Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Chemioterapia Farmaci

Il Crizotinib può sostituire efficacemente la chemioterapia?

Da 8 mesi, mia moglie è sottoposta a chemioterapia, dovuta ad adenocarcinoma al polmone sinistro. Dopo l'ultima TAC, le è stata proposta una terapia a base di Crizotinib, che rimpiazzerebbe la chemioterapia. Che tipo di farmaco è? È corretta la terapia?

Per darti un parere più circostanziato, occorrerebbe che io visionassi la documentazione clinica completa, esami iconografici, ematochimici ed il tipo di chemioterapia precedentemente impiegato.

Posso però dirti, riguardo al Crizotinib, che è un nuovo farmaco della categoria a bersaglio molecolare assimilabile per effetto ad un vero e proprio trattamento chemioterapico come generalmente pazienti e famiglie intendono. Può teoricamente migliorare la condizione di malattia se la popolazione cellulare tumorale risponde al trattamento. 
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
Roma - VIA F.A.GUALTERIO, 127
Altre risposte di questo specialista
Eritrodisestesia: cos'è?
L'eritrodisestesia palmo plantare, anche nota come sindrome mano-piede in oncologia, è il risultato di alcuni trattamenti con farmaci oncologici, si presenta con arrossamento e...
Linfonodi all'inguine: cosa comportano?
La presenza di linfonodi inguinali è cosa normale dal punto di vista anatomico. Se tali linfonodi sono dolenti o ingranditi di volume, la prima ipotesi...
Carcinoma ovarico: quali cure seguire?
Il principio attivo Avastin è un agente inibitore dell'angiogenesi ed è un farmaco ormai di comune utilizzo. Occorre verificare però le condizioni generali...
Marcatori tumorali: cosa indicano?
Il CEA è un marcatore tumorale. Tale marcatore non possiede una specificità ed una sensibilità del 100%, pertanto può trovarsi alterato anche in condizioni non...
Ulcere durante la chemioterapia: cosa fare?
E' indispensabile che tu ti sottoponga ad una visita clinica per verificare lo stato effettivo delle ulcerazioni. Se non dovessero tendere a guarigione, è opportuno...
Vedi tutte
Risposte simili
Linfedema: di cosa si tratta e qual è la causa?
Se il flusso linfatico subisce dei rallentamenti, i tessuti si intossicano e la linfa che ristagna impregna le cellule, creando una situazione di allagamento che...
PET: che cos'è?
La PET (acronimo inglese di Positrone Emission Tomography) è la Tomografia a Emissione di Positroni, una tecnica di indagine che utilizza degli isotopi radioattivi per...
Neurinoma dell'acustico: quando operarlo?
Il neurinoma dell'acustico è un tumore ad invasività locale le cui modalità di trattamento contemplano la rimozione microchirurgica (prima scelta ove possibile) o...