Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Vaccino anti-Covid: "quando sarà il mio turno?" A dircelo un calcolatore

Vaccino anti-Covid: "quando sarà il mio turno?" A dircelo un calcolatore

Ultimo aggiornamento – 08 aprile, 2021

Vaccino antiCovid
Indice

"Quando sarà il mio turno?". Ormai è quello che ci chiediamo tutti, desiderosi di tornare alla normalità che solo la campagna vaccinale anti SARS-CoV-2 potrà restituirci.

Ora, grazie al calcolatore, è possibile stimare quante persone si hanno davanti nella coda per il vaccino in Italia ed avere un’idea del periodo in cui questo avverrà per noi.

Campagna vaccinale anti-Covid: aggiornamenti su fasi e categorie 

Dato che l’attuazione della cosiddetta Fase 1 di vaccinazione volge al termina, l’8 Febbraio è stato pubblicato un documento ufficiale nel quale vengono poste le priorità per la Fase 2 del Piano Nazionale Vaccini anti COVID-19, che stabilisce l’ordine di priorità delle vaccinazioni

Ecco l’elenco delle categorie a cui si è rivolta la Fase 1 e quelle verso cui sarà diretta la Fase 2, che comprende, a sua volta, sei sottogruppi.

  • Fase 1: operatori sanitari e sociosanitari, ospiti e personale delle RSA, persone da 80 anni in su.
  • Fase 2: ulteriormente suddivisa in sei categorie quali:
  1. Categoria 1: persone estremamente vulnerabili, che hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19, a partire dai 16 anni di età.
  2. Categoria 2: persone di età compresa tra 75 e 79 anni.
  3. Categoria 3: persone di età compresa tra i 70 e i 74 anni.
  4. Categoria 4: persone con aumentato rischio clinico, se infettate da COVID-19, di età compresa tra 16 e 69 anni.
  5. Categoria 5: persone di età compresa tra i 55 e i 69 anni, senza condizioni che aumentano il rischio clinico.
  6. Categoria 6: persone di età compresa tra i 18 e 54 anni, senza condizioni che aumentano il rischio clinico.

Calcolatore per l'attesa per il vaccino anti-Covid: come funziona

Il software è stato impostato sull’elenco delle priorità stilato ed è necessario seguire degli step molto semplici per calcolare il proprio probabile posto nella coda per vaccinarsi contro il SARS-CoV-2.

La prima informazione da inserire è relativa all’età: in generale, più si è avanti con l'età e prima si verrà chiamati per essere vaccinati.

Viene poi richiesto se si appartiene a una delle categorie quali: operatori sanitari, socio-sanitari, ospiti o personale di una RSA oppure se si è incinta o se si è una persona estremamente vulnerabile (con malattie respiratorie, malattie cardiocircolatorie, condizioni neurologiche e disabilità, diabete oppure altre endocrinopatie severe, Fibrosi Cistica, insufficienza renale oppure patologia renale, malattie autoimmuni, immunodeficienze primitive, malattie epatiche, malattie cerebrovascolari, patologie oncologiche ed emoglobinopatie, Sindrome di Down, trapianto di organo solido o grave obesità, o con aumentato rischio clinico, ovvero suscettibili ad alcune delle malattie o alle condizioni sopra indicate, ma con un rischio di letalità inferiore), o un lavoratore di un servizio essenziale, ovvero personale scolastico e universitario, le Forze Armate e di Polizia, personale penitenziario e dei luoghi di comunità.

Il risultato ottenuto corrisponderà a una stima del minimo e del massimo numero di persone che saranno davanti al richiedente nella coda per il vaccino. Il risultato indicherà anche quanto tempo potrebbe volerci perché si ricevano entrambe le dosi, in base al tasso di vaccinazioni, venendo così completamente protetto.

Il calcolo è impostato per utilizzare un tasso di vaccinazione basato sul piano nazionale pari a 14 milioni dosi nel primo trimestre, e considera che il 70.79% della popolazione accetterà di farsi vaccinare. É anche possibile scegliere un tasso di vaccinazione basato sull’attuale andamento della campagna di immunizzazione, il quale viene regolarmente aggiornato. Per cambiare questi valori, vanno modificati i parametri della sezione sulla distribuzione del vaccino. Inoltre, è possibile personalizzare il tasso di vaccinazione.

Chi non dovrebbe essere vaccinato?

La vaccinazione contro il COVID-19 non è raccomandata solo ai bambini e ragazzi sotto i 16 anni, in quanto il testing ha considerato solo soggetti adulti, ma tale indicazione potrebbe cambiare man mano che nuovi studi a riguardo verranno effettuati e pubblicati.

Vuoi saperne di più? Ascolta il podcast sul vaccino anticovid.

Ascolta "Vaccino anticovid: 10 miti da sfatare" su Spreaker.


Per maggiori informazioni sui vaccini anti-Covid, invitiamo a visitare il portale ufficiale del Ministero della Salute, cliccando qui .

Mostra commenti
Psoriasi: in arrivo una nuova cura?
Psoriasi: in arrivo una nuova cura?
Covid-19: ci si può infettare anche dopo il vaccino?
Covid-19: ci si può infettare anche dopo il vaccino?
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Come accorgersi se il menisco è rotto?
Come accorgersi se il menisco è rotto?
Come riconoscere e curare un nodulo alla tiroide
Come riconoscere e curare un nodulo alla tiroide
La menopausa e gli squilibri ormonali
La menopausa e gli squilibri ormonali
Il lupo mannaro esiste davvero?
Il lupo mannaro esiste davvero?