Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Da giugno in arrivo il vaccino Pfizer anche per gli adolescenti: al via le valutazioni

Da giugno in arrivo il vaccino Pfizer anche per gli adolescenti: al via le valutazioni

Ultimo aggiornamento – 10 settembre, 2021

Vaccino adolescenti
Indice

La lotta al Covid-19 non conosce limiti, neppure d'età: pare, infatti, che da giugno (dunque, tra pochissimo!) verrà dato il via libera ai vaccini anche per i giovanissimi, parliamo della fascia d'età compresa tra i 12 e i 16 anni. 

Pfizer è pronta e la richiesta ufficiale è stata inoltrata all'Ema, l'Agenzia Europea per i Medicinali, affinché siano adeguatamente valutati i risultati del vaccino effettuato sui 16enni. Se tutto dovesse essere confermato, la data di cui si parla scoccherà già il prossimo mese. 

Pfizer: il vaccino per gli adolescenti

Entusiasmo e domande: innegabile è il mix tra le due cose. 

Ad oggi, il vaccino (con richiamo) di Pfizer è destinato a soggetti di età pari o superiore a 16 anni. Dai 18enni, invece, è somministrato Moderna o il vaccino monodose della Johnson & Johnson. 

Lo scorso marzo, la Pfizer ha reso noti i risultati ottimali di una indagine su 2.260 bambini di età compresa tra 12 e 15 anni: nessun caso di contagio dopo il vaccino. Al contrario, 18 sono state le infezioni tra i piccoli pazienti che avevano avuto solo una soluzione placebo. 

Efficacia al massimo? Presto per dirlo, ma lo studio lascia ben sperare. "Niente è efficace al 100%", ha dichiarato Paul Offit, direttore del Vaccine Education Center presso il Children's Hospital di Philadelphia e membro del Vaccine Advisory Committee della FDA. "Ma puoi dire con sicurezza che è molto efficace.

Effetti collaterali del vaccino sui bambini 

Ovviamente, la lente d'ingrandimento è puntata sugli effetti collaterali. Pfizer parla di effetti simili tra tutti come: astenia, mal di testa, dolori muscolari e articolari, brividi e, a volte, febbre. Queste reazioni svaniscono, poi, in circa 24 ore. 

E se si scende sotto con l'età? Sia Pfizer sia Moderna stanno provando il vaccino anche tra i bambini di età inferiore ai 6 mesi. L'obiettivo è ottenere l'ok per i bambini dai 2 agli 11 anni già a settembre. 

Una panoramica generale 

Non solo Moderna o Pfizer; anche altre case farmaceutiche stanno svolgendo test: Novavax, vaccino americano che usa il metodo tradizionale delle proteine ricombinanti, sta lavorando in tal senso. 

AstraZeneca e Johnson & Johnson hanno stoppato, per il momento, i test su bambini e adolescenti, a seguito dei casi di trombosi tra gli adulti. Ma, certamente, il futuro aprirà nuovi scenari. 

I contagi tra gli adolescenti

Il vaccino tra i più giovani può di sicuro fare la differenza: l’età media dei positivi al Coronavirus, infatti, sta continuando ad abbassarsi. Si parla di circa il 18% dei casi (nuovi) in soggetti con meno di 18 anni! 

La categoria più colpita è quella degli adolescenti, dai 14 ai 19 anni; a sostenerlo un rapporto chiamato "Focus età evolutiva" e curato dall’Istituto superiore di sanità all’interno del monitoraggio sul Covid-19.

 In Italia, in particolare, sono quasi 9 milioni le persone ammalate con meno di 18 anni, circa il 15% della popolazione totale. 

Difficile, anzi, difficilissimo porre dei limiti: scuola e momenti di aggregazione sono importantissimi e, per questo, il vaccino può e deve fare la differenza. 


Vuoi saperne di più? Ascolta il podcast sul vaccino anticovid.


Per maggiori informazioni sui vaccini anti-Covid, invitiamo a visitare il portale ufficiale del Ministero della Salute, cliccando  qui .

Mostra commenti
Influenza, la circolare con le raccomandazioni per la stagione 2021-2022
Influenza, la circolare con le raccomandazioni per la stagione 2021-2022
Levotiroxina: perché è necessario assumerla un'ora prima della colazione
Levotiroxina: perché è necessario assumerla un'ora prima della colazione
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Come rafforzare legamenti e cartilagini (in modo naturale)
Come rafforzare legamenti e cartilagini (in modo naturale)
Sesto senso? Il nostro cervello può prevedere le parole di un interlocutore
Sesto senso? Il nostro cervello può prevedere le parole di un interlocutore
L’AIDS del ventunesimo secolo, la malattia di Chagas
L’AIDS del ventunesimo secolo, la malattia di Chagas
Lesioni cutanee e infiammazioni: perché il diabete può causare problemi alla pelle?
Lesioni cutanee e infiammazioni: perché il diabete può causare problemi alla pelle?