Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Minzione Frequente Bruciore Cause

Quali sono le cause di una minzione frequente?

Sono un ragazzo di 22 anni e da una settimana vado più spesso in bagno ad urinare (urinando anche poco) e ogni tanto sento un leggero dolore alla punta dell'uretra (cioè lo sbocco dell'uretra che si trova in prossimità del glande). Verso dicembre 2013, ebbi un episodio molto più marcato e, dopo cura antibiotica, mi è passato. Ad aprile 2014, si è ripresentato e ho curato con Augmentin e mi è passato di nuovo in 6 giorni. Ora ho di nuovo quel problema, anche se noto che il disturbo di aprile era meno marcato di quello di dicembre e quello che ho adesso è meno marcato di quello di aprile. Verso fine gennaio 2014, feci una spermiocoltura con ricerca di germi comuni, candida, trichomonas, clamidia, micoplasmi con esito negativo. Verso fine febbraio 2014, feci un tampone uretrale con ricerca di germi comuni, candida, clamidia e micoplasmi con esito negativo e verso maggio 2014, ho fatto un'urinocoltura con ricerca di germi comuni e clamidia con esito negativo. Al momento, ho una micosi orale che sto curando con Mycostatin, sciacqui di bicarbonato e Diflucan compresse e la guarigione è a buon punto, in più sto rinforzando le difese immunitarie con il Supradyn. In questo momento, avviare una cura antibiotica rischierebbe di ostacolare la guarigione dalla micosi? Una volta completata questa terapia, secondo voi, è il caso di insistere con un antibiotico più forte o eseguire un tampone uretrale?

Potrebbe anche trattarsi di uretrite su base infiammatoria e non infettiva.

Persisterei con la cura intrapresa, introducendo anche un immunomodulante.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello
L'Aquila - Via Trieste, Carsoli, AQ, Italia
Altre risposte di questo specialista
Testicolo gonfio e duro: quali le cause?
Buongiorno. Il testicolo gonfio e duro potrebbe anche far pensate a una modesta epididimite, di riflesso ad una condizione di flogosi vescicale e...
Rapporto anale: può trasmettere virus intestinali?
Da quello che mi descrivi, potresti aver contratto una infezione da Escherichia coli. Esegui una spermiocoltura. Saluti.
Malattia di la peyronie: come si cura?
In qualità di Andrologo ( e sulla base della sola mia esperienza, quindi non in maniera assoluta) non penso tu possa trarne giovamento. ...
Grumi nello sperma: cosa fare?
Una infiammazione di origine non batterica. Utile completare il quadro diagnostico con uroflussometria ed ecografia vescicale e prostatica sovrapubica per valutare...
Testicolo gonfio e bruciore al pene: quali sono le cause?
Buongiorno, l'aumento di volume potrebbe essere dato dalla presenza di un idrocele e di una cisti dell'epididimo. Nel...
Vedi tutte
Risposte simili
Sangue nelle urine: cosa fare?
L’ematuria da cui è affetto tuo figlio può essere dovuta a patologie renali come glomerulonefriti, ovvero infiammazioni acute o croniche del rene, oppure...
Infezione delle vie urinarie nel neonato:come si manifesta?
Ti descriverò alcuni sintomi, che però variano a seconda dell’età ma diciamo che nel neonato si possono riscontrare: febbre oltre 38 gradi e mezzo, arresto...
Esame citologico delle urine: cos'è?
L'esame citologico delle urine è un test diagnostico utilizzato per studiare le cellule che rivestono la parete della vescica. Parte di queste cellule vengono infatti...