Avete mai provato una sensazione di “solletico” al petto?

Avete mai provato una sensazione di “solletico” al petto?

La sensazione di provare un solletico al petto è abbastanza comune, e può presentarsi come uno sfarfallio o come una vera e propria pressione.

Ci sono diversi fattori sottostanti in grado di provocare questo sintomo in particolare e alcuni, come i raffreddori o le allergie stagionali, svaniscono spontaneamente. Per altri, invece, è necessaria l’attenzione di un medico.

Esaminiamo le cause più nel dettaglio.

Le cause del solletico al petto: dall’ansia al reflusso

Sono svariate le condizioni che non mettono a rischio la salute che possono portare ad avvertire questo sintomo, e il più delle volte, non sono motivo di preoccupazione.

Il raffreddore e la cosiddetta febbre da fieno possono facilmente causare fastidio o solletico al petto e alla gola, ad esempio. In questi casi, il sintomo tenderà ad alleviarsi fino a scomparire spontaneamente entro qualche giorno. Il paziente avrà bisogno di cure blande o di molto riposo.

In alcuni casi, invece, la sensazione di solletico al petto indica una condizione più grave retrostante, che necessita una indagine da parte di un medico.

Bronchite

La bronchite insorge quando lo strato interno delle vie respiratorie, si infiamma. Spesso, questa condizione si sviluppa in seguito ad una infezione, che innesca una produzione anomala ed eccessiva di muco nelle vie respiratorie.

La produzione e l’insediamento del muco può spesso iniziare provocando la sensazione di solletico al petto, e il corpo cercherà poi di espellere il muco dalle vie respiratorie attraverso la tosse. Altri sintomi della bronchite possono essere:

  • Mal di gola
  • Tosse
  • Senso di stanchezza
  • Dolori muscolari in varie parti del corpo
  • Naso gocciolante o bloccato
  • Mal di testa

Asma

L’asma è una condizione alquanto comune che colpisce i polmoni. Causa il restringimento improvviso e acuto delle vie respiratorie, che porta a difficoltà respiratorie gravi.

L’asma può insorgere a qualsiasi età, ma il più delle volte inizia precocemente, durante l’infanzia.

Altri sintomi dell’asma includono:

  • Respiro corto
  • Tosse
  • Presenza di un peculiare rumore ansimante durante il respiro
  • Senso di oppressione al petto

Battito cardiaco irregolare

La condizione che porta ad avere un battito cardiaco irregolare, detta anche aritmia, insorge quando il cuore non è in grado di pompare il sangue secondo il ritmo normale. Una sensazione di solletico o pressione al petto può facilmente essere un sintomo di questa condizione.

Avere un battito cardiaco non perfettamente regolare è abbastanza comune, e, solitamente, non è rischioso per la salute. In alcuni casi, tuttavia, l’aritmia può essere un segnale di una patologia cardiaca grave e portare a rischi per la salute.

Il sintomo principale dell’aritmia è l’insorgere di un singolo battito del cuore prematuro rispetto al ritmo usuale, o avvertire una raffica di battiti ripetuti velocemente. Quest’ultima condizione porta, solitamente, ad avvertire una sensazione di sfarfallio al petto o al collo.

Nei casi più gravi, si possono sviluppare i seguenti sintomi:

  • Vertigini o sensazione di avere “la testa leggera”
  • Svenimento
  • Affaticamento
  • Respiro corto
  • Dolore al petto

In casi molto rari, può avvenire improvviso arresto cardiaco.

Reflusso acido

Il reflusso acido, o bruciore al cuore, avviene quando l’acido presente nello stomaco entra accidentalmente nella gola. Questo fenomeno causa una sensazione di bruciore intensa sul retro della gola o del petto. La maggior parte degli episodi di reflusso acido sono brevi ma se avvengono ripetutamente, viene riconosciuto come una vera e propria sindrome, detta sindrome da reflusso gastroesofageo (GERD).

Il reflusso gastrico può causare facilmente pressione o senso di solletico al petto, così come:

  • Sapore sgradevole in bocca
  • Tosse
  • Singhiozzo
  • Raucedine nella voce
  • Gonfiore di stomaco
  • Nausea

Polmonite

La polmonite è un’infezione importante dei polmoni. Può presentarsi in modo molto grave, soprattutto per più giovani o gli anziani, caratterizzati da un sistema immunitario più debole. Uno dei sintomi caratteristici della polmonite è proprio la sensazione di solletico o pressione al petto.

Altri sintomi della polmonite possono essere:

  • Tosse intensa
  • Dolore al petto
  • Affaticamento
  • Febbre
  • Respiro corto
  • Perdita di appetito
  • Battito cardiaco accelerato

Ansia

La condizione di ansia si riferisce a una sensazione travolgente di panico o paura, che può arrivare a bloccare una persona dallo svolgere le sue normali attività quotidiane. Sperimentare questi attacchi di ansia o paura è generalmente un segnale di una sindrome ansiosa riconosciuta clinicamente.

L’ansia, nelle sue manifestazioni più acute, può portare allo sviluppo di sintomi fisici, come un senso di oppressione o solletico al petto.

Altri sintomi di un attacco di ansia o panico includono:

  • Battito cardiaco accelerato
  • Sudorazione copiosa e improvvisa
  • Tremori
  • Difficoltà a respirare
  • Processi di pensiero molto rapidi o disorganizzati
  • Assenza di riposo
  • Insonnia

Solletico al petto: che fare?

Il metodo più efficace per curare una condizione di solletico o pressione al petto è, innanzitutto, indentificarne la causa sottostante. Questo sintomo, il più delle volte, insorge a causa di uno stato di irritazione nel torace o nella gola, a loro volta determinati da un comune raffreddore o bronchite. È sempre opportuno ricercare una diagnosi soddisfacente e sottoporsi al trattamento prescritto dal medico.

Nel frattempo, è consigliabile applicare i seguenti espedienti o suggerimenti per ridurre la sensazione di fastidio al petto:

  • Non rimanere sdraiati in posizione supina
  • Dormire con cuscini in più per mantenere il corpo sollevato leggermente durante il sonno
  • Evitare di fumare e di sottoporsi a fumo passivo
  • Bere molti liquidi
  • Assicurarsi che l’ambiente dove si vive sia sufficientemente pulito e libero da polvere e altri agenti irritanti
  • Assumere i farmaci contro la tosse da banco più indicati
  • Fare gargarismi con acqua salata
  • Far bollire un po’ d’acqua e berla con una fetta di limone e con l’aggiunta di miele

Un battito cardiaco leggermente irregolare solitamente non richiede un particolare trattamento, ma i soggetti che sospettano di avere una aritmia dovrebbero in ogni caso vedere il medico per accertamenti.

Se la causa del solletico al petto è il reflusso acido, è consigliabile cercare di evitare i cibi ricchi in grassi o molto speziati, per non irritare ulteriormente la mucosa gastrica. Inoltre, in questi casi è opportuno fare pasti piccoli ed evitare di cenare poco tempo prima di andare a dormire.

Per le persone con attacchi di ansia, i sintomi solo di solito innescati da specifici stimoli o situazioni particolari. Per gestire questi sintomi, è importante quindi identificare cosa li fa scattare. Uno specialista della salute mentale, come uno psichiatra, può aiutare a guidare una persona attraverso questo processo di consapevolezza e cura.

comments powered by Disqus