Vomito

Contenuto di:

Il vomito è lo svuotamento forzato del contenuto dello stomaco per contrazione violenta del diaframma e dei muscoli addominali, con rilasciamento del cardias.

Cos'è il vomito?

Vomito | Pazienti.it

Il vomito è una scarica forte dei contenuti dello stomaco. Può essere un evento collegato a qualcosa che non si stabilizza proprio all'interno dello stomaco. Il vomito ricorrente può essere causato da condizioni mediche sottostanti, può anche portare alla disidratazione, che può essere mortale se non trattata.

Quali sono le cause del vomito?

Il vomito è un sintomo molto comune. Mangiare troppi cibi o bere troppo alcool può far rigettare una persona. Questo non è generalmente motivo di preoccupazione. Il vomito non è una condizione medica. È un sintomo di altre condizioni. Alcune di queste includono:

Il vomito frequente non correlato a nessuna di queste cause può essere un sintomo della sindrome da vomito ciclico. Questa condizione è caratterizzata da episodi di vomito per un massimo di 10 al giorno. Di solito, è associato a nausea ed estrema mancanza di energia. Si verifica principalmente durante l'infanzia e influenza i bambini intorno all'età di 5 anni.

Può causare episodi di vomito diverse volte durante tutto l'anno quando non è trattata. Può anche avere gravi complicazioni che includono:

Il vomito è un sintomo comune, ma può talvolta richiedere un'attenzione medica di emergenza. Ci si dovrebbe recare immediatamente dal medico se:

  • si vomita per più di un giorno
  • si sospetta avvelenamento alimentare
  • si ha un grave mal di testa accompagnato da un collo rigido
  • si hanno gravi dolori addominali

Il sangue nel vomito è un'altra ragione per chiamare i servizi di emergenza. Vomito del sangue è anche conosciuto come ematemesi e si riferisce ad una situazione in cui un paziente:

  • vomita grandi quantità di sangue rosso
  • sputa sangue scuro

Il vomito con sangue è spesso causato da ulcere, rotture dei vasi sanguigni e sanguinamento dello stomaco. Può anche essere causato da alcune forme di cancro. Questa condizione è spesso accompagnata da vertigini. Una persona che vomita sangue deve chiamare immediatamente un medico o recarsi presso il dipartimento di emergenza più vicino.

Quali sono le complicanze del vomito?

La disidratazione è la complicanza più comune legata al vomito. Il vomito provoca l’espulsione non solo del cibo, ma anche di liquidi. La disidratazione può causare:

Queste complicazioni sono particolarmente gravi nei neonati e nei bambini che vomitano. Questo è dovuto al fatto che i bambini più piccoli hanno una massa corporea minore e quindi hanno meno fluidi che li sostengano. I genitori i cui bambini mostrano sintomi di disidratazione devono immediatamente parlare con un pediatra.

La malnutrizione è un'altra complicazione del vomito. Il mancato mantenimento dei cibi solidi provoca la perdita di sostanze nutritive. Le persone che sperimentano eccessiva stanchezza e debolezza legate al vomito frequente devono consultare un medico.

Come viene trattato il vomito?

Il trattamento per il vomito affronta la causa sottostante. L'idratazione è importante anche se un paziente vomita solo una volta. Si consiglia di bere liquidi chiari, i quali contengono elettroliti e possono contribuire a fornire sostanze nutritive essenziali che sono state perse attraverso il vomito.

Gli alimenti solidi possono irritare uno stomaco sensibile, aumentando le probabilità di vomito. Quindi, può essere utile evitare i cibi solidi finché non si tollerano i liquidi chiari.

Il medico potrebbe prescrivere farmaci antiemetici per frequenti vomiti. Questi farmaci aiutano a ridurre gli episodi di vomito.

Rimedi alternativi come i prodotti che contengono zenzero, bergamotto e olio di lemongrass possono anche aiutare.

I cambiamenti dietetici possono anche aiutare a bloccare il vomito ricorrente. Questi sono particolarmente utili per la nausea mattutina.

li alimenti che aiutano ad alleviare il vomito includono:

  • alimenti non grassi
  • crackers salati
  • prodotti a base di zenzero

È anche possibile provare a mangiare pasti di dimensioni più piccole per tutto il giorno.

Come si può prevenire il vomito?

I piani di trattamento sono il miglior corso d'azione per le condizioni mediche correlate. Quello che porta al vomito può variare tra i pazienti e può includere: 

  • consumo eccessivo di alcool
  • mangiare troppo cibo
  • emicrania
  • fare esercizio fisico subito dopo aver mangiato
  • stress
  • cibi caldi o piccanti
  • mancanza di sonno

L'adozione di migliori abitudini di vita può aiutare a prevenire episodi di vomito. È difficile evitare completamente i virus che causano il vomito, ma è possibile ridurre le possibilità di prenderne uno seguendo una buona igiene, come il lavaggio regolare delle mani. Sapere come trattare il vomito ricorrente può aiutare ad evitare ulteriori complicazioni.

Argomenti: nausea vomito influenza gastrointestinale
Acetone | Pazienti.it
Acetonemia

L’acetonemia è nota a tutti come acetone ed è un disordine del metabolismo.

Campylobacter | Pazienti.it
Campylobacter

Campylobacter, ormai conosciuto come Helicobacter, è un genere di batteri che causano l’intossicazione alimentare. Tipicamente un avvelenamento da cibo causa una gastroenterite, diarrea e vomito.

Ipertrofia_del_piloro | Pazienti.it
Ipertrofia del piloro

Nei neonati, l'Ipertrofia del piloro è la causa più comune di ostruzione gastrica e la causa chirurgica più comune di vomito.

Emesi | Pazienti.it
Emesi

Il vomito, insieme alla nausea, è sintomo di un disturbo gastrico. L'emesi è il termine medico per il vomito. L'emesi è lo svuotamento forzato dello stomaco.