I sintomi dell’insufficienza renale

I sintomi dell’insufficienza renale

L’insufficienza renale cronica (IRC) determina una compromissione della normale funzionalità renale. Diverse condizioni possono causare insufficienza renale cronica. I soggetti con IRC hanno un aumentato rischio di sviluppare malattie cardiache o ictus.

Questo è il motivo per cui è importante rilevare IRC anche lievi. Il trattamento può non solo rallentare la progressione della malattia, ma anche di ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache o ictus.

I reni sono in grado di compensare una loro eventuale disfunzione. Ecco perché la malattia renale cronica può progredire senza sintomi per un lungo periodo di tempo.

Poiché i reni svolgono tante funzioni per il corpo, i sintomi di un’insufficienza renale cronica variano notevolmente.

I sintomi tendono a svilupparsi quando l’IRC diventa grave. In un primo momento, sono vaghi e non specifici, come la sensazione di stanchezza e malessere. Una IRC più grave manifesta sintomi che possono includere:

  • bisogno di urinare frequentemente, soprattutto di notte (nicturia);
  • gonfiore delle gambe e intorno agli occhi (ritenzione di liquidi);
  • alta pressione sanguigna;
  • stanchezza e debolezza (da anemia o l’accumulo di prodotti di scarto nel corpo);
  • perdita di appetito, nausea e vomito;
  • prurito, ecchimosi, e la pelle pallida (da anemia);
  • mancanza di respiro da accumulo di liquidi nei polmoni;
  • mal di testa;
  • intorpidimento delle mani o piedi (neuropatia periferica);
  • disturbi del sonno;
  • alterazione dello stato mentale (encefalopatia dall’accumulo dei rifiuti o veleni uremica);
  • sindrome delle gambe senza riposo;
  • dolore al torace a causa di pericardite (infiammazione intorno al cuore);
  • sanguinamento (a causa della scarsa coagulazione del sangue);
  • dolore osseo e fratture;
  • diminuito interesse sessuale e disfunzione erettile.

Che cosa sono i reni?

I reni sono due, si trovano ai lati della parte superiore dell’addome, su entrambi i lati della colonna vertebrale. Ogni rene ha la dimensione di un’arancia, ma a forma di fagiolo.

Una grande arteria – l’arteria renale – irrora ciascun rene. Il rene è riccamente vascolarizzato da una fitta rete di capillari sanguigni che si raggruppano a gomitolo per formare strutture chiamate glomeruli.

Ogni glomerulo è come un filtro. La struttura del glomerulo permette a prodotti di scarto e acqua, presenti nel sangue, di passare in un piccolo canale chiamato un tubulo. Il liquido che rimane al termine di ogni tubulo è chiamato urina. Dai tubuli renali, l’urina viene convogliata nell’uretere e, da qui, alla vescica.

Quali sono le funzioni dei reni?

I reni hanno la funzione di:

  • Filtrare i prodotti di scarto presenti nel sangue
  • Controllare la pressione arteriosa
  • Produrre eritropoietina, che stimola il midollo osseo a produrre globuli rossi
  • Mantenere livelli ottimali di vari sali minerali e sostanze chimiche nel sangue

Come viene diagnosticata l’insufficienza renale cronica?

Gli esami di routine utilizzati per monitorare la funzionalità renale sono:

  • Creatininemia (livello di creatinina nel sangue)
  • Tasso di filtrazione glomerulare (stima del volume di sangue che viene filtrato a livello dei glomeruli in un certo periodo di tempo)
  • Azotemia
  • Esame delle urine
  • Proteinuria delle 24 ore

Quali sono le condizioni che possono determinare insufficienza renale?

Un certo numero di condizioni possono causare danni permanenti ai reni e/o influenzare la funzionalità renale. Tra queste:

  • Diabete. La nefropatia diabetica è una complicanza comune del diabete.
  • Ipertensione. La pressione sanguigna alta non trattata è una delle principali cause d’insufficienza renale cronica. Tuttavia, la IRC può anche causare ipertensione, poiché il rene ha un ruolo nella regolazione della pressione sanguigna.
  • Invecchiamento. Sembra che ci sia un declino relativo all’età della funzione renale.
  • Malattie a carico dei glomeruli (glomerulonefrite).
  • Stenosi dell’arteria renale.
  • Malattia del rene policistico.
  • Infezioni renali ripetute.
  • Blocco renale.

L’importanza della prevenzione: incontra il nefrolgo al Nephro Day

Non perder tempo: vai dal nefrologo. Recandoti in ambulatorio, a Secondigliano (Trav. privata Ricci, 64), potrai incontrare lo specialista e valutare assieme a lui la salute dei tuoi reni. Quando? Il prossimo 28 gennaio. Prenota un appuntamento presso il centro NephroCare più vicino a te, chiamando allo 081.5437232. Potrai effettuare, gratuitamente:

  • un controllo di elettroliti e proteinuria;
  • una impedenziometria;
  • una ecografia renale.

Un’ottima occasione per prendersi cura di se stessi.

*Contenuto di informazione pubblicitaria.

comments powered by Disqus