Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cistoscopia

È il caso che un uomo, al quale è stata rimossa una neoplasia vescicale, faccia una cistoscopia di controllo?

Gentile dottore, un anno fa a mio padre, all'epoca settantacinquenne, è stata rimossa una neoplasia vescicale di alto grado superficiale. La terapia prevista fu di 6 instillazioni endovescicali di bcg con cadenza settimanale. Sette mesi fa, in seguito a cistoscopia, gli fu rilevata una recidiva, rimossa con resezione. La terapia, che ha preso il via 3 mesi fa, è stata di 8 instillazioni con cadenza mensile (termineranno, pertanto, a settembre). È possibile effettuare nel frattempo una cistoscopia di controllo? In merito ho avuto pareri contrastanti: un urologo ritiene che il risultato sia alterato e non credibile (oltre al fatto che sia particolarmente irritante in questa fase), mentre l'altro la consiglia. Che fare? In attesa di gentile riscontro, le invio cordiali saluti e la ringrazio anticipatamente per l'attenzione. Saluti.

Caro utente,
i protocolli internazionali prevedono che la cistoscopia per i primi 2 anni, specie in caso di neoplasie di alto grado, debba essere eseguita ogni 3 mesi. Sarebbe importante sapere che tipo di recidiva ha avuto, perché se si tratta di una recidiva neoplastica, va ripetuto il ciclo settimanale, eventualmente con altro farmaco, non più con bcg.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giuseppe Quarto
Dr. Giuseppe Quarto
Napoli - Via Mergellina
Risposte simili
Infezione delle vie urinarie nel neonato: come si manifesta?
Ti descriverò alcuni sintomi, che però variano a seconda dell’età, ma diciamo che nel neonato si possono riscontrare: febbre oltre 38 gradi e mezzoarresto della...
Esame citologico delle urine: cos'è?
L'esame citologico delle urine è un test diagnostico utilizzato per studiare le cellule che rivestono la parete della vescica. Parte di queste cellule...
Prolasso della vescica: quali sono le cause?
Le cause del prolasso della vescica di tua madre possono dipendere da un fattore genetico, dal numero delle gravidanze e dei parti,...
Altre risposte di questo specialista
Psa: quali sono i valori nella norma?
Caro utente, il psa è una proteina prodotta dalla prostata, benché si ritenga che un valore superiore a 2.5 ng/dl sia un piccolo campanello d'allarme,...
Prostata: come tenerla a bada?
Caro utente, alla luce della tua storia clinica, dopo tutti gli esami che hai fatto, il tuo psa è con altissima probabilità legato alla...
Prostata: che esami fare?
Caro utente, la diagnosi di prostata infiammata è una diagnosi sopratutto clinico analmenestica, che si fa tramite visita urologica eventualmente correlata da ecografia; potrebbero essere...
Prostatite: come curarla?
Caro utente, la prostatite è una patologia seccante da guarire, perché per debellarla è necessario individuarne le cause, c'è anche da dire che lo...
Urinare: perchè alle volte è tanto frequente?
Buonasera,le cause per cui si urina molto possono essere diverse, possono variare da un eccesso di assunzione di liquidi a un cattivo assorbimento fino ad...
Vedi tutte