Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. La spalla fa male? Potrebbe essere sindrome da impingement

La spalla fa male? Potrebbe essere sindrome da impingement

Ultimo aggiornamento – 26 marzo, 2021

Dolore alla spalla
Indice

Un fastidioso dolore alla spalla (destra o sinistra) non vi lascia in pace? Potrebbe essere sindrome da impingement o, anche detta, sindrome da conflitto sub-acromiale. Si tratta di una vera e propria infiammazione dell'area compresa tra la scapola e l'omero (spazio sub-acromiale), con il coinvolgimento dei tendini della cuffia dei rotatori e della borsa sub-acromion-deltoidea. La causa? Scopriamola insieme!

Dolore alla spalla, tra scapola e omero: le cause

Diversi possono essere i fattori che danno origine all'infiammazione dell'area sub-acromiale. In primis, il dolore può scaturire da una alterazione morfologica dei legamenti e delle ossa, altre volte sono i movimenti - ripetuti nel tempo - a provocare uno squilibrio osteo-muscolare. Quali nel dettaglio? I movimenti verso l'alto, ovvero quando si allunga il braccio, per prendere qualcosa posto sopra di noi, o i gesti extrarotatori, quando si allarga il braccio. 

Riassumendo, le cause da considerare sono: 

  • Anomalie anatomiche, quando lo spazio fra la scapola e l’omero è particolarmente stretto da rendere i tendini soggetti a infiammazioni. 
  • Traumi: alcuni infortuni, come le cadute, creano uno squilibrio muscolare.
  • Artrosi o borsite: sono legate a un deterioramento delle strutture molli e dei tendini.

Sindrome da impingement: i sintomi

Dolore intenso e infiammazione che compaiono quasi d'improvviso, rapidamente, quando si fa troppa leva sui tendini e sulle strutture bursali: il male alla spalla è il primo campanello d'allarme.    

Il dolore è presente solo quando si muove il braccio? Nella maggior parte dei casi, l'impingement riguarda persone anziane e, quindi, il dolore è legato a movimenti ripetuti nel tempo. Si assiste, dunque, a una cronicizzazione del dolore, che si presenta anche a riposo.  

I pazienti descrivono una sensazione dolorosa che si irradia lungo il braccio, aumentando d'intensità quando lo si estende di lato o verso l'alto. Quando si ha anche la borsite, la mialgia continua anche durante la notte, provocando così particolare disagio. 

Impingement spalla o conflitto subacromiale: a chi rivolgersi

Cosa fare quando spalla e braccio fanno male? Il consiglio è di parlarne prima al medico di famiglia e, poi, a uno specialista in fisiatria o ortopedia, valutando la possibilità di sottoporsi a esami diagnostici, come l’ecografia e la radiografia della spalla, o la risonanza magnetica. Maggiori sono le risposte, meglio si potrà valutare una cura adeguata. 

Dolore alla spalla e fisioterapia

La fisioterapia fa parte del trattamento per la sindrome da impingement, aiutando sia a ridurre il dolore sia a migliorare la funzionalità dell’articolazione della spalla; spesso, questo percorso è accompagnato da un trattamento farmacologico e infiltrativo. La terapia infiltrativa prevede la somministrazione in loco di cortisone - antinfiammatorio - o dell'acido ialuronico.  

Acromionplastica e riparazione del tendine

Importante è migliorare la struttura dei tendini per scongiurare la sindrome da impingement e di recidive della malattia.

Acromionplastica  (regolarizzazione dell’acromion) e riparazione del tendine si possono eseguire in un singolo intervento chirurgico, per ottimizzare i tempi di recupero.

Impingement spalla: tempi di recupero

I tempi di recupero possono variare a seconda che la condizione sia o meno cronica; conta anche l'età del paziente. Certamente, 1 o 2 mesi di fisioterapia possono  permettere un recupero della corretta competenza motoria e, di conseguenza, limitare l'insorgere o l'aggravarsi dell'infiammazione. 

Mostra commenti
Infarto: la pressione sanguigna diversa nelle due braccia potrebbe aumentarne il rischio
Infarto: la pressione sanguigna diversa nelle due braccia potrebbe aumentarne il rischio
Vaccino anti-Covid: come funziona e perché una sola somministrazione non basta a proteggersi
Vaccino anti-Covid: come funziona e perché una sola somministrazione non basta a proteggersi
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Tumore al seno in fase avanzata: qual è il nuovo farmaco rimborsabile
Tumore al seno in fase avanzata: qual è il nuovo farmaco rimborsabile
Prevenire il fegato grasso: mai saltare pasti e no ad abbuffate notturne
Prevenire il fegato grasso: mai saltare pasti e no ad abbuffate notturne
Capire il comportamento autistico
Capire il comportamento autistico
Mangiare più fibre diminuisce il rischio di diabete di tipo 2
Mangiare più fibre diminuisce il rischio di diabete di tipo 2