Bulldog Francese: carattere, aspetto fisico e cosa sapere

Ludovica Cesaroni

Ultimo aggiornamento – 31 Marzo, 2023

Bulldog francese: le caratteristiche della razza

Se si sta pensando di prendere un bulldog francese, forse si vorranno conoscere i motivi che rendono questa razza così popolare, nonché conoscerne storia e caratteristiche. 

Ecco tutto ciò che c’è da sapere sul cane Bulldog Francese.

Caratteristiche del french bulldog

Iniziamo col dire che vi sono molti modi per chiamarlo: Bulldog Francese, French Bulldog e Bouledogue Frances

Si tratta di un cane molto popolare con delle peculiarità che lo rendono immediatamente riconoscibile: dalla corporatura tozza e dalla scarsa altezza, il bulldog francese raggiunge un peso fino di 11 kg e un'altezza di circa 30 cm.

Il French Bulldog (chiamato anche "Frenchie", affettuosamente) ha una faccia piatta e accartocciata e orecchie sovradimensionate.

La sua faccia è rugosa e il suo labbro superiore sovrasta il labbro inferiore, in modo da assumere quel tipico broncio tipico, “da bulldog” appunto. Le adorabili caratteristiche del bulldog francese includono grandi orecchie da pipistrello e un naso molto corto.

Il Bulldog Francese ha un'aspettativa di vita di circa 10-12 anni, dunque moderata, se paragonata ad altre razze. Questi teneri cagnolini sono disponibili in un’ampia varietà di colori, tra cui: tigrato, fulvo, bianco e nero. 

Il mantello è corto, liscio e facile da curare: richiede solo una spazzolatura settimanale,  infatti il bulldog francese ha bisogno di una toelettatura da minima a moderata.

Storia del Bulldog Francese

Cercando di capire le origini di questa razza di cane, potrà essere interessante notare che, nonostante il suo nome, il Bulldog Francese in realtà è di origine inglese.

Nel diciannovesimo secolo, il bulldog divenne un cane da compagnia e furono sviluppati cani sempre più piccoli, per svolgere questo nuovo ruolo. A metà del 1800 Nottingham era un centro per la lavorazione del merletto e il Bulldog da compagnia divenne una sorta di mascotte per le merlettaie di Nottingham.

Molte persone nel commercio di merletti si trasferirono nel nord della Francia per avere opportunità lavorative più interessanti e una migliore qualità di vita, decidendo di portare con sé i propri piccoli Bulldog. 

I francesi adoravano questi cani dalle orecchie sovradimensionate e questi cani sono stati deliberatamente allevati proprio con lo scopo di selezionare esemplari solo con orecchie grandi, sempre più grandi. 

Il Bulldog francese è stato ufficialmente riconosciuto dall'American Kennel Club nel 1898.

La popolarità del Bulldog francese

Guardando agli ultimi anni, si può osservare come il bulldog francese sia diventato estremamente popolare tra le celebrità, sia italiane che internazionali: Chiara Ferragni, Federica Pellegrini, Francesco Totti, Flavia Pennetta, Emma Marrone, Lewis Hamilton, Lady Gaga, Reese Witherspoon, David Beckham, Madonna, Gigi Hadid, Dwayne Johnson, Chrissy Teigen e John Legend, Hugh Jackman e Hillary Duff.

Adattabile, giocoso e intelligente, si tratta di un cane che ama la sua famiglia. Con una personalità amichevole, leale e vivace e con il suo adorabile aspetto, il dolce Bulldog Francese è rimasto tra i cani più popolari al mondo, classificandosi al quarto posto nella classifica americana AKC (American Kennel Club).

Il prezzo per adottare un bulldog francese non è standard; infatti, il costo medio per questo cane può variare - mediamente - da circa 850 euro fino a 3.000 euro, a seconda dell'allevatore, del colore e del pedigree del cane.

