Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Escherichia Coli Cronica

Come combattere l'escherichia coli?

Mia madre, che ha 67 anni, ha fatto l'urinocoltura più di una volta e risulta sempre l'escherichia coli, ha preso anche gli antibiotici, ma non le hanno fatto niente. Cosa potrebbe fare per questo problema?

Occorre chiarire le cause della persistenza di questo microrganismo di provenienza intestinale, nelle urine.
 
La terapia antibiotica, prolungata oppure ciclica/intermittente, non è risolutiva, a volte persino controproducente: non risolve il problema e seleziona inoltre ceppi del germe resistenti agli antibiotici, rendendo i germi difficilmente contrastabili.

È necessaria una visita urologica preceduta o accompagnata da indagini complete e appropriate.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Daniele Porru
Dr. Daniele Porru
Pavia - Strada Campeggi
Risposte simili
Infezione delle vie urinarie nel neonato: come si manifesta?
Ti descriverò alcuni sintomi, che però variano a seconda dell’età, ma diciamo che nel neonato si possono riscontrare: febbre oltre 38 gradi e mezzoarresto della...
Esame citologico delle urine: cos'è?
L'esame citologico delle urine è un test diagnostico utilizzato per studiare le cellule che rivestono la parete della vescica. Parte di queste cellule...
Prolasso della vescica: quali sono le cause?
Le cause del prolasso della vescica di tua madre possono dipendere da un fattore genetico, dal numero delle gravidanze e dei parti,...
Altre risposte di questo specialista
Minzione scorretta: dove trovare la causa?
Gentile paziente, è necessario fare un esame e una visita dei genitali, perchè solo così è possibile definire il problema senza possibilità di errore ed...
Prostatite: come va trattata?
Buongiorno, la terapia della prostatite può avvalersi dell'uso di molti trattamenti che, a seconda dei casi, possono comportare l'uso di antibatterici (antibiotici e altri composti...
Infezione da enterococco: come va debellata?
Buongiorno, il trattamento delle infezioni urinarie ricorrenti richiede una conoscenza del funzionamento degli organi pelvici, in particolare vescica-uretra e intestino, in particolare, il colon che...
Risonanza al bacino: rileva anche la condizione prostatica?
Buongiorno, i due esami sono diversi e mirati alla ricerca di informazioni differenti, la risonanza magnetica multiparametrica della prostata da tempo si è rivelata un'indagine...
Perdite urinarie: è normale dopo un intervento alla prostata
Buongiorno, dopo l'intervento di prostatectomia radicale, l'incontinenza urinaria è uno degli inconvenienti che possono realizzarsi, poichè, insieme alla ghiandola prostatica e alle vescicole seminali, viene...
Vedi tutte