Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Ischemie Cerebrali Cosa Fare

Cosa fare in caso di ischemie cerebrali?

Da una risonanza magnetica si sono riscontrate una serie di ischemie alla testa. Ho bisogno di un bravo neurologo, sono preoccupata per la mia salute. Soffro di mal di testa molto forte. Cosa posso fare?

Anzitutto, per tranquillizzarti, sarebbe necessario verificare di che tipo di lesioni si tratta e questo banalmente è fattibile con l'aiuto del medico curante attraverso la semplice lettura del referto; infatti la descrizione della presenza di "una serie di ischemie" potrebbe anche ridursi alla mera presenza, come avviene in molti pazienti affetti da emicrania, di esiti gliotici aspecifici, talora senza sostanziale rilevanza clinica se non associati ad altri fattori di rischio cerebrovascolari. Fatta questa generica premessa la prima cosa è consultare un neurologo esperto in cefalee sottoponendo alla sua attenzione le immagini, e non solo il referto, relative alla RMN encefalo; un diario delle crisi cefalalgiche, focalizzando le caratteristiche di frequenza, durata dei singoli attacchi, qualità del dolore e risposta ai trattamenti al bisogno. Questo in linea di massima, visto che dalla tua descrizione sembra che la RMN non dimostri anomalie di interesse d'urgenza.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giovanna Bellini
Dr.ssa Giovanna Bellini
Livorno - Viale Alfieri
Altre risposte di questo specialista
Paresi improvvisa a un braccio: cosa fare?
La rachicentesi e la elettromiografia con velocità di conduzione possono essere derimenti, fatta la diagnosi ad esempio nelle CIDP le terapia sono su base immunomodulante,...
Mal di testa e vertigini: quali le cause?
I sintomi e la durata sono apsecifici e non derimenti, per quanto si possa rispondere con queste poche notizie anamnestiche va valutata la eventuale presenza...
Paralisi periferica del nervo facciale: si può recuperare?
I neurinomi del VII nascono a diversa localizzazione, intratemporali ed extracranici, i più frequenti, ed i neurinomi intracranici molto rari. Originano dalle cellule...
Miastenia e crisi respiratorie: cosa fare?
I farmaci "immediati" per crisi respiratorie sono essenzialmente i broncodilatatori...ma in questo caso sarebbero utili se le crisi fossero attacchi di asma; nel caso di...
Febbre e mal di testa: cosa può essere?
Un mal di testa come quello che descrivi è compatibile con la situazione di base di tuo padre, la febbre, inoltre,...
Vedi tutte
Risposte simili
Idrocefalo nel bambino: che cosa significa?
L'idrocefalo è determinato da un accumulo patologico di liquido cefalorachidiano o liquor nelle cavità cerebrali denominate ventricoli. Ciascun individuo produce normalmente tale...
Sclerosi multipla: cos'è la CCSVI?
La CCSVI di cui mi parli è l’acronimo di Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale.La CCSVI è una patologia vascolare caratterizzata da stenosi venose di varia...
Diagnosi di sclerosi multipla: come si esegue?
In genere, se i disturbi neurologici sono di una certa importanza, si va dal medico curante o in alcuni casi, se l’esordio è stato acuto,...