settimana di trattamenti, è meglio rivolgersi ad un medico, in particolare se:

  • il foruncolo si trova sul viso o sulla colonna vertebrale
  • il foruncolo è di grandi dimensioni
  • il foruncolo è particolarmente doloroso
  • il foruncolo continua a riformarsi nello stesso punto
  • la piaga provoca febbre

In questi casi, il medico dovrà far uscire il pus con uno strumento sterile, svuotando completamente il foruncolo. Se l’infezione è profonda deve essere coperta con una garza sterile, così da permettere il continuo drenaggio del pus. In alcuni casi, si dovrà ricorrere anche all’ausilio di antibiotici per aiutare la guarigione.

Per alcuni soggetti, tuttavia, i foruncoli sono problemi ricorrenti. In aggiunta al trattamento standard, il medico può provare a eliminare i batteri stafilococco in tutto il corpo, tramite il ricorso a uno speciale sapone antisettico o a cure antibiotiche.

I foruncoli possono causare complicazioni?

La maggior parte dei foruncoli guarisce con trattamenti domestici o medici. Solo raramente i batteri stafilococco provenienti da un foruncolo entrano nel flusso sanguigno e contaminano il cuore ed altri organi interni.

È possibile prevenire l’insorgenza dell’acne?

Poiché i batteri sono ovunque nell’ambiente in cui viviamo e sulla pelle di molte persone, bisogna fare molta attenzione ad alcune misure preventive:

  • lavarsi bene le mani
  • pulire accuratamente ogni tipo di ferita sulla pelle
  • mantenere sempre coperte le ferite
  • non condividere con altri asciugamani, lenzuola, rasoi

Che cosa è la follicolite?

La follicolite è un’infiammazione o un’infezione dei follicoli piliferi che possono svilupparsi in foruncolo. Intorno ai peli appaiono brufoli minuscoli e tutta la pelle circostante è arrossata.

La follicolite può generare prurito ma in genere non è particolarmente dolorosa.

comments powered by Disqus