Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Tumore Seno Mastectomia

Che significa calcificazioni n sede degli incroci vasali dopo tumore al seno?

Sono stata operata di tumore al seno 10 anni fa, è stata fatta una mastectomia con relativa ricostruzione del seno sinistro. Al controllo mammografico annuale sono risultate alla mammella destra calcificazioni in sede di incroci vasali. Cosa significa? Devo sentire il parere del chirurgo che mi ha operata?

Buongiorno. No, la decisione sul da farsi deve essere del Senologo che valuterà di persona le condizioni di calcificazioni del seno. Da come le hai descritte potrebbero essere calcificazioni vascolari che non hanno alcun tipo di significato e quindi non meritevoli di alcun tipo di trattamento.

Comunque è il senologo diagnosta la figura a cui devi fare riferimento.

Un saluto

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Antonio De Serio
Dr. Antonio De Serio
Foggia - Via Marco Pagano 4
Altre risposte di questo specialista
Perdite ematiche dal seno destro durante il periodo mestruale: quali cause?
Se le perdite sono monolaterali ed anche mono-orofiziali, ovvero fuoriescono da un unico orifizio dei 20 – 25 che sono sul capezzolo occorre procedere con...
Dolore intenso al capezzolo: di cosa potrebbe trattarsi
Un controllo, anche per l’età (dai 30 anni in poi è altamente consigliata visita ed ecografia mammaria annuale) credo che sia necessario. ...
Ecografia al seno:cosa indica questo referto?
Vi sono troppi punti interrogativi per consentirmi di risponderti se non in maniera troppo generica. Prima di tutto occorrerebbe conoscere la tua età. Seconda...
Cisti epatiche di natura nodulare: cosa significa?
Per quanto riguarda le cisti, sono, per definizione, formazioni a contenuto liquido, assolutamente benigne, quindi non devi preoccuparti per questo. ...
Terapia adiuvante: è indicata dopo intervento conservativo per tumore al seno?
Ti consiglio di rivolgere queste domande al suo oncologo, in quanto dai dati, insufficienti, forniti non sussisterebbero le motivazioni e le condizioni per effettuare una...
Vedi tutte
Risposte simili
Isteroscopia diagnostica: che cos'è?
L'isteroscopia è un esame endoscopico che permette di osservare la cavità uterina tramite una sonda ottica: un piccolo telescopio collegato ad un monitor...
Ipertiroidismo in gravidanza: come gestirlo?
L'ipertiroidismo in gravidanza può essere controllato senza rischi per il feto, purché sotto controllo di un endocrinologo esperto. Nel 1°...
Irsutismo: di cosa si tratta?
Per irsutismo, si intende una condizione caratterizzata dall’anomala presenza di peluria terminale (grossa, ruvida e pigmentata che prima della pubertà è presente solo a livello...