Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Allergia Parvalbumina

Con quale esame si può capire se si è allergici alla parvalbumina contenuta nel pesce?

Buonasera, ho 24 anni ed ho sempre mangiato pesce (merluzzo e salmone inclusi). Da un anno, tuttavia, ogni volta che ingerisco merluzzo (e non salmone), mi si scatena una fortissima esofagite, con conseguente inappetenza, dolore al petto e retrosternale, acido che mi torna in bocca e febbre altissima. So che il merluzzo ed il salmone contengono parvalbumina che potrebbe essere la responsabile di questi fastidi. Mangiando frequentemente salmone, non avrei dovuto avvertire questi disturbi al pari del merluzzo? Un'eventuale allergia a questa proteina può escludersi per il semplice fatto che il mio organismo tollera il salmone (soffro di colon irritabile, e mi sono anche chiesta se il salmone, pur non scatenandomi un'esofagite, abbia semplicemente l'effetto di irritarmi il colon). Potrei evitare una gastroscopia attribuendo la "colpa" ad un'eventuale allergia a questa parvalbumina (dato che l'esofagite mi si scatena solo dopo il consumo di merluzzo) oppure è necessaria la gastroscopia? Non ci sarebbero altri esami equivalenti?

Potresti fare un esame molecolare con dosaggio di IgE contro Der p 10 o Pen a 1.

Tuttavia, trattandosi di disturbi gastrointestinali (esofagite eosinofila?), gli esami del sangue potrebbero essere negativi.

La gastroscopia consente di effettuare prelievi esofagei per la ricerca degli eosinofili, direi che è indispensabile.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giuseppe Pingitore
Dr. Giuseppe Pingitore
Roma - Via Mura dei Francesi, 153-161, Ciampino
Altre risposte di questo specialista
Rinite allergica: quale antistaminico assumere in gravidanza
Gli antistaminici di seconda generazione, caratterizzati da assenza di effetti collaterali quali sedazione e sonnolenza, possono essere assunti in gravidanza in presenza...
Allergia al pelo del cane: come si manifesta?
L'allergia verso un allergene inalante, esempio anche il cane, può presentarsi nel corso della vita. Mi sembra strano che tu sia allergico al...
Allergia al Dermatophagoides: la vaccinazione risulta utile?
Se i precedenti cicli di vaccino al Dermatophagoides hanno portato dei benefici, è consigliabile ripetere un altro ciclo in quanto, anche per l'allergia, come...
Apnee notturne nei bambini: come curarle?
A cura del dr. Giuseppe Pingitore, specialista in pediatria. Buongiorno, comprendo la tua preoccupazione. Quando parliamo di OSAS nei bambini, i sintomi sono altrettanto chiari: sonno...
Prurito per allergia all'oro: da cosa dipende?
Per quanto non frequente, l'allergia all'oro esiste e comporta per lo più dermatite da contatto e prurito. Nel punto della lesione, si può...
Vedi tutte
Risposte simili
Gonfiore alle palpebre: quali sono le cause?
Comprendo la natura della tua preoccupazione e il fastidio causato dalle palpebre gonfie. Ti dico che il mondo delle allergie è molto complesso e,...
Rinite: quali sono le cause della congestione nasale?
È opportuno che tu effettui un tampone nasale per valutare qual è l'agente infettante della tua rinite allergica. Una volta ottenuto il risultato del...
Bolle su tessuto gengivale a causa di Clorexidina: consigli?
Da quello che mi dici, potrebbe trattarsi di una reazione allergica al principio attivo del gel che stai utilizzando. Sarebbe opportuno fissare una visita di...