Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Malessere Montagna

È preoccupante se dopo uno sforzo intenso ci si sente deboli con nausea?

Dopo un'intensa mattinata di sci, ho avvertito sintomi severi come vomito, diarrea, formicolio alle dita che in seguito si sono irrigidite fino a non poterle più controllare, debolezza acuta e ho sentito freddo. In seguito, mi sono addormentata e al mio risveglio, pur essendo molto provata, sentivo che la crisi era ormai passata. Cosa è potuto succedere?

In questi casi, non c'è motivo di preoccuparti, perché è una reazione fisiologica dell'organismo. Il nostro corpo, infatti, è sensibile a cosa gli si impone e a cosa gli si nega. In questo caso, hai imposto al tuo corpo un notevole sforzo fisico, che ha richiesto molta energia.

Una volta finita la performance, la carenza nel sangue di sali come magnesio, potassio e calcio si è manifestata, dando luogo alle contrazioni spastiche delle dita.

Il tuo corpo, rendendosi conto dell'emergenza, ha avuto una reazione di vasocostrizione sia muscolare periferica (estremità fredde) che enterica (vomito) ed ha concentrato il sangue in organi nobili, come cervello, fegato, polmoni, per permetterti di superare la crisi.

Ti consiglio di prepararti all'attività fisica con un corretto apporto di sali minerali, con l'aiuto di integratori idrosalini che trovi in farmacia e di non sovrapporre il periodo del ciclo mestruale agli sforzi intensi.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Marco Castellazzi
Dr. Marco Castellazzi
Torino - Via Giuseppe Baretti 1/h
Risposte simili
Dolore cronico: quali possono essere le cause?
Può essere difficile stabilire la causa scatenante di un dolore cronico, poiché può derivare da una serie di fattori. Il dolore può...
Dolore: come si definisce la sua soglia?
L'intensità del dolore percepito, anche a parità di trauma, varia molto da persona a persona. Mentre alcune persone percepiscono il dolore in maniera significativa, altre...
Fungo amanita falloide: cosa succede se ingerito?
L'amanita falloide, conosciuta anche con il nome di tignosa verdognola, è un fungo altamente velenoso della famiglia delle amanitacee. I danni...
Altre risposte di questo specialista
Esame delle urine: come interpretare i valori?
Buongiorno,le emazie che si trovano nel fluido sono dovute alle micro concrezioni di calcoli che si trovano nei reni o nelle vie urinarie e queste...
Atipie cellulari a nodulo e flogosi cronica: cosa significa?
Posso capire la tua preoccupazione e la difficoltà nel comprendere pienamente il referto dell'esame istologico. La mucosa di rivestimento delle corde vocali è...
Dolore lato viso e formicolio alle labbra: qual è la causa?
La flogosi del nervo facciale o la nevralgia del trigemino per probabile comparsa di zoster sono i principali candidati.Se non ci...
Continua espettorazione del catarro: qual è la causa?
Se hai una sinusite, l'espettorazione del catarro è un sintomo comune. Anche in caso di fibrosi cistica, il catarro è molto abbondante.Ti...
Pomata all'arnica: a cosa serve?
La pomata all'arnica che ti è stata consigliata dal tuo medico ha una naturale azione antinfiammatoria. Puoi seguire fiduciosamente le indicazioni del tuo medico. 
Vedi tutte
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più