icon/back Indietro Esplora per argomento

Tracheite canina, cause, sintomi e cure

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 07 Dicembre, 2023

Cane corre felice in un prato

Non è sempre facile capire se la tosse del cane è un evento normale o se è piuttosto il sintomo di un problema fisico, meccanico, o di una patologia più seria. Se la tosse si manifesta in modo violento e persistente, e compaiono conati di vomito, potrebbe trattarsi di tracheite canina (tosse dei canili).

La tracheite canina,  è un'infiammazione della trachea multifattoriale che può colpire cani di ogni razza ed età. Con più facilità ne sono soggetti i cuccioli e i cani con le difese immunitarie compromesse, soprattutto se esposti a temperature fredde e a cambiamenti climatici repentini, ed esposti ad aree con molti cani.

Tuttavia, se si sospetta una condizione del genere, è fondamentale consultare immediatamente un veterinario per prevenire l'aggravamento del disturbo e l'insorgere di eventuali complicazioni.

Cos'è la tracheite

La tracheite è un'infiammazione della trachea, il condotto che collega la gola ai polmoni. Questo tubo contiene piccoli anelli di cartilagine e, quando si infiamma, può causare problemi di salute, tra cui una tosse persistente.

Le cause dell'infiammazione possono essere sia ambientali sia fisiche, includendo fattori come l'abbaiare continuo o un'infezione dell'apparato respiratorio.

La tracheite può sembrare un problema minore, trascurabile, ma è importante consultare un veterinario non appena si manifestano sintomi, anche se lievi. Una tosse insolita e persistente, in particolare, non dovrebbe essere sottovalutata.

Se non trattata, l'infiammazione della trachea può portare a vari problemi di salute e causare disagio al cane.

È importante tenere a mente la tosse nei cani non è una malattia in sé, ma un segnale di un problema (sintomo) che necessita attenzione.

Potrebbe essere un problema meccanico, come un corpo estraneo nella gola o un problema con la trachea, oppure potrebbe essere il sintomo di una malattia più seria, come una infezione polmonare, un problema cardiaco o una malattia ereditaria.

In altre parole, la tosse è un modo per il corpo del cane di comunicare che c'è un problema che necessita di attenzione.

Le cause della tracheite nel cane

Esistono molte possibili cause di tracheite canina, che possono variare da cause fisiche (come un collare troppo stretto o l'inalazione di corpi estranei) a cause chimiche (come l'esposizione a gas irritanti o fumo di sigaretta).

Anche malformazioni congenite, infezioni virali o batteriche, parassiti, problemi cardiaci e tumori possono causare tracheite.

Vediamole nel dettaglio.

Cause fisiche

  • collare troppo stretto
  • inalazione di corpi estranei (in questo caso accessi di tosse acuti)
  • inalazione di contenuto esofageo o gastrico
  • inalazioni di polvere
  • irritazione in seguito al posizionamento di un tubo tracheale (anestesia)

Cause chimiche

  • gas irritanti
  • fumi e vapori (fumo di sigaretta)

Malformazioni congenite

  • collasso tracheale (comune nei cani di piccola taglia come yorkshire-terrier, barboncino)
  • malattie ereditarie

Cause virali 

  • adenovirus di tipo II (tosse dei canili)
  • virus parainfluenzale
  • virus dell'herpes canino
  • virus del cimurro (paramyxovirus)

Cause batteriche

  • bordetella bronchiseptica (Bb)
  • germi non specifici

Problemi cardiaci

  • insufficienza cardiaca

Problemi ai linfonodi 

  • Ipertrofia dei linfonodi tracheo-bronchiali (molto raro)

Tumori 

  • tumori tracheo-bronchiali
  • tumori dei linfonodi tracheo-bronchiali

Inoltre, altre condizioni mediche possono essere all'origine della tracheite, come malattie cardiache o tumori tracheo-bronchiali.