Ci si potrebbe chiedere come mai i Bulldog Francesi siano così costosi. Questo cane deve essere inseminato artificialmente, in molti casi. Inoltre, a causa delle dimensioni e della forma di questa razza, la maggior parte delle femmine di Bulldog Francese deve essere sottoposta a parti cesarei, poiché può essere molto pericoloso partorire naturalmente. 

Tutti questi costi si sommano e vengono trasferiti al proprietario finale, determinando un prezzo di acquisto più elevato per la razza.

Carattere del Bulldog Francese

Possedere un bulldog francese può essere una grande gioia, perché questa razza è di buon cuore, affettuosa e divertente. Questi cani giocosi, amorevoli ed entusiasti richiedono un'attenzione costante e non stanno bene se lasciati soli.

I French Bulldog hanno un temperamento che è, allo stesso tempo, umoristico e malizioso; quindi i loro proprietari devono essere pazienti con tutte le goliardate che potrebbero fare.

Il Bouledogue Francese è il cane perfetto per la vita in appartamento, poiché non richiede né molto esercizio fisico né un cortile per correre.

In sintesi, i Bulldog Francesi sono estremamente affettuosi e non desiderano altro che dare amore ai loro proprietari. Si tratta di un ottimo cane per i bambini: in generale, un Bulldog Francese va d'accordo con altri animali domestici purché siano altrettanto giocherelloni. Per questo motivo, molte persone possiedono due Bulldog Francesi: essi vanno d'accordo tra loro e amano giocare insieme.

Sebbene questi cani siano adorabili ed estremamente popolari in tutto il mondo, non significa che siano adatti a chiunque. La personalità del Bulldog Francese dà loro il potenziale per essere un ottimo animale domestico di famiglia, tuttavia, in merito alla salute, è bene sapere che possono avere molti problemi, i quali possono rendere (finanziariamente ed emotivamente) difficile prendersi cura di questo cane.

La faccia appiattita dei Frenchie li rende inclini a problemi respiratori, indipendentemente dal clima caldo o umido. I Bulldog Francesi tendono ad avere problemi digestivi: spesso presentano gas intestinale e possono facilmente diventare stitici. 

Per affrontare queste condizioni, è importante fornire al proprio cane cibo di alta qualità: dunque, meglio evitare alimenti troppo ricchi d’amido cereali e mais, alle cui fonti (mais, riso) molti francesi sono allergici e che comunque rendono l’alimento scarsamente digeribile. 

Inoltre, questi alimenti tendono a causare sovrappesoIl consiglio è quello di scegliere un più proteico possibile, per evitare al meglio i problemi tipici della razza.

Cosa sapere quando si addestra un Bulldog Francese

Addestrare un Bulldog Francese può essere impegnativo, poiché gli esemplari di questa razza sono molto testardi. I Frenchie hanno una grande personalità e necessitano di una discreta quantità di addestramento per renderli buoni compagni,

Tuttavia, il fatto che amino l’uomo, li rende abbastanza facili da addestrare: basta dare loro la giusta motivazione (ad esempio degli snack) così che si possa ottenere la loro collaborazione.

I Bulldog Francesi sono intelligenti: addestrarli è facile fintanto che lo si fa sembrare un gioco e il cane si diverte. Se l'addestramento è fatto in modo positivo con molte ricompense alimentari, lodi e giochi. 

Un cucciolo di Bulldog Francese può imparare velocemente, ma tende ad essere testardo e non fa tutto ciò che gli viene chiesto.

L’importante è mantenere un atteggiamento positivo: punire il cane annullerà qualsiasi progresso fatto, ma è bene non cedere, insegnando nuovi comportamenti al guinzaglio, anche all’interno, in modo che non si allontani quando si annoia. 

I cani intelligenti possono annoiarsi facilmente, quindi l'allenamento deve essere suddiviso in sessioni della durata di un minuto o due. Quando il cucciolo obbedisce, va premiato con una grossa ricompensa e a quel punto può terminare la sessione di addestramento.

Cosa comportano le esigenze di esercizio del bulldog francese?

