Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Prostatite Vescica Iperattiva

Coe si cura prostatite e vescica iperattiva?

Qualche anno fa, il mio specialista che mi cura per una prostatite, dopo tutti gli esami e la terapia che è durata 4 mesi mi ha detto che molto probabilmente il problema della mia incontinenza era causata oltre che dalla prostatite anche da una vescica iperattiva; mi ha dato un farmaco ma purtroppo questo farmaco non ha risolto il problema, anzi mi ha dato altri problemi collaterali tipo sensi di affaticamento e di collassi. Vorrei avere da parte vostra, se potete, un suggerimento da darmi come comportarmi e se possibile darmi qualche altro farmaco più efficace. Preciso che sono un uomo di 51 anni e soffro di prostatite da parecchi anni, ultimamente il problema si è aggravato perché nel giro di pochi minuti non riesco a trattenere il bisogno di urinare e mi urino addosso. Preciso che durante il giorno vado a urinare anche 10 volte.

Buonasera, penso che il tuo problema sia affinare la terapia, magari gestendo i farmaci in maniera adeguata. L'andare ad urinare spesso non sempre è un problema vescicale. Immagino che il tuo specialista ti abbia proposto un eventuale cambio di terapia. Probabilmente dopo aver cambiato la terapia i sintomi inizieranno a migliorare, se così non fosse certamente il tuo specialista ti chiederà esami più approfonditi.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Andrea Loreto
Dr. Andrea Loreto
Modena - Via Giuseppe Mazzini 111 - Campogalliano
Altre risposte di questo specialista
Psa reflex 4,562: che significa?
Buongiorno. Così come poni la domanda i valori dicono poco, dipende molto dai dosaggi precedenti, dalle terapie che sono in corso e gli eventuali interventi cui...
Cellule epiteliali nelle urine: cosa significa?
Se intendi dire che ci sono cellule epiteliali nelle urine, significa che la via escretrice si sta desquamando. Normalmente, non è un reperto isolato, a...
Eco transrettale: in cosa consiste?
l'ecografia prostatica trans rettale è l'esame che per mezzo di una sonda ecografica (sonda endocavitaria) permette di misurare i diametri prostatici. L'ecografia inoltre...
Cistite da escherichia coli: cosa fare?
Rispondere così è complesso. Le infezioni sono condizionate da molti fattori, non ultima la sintomatologia soggettiva. L'età, le co-patologie i farmaci assunti possono cambiare la...
Calcoli renali: cosa fare?
La terapia antidolorifica per i calcoli si avvale di farmaci immediati e a lento rilascio, ma non è il pronto soccorso il posto giusto dove...
Vedi tutte
Risposte simili
Prostatite: quando è inevitabile operare?
In situazioni specifiche sono state impiegate metodologie chirurgiche di trattamento tese a rimuovere o distruggere parte del tessuto prostatico, ma le conseguenze sull'eiaculazione...
Iperplasia prostatica benigna: quali sono le conseguenze?
È la più comune neoplasia benigna nell'uomo. È caratterizzata dalla proliferazione, soprattutto a carattere fibroso/muscolare, della zona centrale della ghiandola prostatica, a differenza del
Fimosi: di che cosa si tratta e come viene trattata?
La fimosi può essere presente dalla nascita oppure può manifestarsi in seguito a traumi conseguenti a brusche manovre di retrazione del prepuzio. È...