Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Calprotectina Fecale 68

Un valore di calprotectina fecale a 68 è preoccupante?

Salve, ho fatto l'esame della calprotectina fecale, i valori di riferimento del laboratorio dicono che oltre i 60 ug/g il test risulta positivo. A me è uscito 68 ug/g, mi devo preoccupare?

Buongiorno,
non devi preoccuparti per un'analisi al limite, bensì avere una diagnosi certa.
L'esame deve essere inserito nel contesto clinico globale, altrimenti è inidoneo ad una corretta diagnosi o valutazione clinica, completata sempre con l'esecuzione di un'indispensabile anoscopia

Un cordiale saluto
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Silvestro Lucchese
Dr. Silvestro Lucchese
Roma - Via di Trasone, 61, Roma, RM, Italia
Altre risposte di questo specialista
Gonfiore inguinale: cosa potrebbe essere?
Da quanto riferisci, si tratta probabilmente di un'ernia inguinale. La patologia è facilmente diagnosticabile all'esame clinico e documentabile con una banale ecografia inguino-scrotale. ...
Dolore ai lati della vagina: cosa lo provoca?
È indispensabile una valutazione diretta con una banale anoscopia, per avere una precisa diagnosi e poter poi scegliere il tipo di cura più idoneo...
Emorroidi a grappolo: come vanno trattate?
La diagnosi deve essere certa e documentata in ambiente specialistico prima di valutare il tipo di terapia. È indispensabile una valutazione diretta con una banale...
Trombo emorroidario sanguinante: cosa applicare?
La trombosi, ulcerata o meno, è una complicanza di una seria patologia emorroidaria. Consiglio una visita specialistica con studio fotografico anoscopico del canale anale...
Dolore all'ano: quale terapia seguire?
Non sono d'accordo nell'eseguire terapie senza una documentata diagnosi. Il cortisone, nel caso di ragadi, come potrebbe essere nel tuo caso, ritarda la...
Vedi tutte
Risposte simili
Adenoma tubolare e polipo iperplastico: cosa significa?
I polipi iperplastici e più ancora gli adenomi del colon-retto (tubulari, villosi, tubulo-villosi) rappresentano delle lesioni pre-cancerose, fortunatamente ad evoluzione discretamente lenta, che di solito,...
Dolore acuto al retto: cosa fare?
Le pomate e altri farmaci ad azione locale, detti topici, generalmente sono utili solo ai farmacisti dal punto di vista puramente economico, mentre risultano pressochè...
Dolore e pus: di cosa si tratta?
Dai sintomi che descrivi, posso dirti che non si tratta di emorroidi, ma di una lesione suppurativa, probabilmente un ascesso e/o...