Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. La seborrea è contagiosa?

La seborrea è contagiosa?

Ultimo aggiornamento – 14 novembre, 2016

forfora: è contagiosa?
Indice

La forfora (nota anche come dermatite seborroica) è una condizione del cuoio capelluto, di solito cronica, in cui la pelle del cuoio capelluto forma dei fiocchi sottili che si staccano e cadono sulle spalle. Questi fiocchi sono cellule morte e, nonostante sia normale che le cellule morte vengano eliminate, con la forfora un gran numero di queste cellule cadono a una velocità maggiore rispetto al normale.

La causa della forfora non è ben nota; alcuni studi la considerano legata alle variazioni di produzione di ormoni.

La forfora è contagiosa?

No, la forfora non è contagiosa. Tuttavia, la forfora, può peggiorare se alcuni lieviti e / o funghi, che vivono fisiologicamente in piccole quantità sul cuoio capelluto, aumentano di numero.

L’aumento di questi microbi può contribuire ad aumentare lo sfaldamento cellulare e, quindi, a formare la forfora. Poiché la maggior parte di questi organismi sono già presenti sulla cute, non sono possono essere considerati cause contagiose di forfora.

La forfora degli animali

Esiste un tipo di forfora degli animali che può essere trasmessa anche all’uomo, questo tipo di forfora è provocata da acari. Può essere curata con farmaci topici per uccidere gli acari. Questo tipo di forfora, però, non ha nulla a che vedere con la forfora comunemente vista sul cuoio capelluto di molti individui.

Quali sono i segni che fanno riconoscere la forfora?

Tra i più comuni segni:

  • Scaglie biancastre secche e sottili su capelli, cuoio capelluto e spalle
  • Prurito del cuoio capelluto
  • Capelli grassi

Quali sono le cause della forfora?

Tra le cause di forfora troviamo:

  • Stress
  • Alcuni farmaci
  • Capelli grassi
  • Lavaggi con shampoo aggressivi
  • Alterazione del pH del cuoio capelluto

Come sbarazzarsi di forfora

Anche se non esiste una cura per la forfora, è possibile utilizzare rimedi e ottenere ottimi risultati.

In farmacia si trovano shampoo antiforfora contenenti zinco piritione, acido salicilico o solfuro di selenio. Lavaggi frequenti, anche con lo shampoo regolare, possono ridurre i sintomi e i segni di forfora.

Se lieviti / funghi, che normalmente popolano la pelle e il cuoio capelluto, contribuiscono alla formazione della forfora, alcuni medici consigliano shampoo a base di ketoconazolo all’1% per ridurre i sintomi e combattere l’infezione micotica associata.

 

Mostra commenti
8 buoni motivi per amare il vino rosso
8 buoni motivi per amare il vino rosso
La causa del mal di gola non è sempre la stessa
La causa del mal di gola non è sempre la stessa
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Il gruppo sanguigno 0 spiegato nei dettagli
Il gruppo sanguigno 0 spiegato nei dettagli
Angioma al fegato: cos’è e come si cura
Angioma al fegato: cos’è e come si cura
I segreti per stare bene
I segreti per stare bene
Arsenico nei cereali dei bambini e nell’acqua potabile: è un rischio reale?
Arsenico nei cereali dei bambini e nell’acqua potabile: è un rischio reale?