Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Vaccini in gravidanza: quali fare e quali evitare

Vaccini in gravidanza: quali fare e quali evitare

Ultimo aggiornamento – 01 Marzo, 2017

gravidanza: i vaccini da fare e quelli consigliati

A cura di 

vaccini, tema caldo dibattuto con insistenza negli ultimi tempi, rappresentano un terreno di scontro fra scienziati, medici, genitori e istituzioni. I dubbi sulle coperture riguardano in particolare le persone a rischio, oltre ad anziani, malati e bambini, l’Organizzazione Mondiale della Sanità include anche le donne in gravidanza.

Prima di pensare a una gravidanza sarebbe opportuno per ogni donna, controllare lo stato delle vaccinazioni effettuate, perché nel periodo di gestazione, vi sono alcune malattie per cui non è possibile fare il vaccino.

Secondo l’esperta, la dottoressa Leila Bianchi, pediatra e infettivologa dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, in linea generale, “è ormai noto che i vaccini ‘inattivati’, cioè caratterizzati da microrganismi uccisi, sono assolutamente sicuri, in nessun modo possono dare danno né alla donna né al bambino. Per quanto riguarda i vaccini ‘attenuati’, con microrganismi vivi ma resi non patogeni, morbillo, parotite, rosolia, varicella, rimane ancora una controindicazione in gravidanza. Il rischio che il virus si trasmetta dalla madre al feto è abbastanza basso, ma non inesistente”.

Nel dettaglio, ecco alcune indicazioni suggerite, dalla maggior parte dei medici, su come comportarsi rispetto alle coperture vaccinali durante il periodo di gestazione.

Come è possibile sapere se si è immuni oppure no?

Prima di tutto, prima di pensare a una gravidanza, è consigliabile fare le analisi del sangue che ricercano gli anticorpi, tramite i quali è possibile capire se alcune malattie si sono manifestate oppure no. Nel caso in cui la donna incinta, scopre di non aver avuto alcune delle malattie esantematica che possono mettere a rischio il feto, allora è il caso di prendere in considerazioni eventuali vaccini.

In gravidanza quali vaccini è possibile fare?

Rosolia. Vaccino attenuato. Il vaccino è sconsigliato in gravidanza. In genere le donne intorno ai 12 anni si sottopongono al vaccino contro il Rubivirus, responsabile della malattia esantematica, ma non basta, è infatti necessario sottoporsi ai richiami nel corso degli anni. Qualora non si abbia effettuato il vaccino e la gravidanza è in corso, i medici tendono a non suggerirlo come misura da adottare.

Varicella. Vaccino attenuato. Anche in questo caso è bene fare valutazioni approfondite se fare il vaccino o no durante la gravidanza. La malattia non è generalmente pericolosa, ma se contratta durante la maternità, ha circa il 20% di possibilità di influire sul feto.

Morbillo. Vaccino attenuato. Il vaccino non è consigliato durante la gravidanza e va valutato attentamente a seconda dei casi. Indubbiamente contrarre il morbillo durante l’attesa è pericoloso, infatti, la malattia provoca febbre alta e mette a rischio il feto, ma allo stesso tempo sottoporsi alla copertura durante la fase di gestazione è comunque rischioso.

Influenza. Vaccino inattivato. Il vaccino anti-influenzale è consigliato dalla maggior parte dei medici per le neo-mamme perché utile a proteggere sia la donna che il bambino. La donna in gravidanza che contrae l’influenza, rischia che il virus si manifesti più gravemente a causa del sistema immunitario più fragile. Vaccinandosi la protezione si trasmette dalla madre al bambino che rimarrà coperto anche nei primi mesi di vita.

Pertosse. Vaccino inattivato. La maggior parte dei medici tende a consigliare il vaccini per la pertosse durante il periodo di gestazione. Come per l’influenza, anche in questo caso, la madre si vaccina e gli anticorpi passano al neonato che di conseguenza sarà protetto anche nei primi tempi dopo la nascita.

Meningococco. Vaccino inattivato. Il tema è attualissimo in questo momento. In linea di massima il vaccino può essere fatto tranquillamente, così come tutti gli altri vaccini inattivati.

 

Mostra commenti
Shopping compulsivo da Black Friday (e non solo): che fare?
Shopping compulsivo da Black Friday (e non solo): che fare?
Disturbi ai reni? I campanelli di allarme
Disturbi ai reni? I campanelli di allarme
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Cellulite: come scegliere il trattamento più efficace
Cellulite: come scegliere il trattamento più efficace
Le cause di quei dolorosi tagli sulla lingua
Le cause di quei dolorosi tagli sulla lingua
Le gengive sanguinano? Spiegato il perché!
Le gengive sanguinano? Spiegato il perché!
5 consigli per affrontare le demenze senili
5 consigli per affrontare le demenze senili