Il Bulldog Francese non tollera l'esercizio fisico troppo intenso, a causa della sua struttura. Come per il Bulldog Inglese, il Carlino e altri cani con il naso corto, il molto moto può procurare difficoltà respiratorie.

Tuttavia, i Bulldog Francesi sono inclini all'aumento di peso, quindi è comunque necessario un po' di esercizio quotidiano e di gioco.

Una piacevole passeggiata intorno all'isolato è un esercizio quotidiano sufficiente per la maggior parte dei bulldog francesi. Inoltre, le passeggiate quotidiane forniscono al cane un sacco di stimoli mentali, mentre si gode i panorami, i suoni e gli odori all'aperto.

I Bulldog Francesi sono inclini a problemi di surriscaldamento e respirazione, a causa della struttura dei loro volti. È estremamente importante non far esercitare eccessivamente questa razza. Infatti, i cani brachicefali (come il bulldog francese) sono soggetti a colpi di calore, poiché non riescono a incamerare abbastanza ossigeno, specie nelle stagioni più calde.

Temperamento del Bulldog Francese

Come accennato in precedenza, il Bouledogue Francese è un ottimo cane da compagnia: è gentile, amorevole e molto desideroso di compiacere i suoi padroni. 

Inoltre, è felice di trascorrere le sue giornate dormendo sul divano o rannicchiato in grembo al suo amico umano, che seguirà da una stanza all'altra.

La sua natura è molto buffa che spesso non si può fare a meno di sorridere in sua presenza. Inoltre questa razza di cane si adatta bene a quasi tutti gli ambienti di vita (sono di taglia piccola e hanno bisogno di modeste quantità di esercizio) e, al contrario della maggior parte dei cani della stessa taglia, non sono grandi abbaiatori.

Il Bulldog Francese ama giocare e va d'accordo con adulti, bambini e altri animali domestici. Tuttavia, i Frenchie possono essere territoriali e molto possessivi, specialmente quando ci sono altri cani in giro. Ecco perché la socializzazione in tenera età è molto importante in questa razza.

Problemi respiratori del bulldog francese: cose da sapere

Assieme ai problemi agli occhi e al surriscaldamento, i problemi respiratori del French Bulldog sono associati alla forma del viso.

Anche se la disposizione degli occhi e la dimensione ridotta del muso conferiscono al bulldog francese un aspetto più umano, il volto del bulldog francese non si è evoluto in modo naturale: è stato progettato allevando insieme cani con museruole più piccole. Ciò ha causato al Bulldog Francese la tendenza ad incorrere in alcuni problemi di salute molto seri.

I cani dalla faccia piatta sono indicati come "brachicefalici" e questa condizione è collegata a una varietà di problemi di salute, inclusi i problemi respiratori, detta “sindrome brachicefalica”. 

Se durante la notte il cane russa o se deve fermarsi frequentemente per respirare, prendendo aria dalla bocca, può essere utile consultare un veterinario per capire se sia necessario un piccolo intervento chirurgico alle vie nasali per migliorare la condizione respiratoria.


Ludovica Cesaroni
Scritto da Ludovica Cesaroni

Amo definirmi una creativa dalla forte impronta razionale. Scrivere, disegnare e creare con le mani sono le mie grandi passioni, ma il pungolo della curiosità mi ha sempre portato a interrogarmi sui grandi misteri della vita e a informarmi sui 'piccoli misteri' dell'uomo.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Ludovica Cesaroni
Ludovica Cesaroni
in Cane

308 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Esemplare di cane egiziano
Cane dei Faraoni: cosa sapere sul cane egiziano

Cane dei Faraoni: anche noto come cane egiziano è una razza originaria dall'Egitto con caratteristiche molto particolari, che è bene conoscere.

Cane crestato cinese che gioca
Cane crestato cinese: caratteristiche e cura

Il cane crestato cinese è una razza canina dall'aspetto particolare, ma cosa sapere prima di prenderne uno? Eccone i principali tratti fisici e caratteriali.