Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Dermatite Atopica

Esistono nuove cure per la dermatite atopica?

Sono una donna che da più di 30 anni soffre di una fastidiosissima dermatite atopica che negli ultimi tempi si limita soprattutto alle mani (prima invece, o in particolari momenti, mi colpiva alle pieghe e palpebre). Ho fatto sempre un sacco di esami da cui risulta che ho una forte allergia al nichel per la quale ho fatto anche un vaccino. Più di qualche dermatologo mi ha detto di convivere con questa malattia e di tenerla sotto controllo con i cortisonici. Naturalmente, dopo tanti anni ho la pelle notevolmente assottigliata ed anche le unghie sono tutte ricurve con ondulazioni strane. Volevo sapere se esistono farmaci nuovi in proposito o esami più dettagliati che mi portino ad una guarigione. Anche mio papà e mia figlia hanno lo stesso problema. Grazie.

Buonasera,
una terapia definitiva per la dermatite atopica non esiste.

Se, a seguito di test allergologici, ai cibi, ai metalli, ad alcuni composti chimici, alla polvere, si scoprisse di essere allergici, eliminando l'allergene o usando farmaci antistaminici, si potrebbe avere la meglio sulla malattia.

In molti casi, però, non si riesce a venire a capo dell'origine del problema, che tende perciò a manifestarsi e regredire da solo. Ai farmaci classici, pomate cortisoniche con effetto antinfiammatorio e antistaminici per ridurre il prurito, si associano oggi gli immunomodulatori, farmaci capaci di agire sul sistema immunitario, riducendone l’attività.

Inoltre, oggi si usano i derivati dell'ascomicina come Tacrolimus e Pimecrolimus, farmaci che riducono la secchezza e il prurito. Si trovano in forma di pomata da applicare localmente.

La corretta detersione è però il modo più semplice per tenere sotto controllo il disturbo. Evitare bagni lunghi che seccano ulteriormente la pelle. È preferibile una doccia rapida e tiepida. Non si devono utilizzare detergenti qualsiasi e molto schiumosi, perché alterano il film idrolipidico e rendono la cute ancora più secca, aumentando il prurito. Sono preferibili detergenti oleosi, privi di profumazione, che possono essere di volta in volta suggeriti dal dermatologo.

È anche importante applicare creme emollienti, a base per esempio di acqua termale, con l’effetto di ridurre la secchezza.

L’abbigliamento ha la sua importanza: è meglio evitare di porre a contatto della pelle lana o tessuti sintetici, per il loro effetto irritante. Sono più adatti i tessuti delicati come il cotone, il lino, la seta.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Maria Cristina Luvarà
Dr. Maria Cristina Luvarà
(1)
Reggio di Calabria - Via Galileo Galilei,48 Reggio Calabria
Altre risposte di questo specialista
Prurito anale: come risolverlo?
Buongiorno, devi fare un esame parassitologico delle feci (coprocoltura) che nel caso indirizzerà verso un problema infettivologico intestinale. ...
Verruche del viso. Come eliminare le verruche piane?
Buongiorno. Le verruche piane, se di esse si tratta, possono andar via da sole. Pertanto, soprattutto nel tuo caso che ha già visto l'insuccesso di...
Escrescenze bianche dopo la bruciatura dei condilomi: è normale?
Buonasera. Potrebbe trattarsi di esiti cicatriziali dell'operazione. Ti consiglio una visita specialistica. Saluti
Psoriasi: come si manifesta?
Buonasera. Il cuoio capelluto può essere interessato nella forma di Psoriasi a placche che costituisce circa l'80% di tutti i casi di psoriasi...
Acari che scavano cunicoli sotto la pelle: quali sono?
Buonasera, la lesione caratteristica della scabbia è il cunicolo: occorre però precisare che, nella maggioranza dei casi, esso non è...
Vedi tutte
Risposte simili
Ustione: qual è la prima cosa da fare?
Sia che il paziente sia un adulto o un bambino la prima cosa da fare è allontanare la fonte dell`ustione (che può essere una fonte...
Ustione di 3° grado: è possibile eliminarne i segni?
Purtroppo non è possibile eliminare completamente una cicatrice anche se la si può rendere meno visibile; dipende dal tipo: se è retraente o distrofica (quando...
Ustioni: sono utili i rimedi naturali?
Usare rimedi naturali senza il parere di un medico può essere pericoloso. Le ustioni devono essere curate in base alla loro...