Collasso della trachea

Il collasso della trachea è una condizione anomala della trachea che si riscontra frequentemente nelle razze di cani di piccola taglia e che provoca tosse e conati di vomito, oltre a difficoltà respiratorie.

I sintomi possono aggravarsi con l’età, obesità e peggiorare in presenza di fumo, allergeni esterni, clima caldo e umido.

Questa condizione si verifica quando gli anelli cartilaginei della trachea si indeboliscono, causando problemi di respirazione, in genere nei cani più adulti.  

Per il trattamento del collasso della trachea possono aiutare l'uso di umidificatori, l'assunzione di farmaci come i soppressori della tosse e gli steroidi.


Potrebbe interessarti anche:


Sintomi della tracheite nei cani

Uno dei sintomi più comuni della tracheite è la tosse e suoni che sembrano come lo schiarirsi della gola.

Se la tosse non è presente o è scarsa, un altro segnale che il cane potrebbe essere affetto da tracheite è dato da un cambiamento nel suo modo di abbaiare, a causa del fastidio alla gola provocato dall'infiammazione in corso.

In presenza di tosse come sintomo di patologie più serie, come la polmonite, versamento pleurico, complicazioni cardiache, possono presentarsi difficoltà respiratorie, aumento della temperatura corporea, perdita di appetito, letargia.

Fattori di rischio

Alcuni cani potrebbero essere più suscettibili a sviluppare la tracheite. Quelli che abbaiano molto, ad esempio, per l'ansia da separazione e che diventano nervosi ogni volta che restano soli, hanno maggiori probabilità di sviluppare disturbi alla trachea.

Primo piano di un cane

Il continuo abbaiare, infatti, irrita la gola e la trachea.

L'ambiente dei canili e delle pensioni per cani può aumentate il rischio di tracheite a causa della diffusione delle infezioni e del passaggio degli agenti patogeni da un cane all'altro.

In questi contesti, inoltre, l'abbaiare eccessivo è molto comune come conseguenza dello stress che vive il cane. 

Diagnosi della tracheite nei cani

La diagnosi della tracheite avviene attraverso una combinazione di esami fisici, analisi della storia clinica del cane e test diagnostici, che possono comprendere radiografie del torace, esami del sangue.

Trattamento della tracheite nei cani

Il trattamento è determinato dal veterinario in base alla condizione clinica del cane e alle cause della tracheite. 

Terapia Antibiotica

Nella maggior parte dei casi, quando la tosse non dipende da patologie più gravi, il veterinario prescrive antibiotici per trattare le infezioni batteriche sottostanti insieme ai farmaci espettoranti.

Se la situazione appare molto blanda il veterinario potrà prescrivere anche inizialmente solo antinfiammatori.

Prevenire la tracheite dei cani

La prevenzione della tracheite nei cani può includere vaccinazioni contro virus comuni e l'evitare  irritanti ambientali.

Mantenere il cane in un ambiente pulito e ben ventilato può aiutare a prevenire le infezioni respiratorie.

Ulteriori forme di prevenzione, ma che valgono come buoni accorgimenti anche in circostanze normali, comprendono l'esercizio fisico regolare del cane e il mantenimento di un peso sano.

Quanto dura la tracheite nel cane

In linea di massima, una tracheite del cane può guarire in massimo tre settimane che possono ridursi a pochi giorni se si interviene subito, consultando un veterinario.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

470 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Cane sorride e fa vedere i denti
Gengivite nel cane: cosa sapere e cosa fare?

Cosa provoca la gengivite nel cane e come trattare questa condizione? Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere nell'approfondimento.

cane di razza Coton de Tuléar
Coton de Tuléar o "Cane Reale del Madagascar"

Coton de Tulear o "Cane Reale del Madagascar", Ecco tutto quello che devi sapere sul piccolo cane dal mantello bianco, dolce, affettuoso, ipoallergenico.

icon/chat