Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Anestesia Generale Fastidi

Quali fastidi si avvertono dopo l'anestesia generale?

Quali sono i fastidi che comunemente si avvertono dopo un'anestesia generale? Grazie per la risposta.

Anestesia generale: si perde conoscenza, non si ha più coscienza di ciò che accade e si perde la sensibilità al dolore. Esistono diversi farmaci anestetici generali, alcuni di essi sono dei gas o vapori che vengono inalati attraverso una maschera o un tubo di respirazione, mentre altri sono farmaci assunti per via endovenosa. Durante l’anestesia, il paziente viene attentamente monitorato dal team di anestesia.

Può essere inserito un tubo di respirazione attraverso la bocca e spesso attraverso la trachea per poter mantenere una corretta respirazione durante tutto l’intervento. La durata e il livello di anestesia vengono monitorati e costantemente regolati con estrema precisione.

Al termine dell’intervento, l’anestesista invertirà il trattamento così da far riacquistare consapevolezza in sala rianimazione. Al termine di un'anestesia, la maggior parte dei pazienti si sente in buone condizioni. Alcuni pazienti potrebbero accusare mal di gola e labbra asciutte a causa della presenza del tubo endotracheale o di altro presidio posizionato nelle vie aeree durante l'anestesia generale. Questi disturbi comunemente scompaiono dopo alcune ore o al massimo dopo 1-2 giorni. Eccezionalmente, si potrebbero avvertire dolori muscolari soprattutto a livello dei muscoli della spalla e del collo.

Non preoccuparti, sono l'effetto collaterale di alcuni farmaci usati per l'anestesia. Potrai accusare dolore nella zona operata. Le modalità del controllo del dolore acuto postoperatorio saranno discusse con l'anestesista durante la visita. Potresti accusare nausea o vomito nelle immediate ore dopo l'anestesia, anche se questo fenomeno è sempre meno frequente che nel passato, grazie all'uso di farmaci specifici ed efficaci. L'incidenza della nausea e del vomito postoperatorio è intorno al 20%-30% dei pazienti adulti sottoposti a trattamento anestesiologico.

Fai presente all'anestesista se nausea e vomito sono stati per te un problema in occasione di precedenti interventi. Questo permetterà di mettere in atto ulteriori provvedimenti per limitare al massimo il fenomeno.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Renata Lenoci
Dr.ssa Renata Lenoci
(0)
Lecco - Non disponibile
Altre risposte di questo specialista
Anestesia locale e generale: che differenza c'è?
Anestesia generale: viene anestetizzato tutto il corpo. Tubo in trachea (di solito indispensabile), per la respirazione. Paziente profondamente addormentato e quindi...
Anestesia epidurale: quando è sconsigliata?
L’analgesia epidurale è una tecnica anestesiologica che permette un'anestesia parziale del corpo, riducendo il dolore delle contrazioni; l’epidurale viene fatta a
Anestesia: può essere influenzata da vitamine ed integratori?
Gli anestesisti stanno conducendo alcune ricerche per determinare esattamente in che modo certe erbe ed integratori alimentari possano interagire con alcuni anestetici. Si...
Anestesia: come ci si prepara?
In caso di anestesia locale non associata a sedazione, non è necessario alcun digiuno pre-operatorio. In caso di anestesia generale, regionale o locale...
Anestesia spinale: può portare a paralisi?
L’anestesista è lo specialista che maneggia quotidianamente aghi e siringhe assai più degli altri specialisti. La posizione ottimale per facilitare la ricerca del punto esatto...
Vedi tutte

Risposte simili

Anestesia generale: quanto dura?
L'anestesia generale in senso stretto dipende ovviamente dal tempo chirurgico. In senso lato, la durata dipende dall'esperienza e dalle capacità dell'anestesista, dai farmaci da...
Anestesia generale: si fanno degli esami dopo?
Generalmente, non è necessario alcun esame a seguito di un'anestesia generale. Saluti
Anestesia spinale: può portare a paralisi?
L’anestesista è lo specialista che maneggia quotidianamente aghi e siringhe assai più degli altri specialisti. La posizione ottimale per facilitare la ricerca del punto esatto...