Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Prolasso Della Valvola Mitrale

In caso di prolasso della valvola mitrale, è il caso di prendere dei medicinali?

Buonasera, mi hanno diagnosticato un prolasso della valvola mitrale, nulla di grave per il cardiologo e il fastidio era lieve, tanto che non mi ha prescritto alcun medicinale. Ora, da qualche giorno, il fastidio è aumentato con qualche fitta pesante ogni tanto. Non sarebbe il caso di prendere qualche medicinale?

Da quello che mi sembra intuire, accusi dei dolori puntori che possono esserci nel prolasso mitralico e, seppur fastidiosi, non corrispondono ad una coronaropatia e non sottendono quindi una grande gravità.

Per capire se il fastidio sia dovuto però ad extrasistoli (i battiti "in più") però sarebbe indicato un consulto cardiologico e/o un holter cardiaco.

Saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Luigi Gianturco
Dr. Luigi Gianturco
Pavia - Corso Pavia, Vigevano, PV, Italia
Risposte simili
Donare il cuore: quali sono le condizioni?
Perché un paziente possa donare il cuore ne deve essere dichiarata la morte cerebrale, cioè l'elettroencefalogramma deve essere piatto da almeno 12 ore,...
Rigetto dopo il trapianto di cuore: come evitarlo?
Un organo trapiantato viene rigettato dal corpo del ricevente se riconosciuto come estraneo. Per evitare il rigetto è necessario che tua madre segua...
Coronarografia: come si svolge?
La coronarografia è un'indagine diagnostica invasiva, nel senso che si esegue mediante l'inserzione di un catetere attraverso un'arteria radiale a livello dell’avambraccio...
Altre risposte di questo specialista
Bev rare e isolate: cosa significa?
BEV sono ventricolari e non sopra, ma magari hai confuso con BESV. In ogni caso, sia gli uni che gli altri, come già ti hanno...
Battiti cardiaci bassi: quale potrebbe essere la ragione?
Il fatto che tu non abbia sintomi già indica che sia un qualcosa di "tollerato" e/o parafisiologico del tuo cuore. Magari, prima dello smartwatch...
Levitra: si può assumere se la branca sinistra è bloccata?
Il blocco di branca sinistra, che è una caratteristica dell'elettrocardiogramma, può essere correlato a cardiopatie (patologie del cuore) anche serie, ovvero può esser...
Dolore alle scapole: di cosa si potrebbe trattare?
Partiamo dalla fine: non esiste una sorta di familiarità inversa ovvero sia, il figlio non genera familiarità nel padre e, nella fattispecie, la coartazione,...
Duoplavin: bisogna accompagnarlo ad un gastroprotettore?
Il dovere è un'indicazione assoluta e potrebbe fuorviare. Diciamo che è consigliabile, laddove si assumano farmaci di quel tipo (leggasi: antiaggreganti) che si attui...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Bev rare e isolate: cosa significa?
BEV sono ventricolari e non sopra, ma magari hai confuso con BESV. In ogni caso, sia gli uni che gli altri, come già ti hanno...
Battiti cardiaci bassi: quale potrebbe essere la ragione?
Il fatto che tu non abbia sintomi già indica che sia un qualcosa di "tollerato" e/o parafisiologico del tuo cuore. Magari, prima dello smartwatch...
Levitra: si può assumere se la branca sinistra è bloccata?
Il blocco di branca sinistra, che è una caratteristica dell'elettrocardiogramma, può essere correlato a cardiopatie (patologie del cuore) anche serie, ovvero può esser...
Dolore alle scapole: di cosa si potrebbe trattare?
Partiamo dalla fine: non esiste una sorta di familiarità inversa ovvero sia, il figlio non genera familiarità nel padre e, nella fattispecie, la coartazione,...
Duoplavin: bisogna accompagnarlo ad un gastroprotettore?
Il dovere è un'indicazione assoluta e potrebbe fuorviare. Diciamo che è consigliabile, laddove si assumano farmaci di quel tipo (leggasi: antiaggreganti) che si attui...
Vedi tutte