Bere l'acqua fa dimagrire? Ecco cosa dicono gli esperti

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 24 Novembre, 2023

ragazzo beve acqua in ufficio

Che l'acqua faccia bene all'organismo non è una novità. Il corpo è composto di acqua per il 60%-70% dunque è evidente che questo elemento sia fondamentale. Il suo potere idratante è noto e sempre sostenuto dalla comunità medico-scientifica le cui linee guida internazionali consigliano di bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

L'acqua è distribuita in tutto il corpo e si trova nei muscoli, nel sangue, nelle ossa e persino nel cervello. Il suo ruolo è fondamentale, essendo un componente chiave del sangue nel trasportare nutrienti e ossigeno alle cellule. Inoltre regola la temperatura corporea, lubrifica le articolazioni, protegge gli organi e i tessuti e aiuta il corpo a eliminare i rifiuti attraverso l'urina e il sudore. 

Ma l'acqua fa molto di più per il corpo che non semplicemente mantenerlo idratato, infatti potrebbe addirittura aiutare a perdere qualche chilo di troppo. 

Prima di vedere perché bere acqua fa dimagrire, però, è utile chiarire che il suo contributo è solo una parte di un approccio complessivo alla perdita di peso.

È vero che bere molta acqua fa dimagrire?

Non si deve pensare che bevendo tanta acqua, come per magia si dimagrisca . La questione è un poco più complicata e tira in ballo anche la dieta alimentare e l'esercizio fisico. Ma sicuramente, non v'è dubbio che vi sia un legame tra acqua e peso corporeo, come mostrano anche le evidenze medico-scientifiche sino a oggi esistenti.

Come premesso, siamo composti perlopiù di acqua, un elemento privo di calorie che svolge un ruolo primario in quasi tutte le funzioni organiche. Come suggerisce la ricerca, più il corpo lavora bene, maggiore è la sua efficienza anche nel bruciare i grassi. Attività che rientra nei suoi compiti. 

I modi in cui l'acqua può aiutare a perdere peso sono diversi, e li vediamo a breve.

In un percorso corretto di dimagrimento sano, bere è fondamentale. Non a caso, infatti, qualsiasi dietologo o nutrizionista raccomanda sempre di bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

Vediamo nel dettaglio perché bere acqua fa dimagrire. 

L'acqua può aiutare a ridurre l'appetito

Lo stimolo della fame induce a cercare cibo ma non sempre è bene ascoltarlo, soprattutto quando si tratta di spuntini fuori pasto. Per mettere a tacere questo stimolo, un buon rimedio potrebbe essere quello di bere acqua. L'acqua può diminuire l'appetito perché passa all'interno rapidamente, distendendo lo stomaco, un meccanismo questo che invia messaggi di sazietà al cervello.

Allo stesso modo, bere acqua poco prima di mangiare può aiutare a ridurre l'assunzione di cibo, come sostiene questo studio del 2016 che ha osservato una riduzione del 22%  nel contenuto calorico totale del pasto consumato  in persone che avevano bevuto due bicchieri d'acqua subito prima di mangiare. Due bicchieri sarebbero, dunque, sufficienti per creare una sensazione di sazietà precoce e, dunque, per aiutare nella gestione del peso..

Bere acqua può stimolare il metabolismo

Anche in questo caso, è stato uno studio di 8 settimane pubblicato nel 2013 a dimostrare l'effetto dell'acqua sulla perdita di peso e sulla riduzione di indice di massa corporea in 50 ragazze in sovrappeso , dopo aver bevuto circa due bicchieri d'acqua mezz'ora prima di colazione, pranzo e cena, e senza apportare altri cambiamenti dietetici.

Questo effetto dell'acqua è legato alla sua capacità di stimolare la termogenesi nel corpo (o produzione di calore) in particolare quando è fredda. I cambiamenti acuti nella regolazione cardiovascolare e nel dispendio energetico con il consumo di acqua sembrano essere mediati dall'attivazione del sistema nervoso simpatico. Pertanto, bere acqua fornisce uno stimolo simpatico, che aumenta il tasso metabolico attraverso la termogenesi, che a sua volta aumenta il dispendio energetico giornaliero totale.

Tuttavia, malgrado il meccanismo della termogenesi, non si deve pensare che bere acqua fredda fa dimagrire di più rispetto a quella a temperatura ambiente. Ossia, non ci si deve concentrare su questo aspetto, essendo anche altri i fattori che incidono sul dimagrimento.

Bere acqua fa bene durante l'esercizio fisico

L'acqua è fondamentale durante l'attività fisica in quanto contribuisce a dissolvere gli elettroliti - minerali come il sodio, il potassio e il magnesio - che vengono distribuiti in tutto il corpo. Questi elettroliti svolgono un ruolo cruciale nelle contrazioni muscolari, necessarie per qualsiasi tipo di movimento. Un loro squilibrio può provocare crampi, che non sono l'unico effetto collaterale della disidratazione.

Mantenere un adeguato livello di idratazione può migliorare la qualità degli allenamenti riducendo la sensazione di stanchezza e permettendo di prolungare la durata dell'esercizio fisico. 

L'acqua aiuta a eliminare i rifiuti

Bere acqua facilita la produzione di urina,  in gran parte costituita da acqua stessa, e aiuta la corretta peristalsi intestinale, facilitando anche l’evacuazione delle feci , poiché l'acqua le mantiene morbide.

In altre parole, più ci si idrata, più è facile mantenere una sana attività intestinale evitando così problemi di gonfiore e stitichezza. Inoltre, un'adeguata idratazione promuove la funzione renale, eliminando i batteri dannosi dalle vie urinarie e prevenendo lo sviluppo dei calcoli renali.

Quanta acqua bere per dimagrire?

La quantità di acqua consigliata è generalmente 2 litri di al giorno. Bere nelle giuste quantità durante la giornata può aumentare la lipolisi, il processo attraverso il quale il corpo brucia i grassi per ricavare energia, secondo una mini-revisione del 2016 di studi su animali pubblicati in Frontiers in Nutrition.

Non vi sono molte evidenze al riguardo, ma sembra che la disidratazione diminuisca la lipolisi. Secondo un'altra teoria, messa in evidenza da un esperimento condotto sempre sugli animali, una corretta idratazione permette il mantenimento di un ottimale volume cellulare, favorendo la sensibilità insulinica e un corretto funzionamento dei mitocondri, aspetto fondamentale per il metabolismo cellulare dei grassi.

L'acqua può ridurre stress e affaticamento

L'acqua può contribuire a ridurre lo stress e l'affaticamento. Secondo alcuni studi, la disidratazione può portare a sintomi quali sonnolenza, diminuzione dell'attenzione, affaticamento, vertigini e confusione. Un altro studio del 2016, pubblicato sulla rivista International Journal of Sports Medicine, ha rilevato che la disidratazione può aumentare la produzione di cortisolo, noto come l'ormone dello stress. Come ben noto, questo ormone ha anche un impatto sul controllo del peso.

Bere acqua e bicarbonato fa dimagrire?

Il bicarbonato di sodio da solo non può far perdere peso, questo è chiaro. Tuttavia, quando combinato con una dieta equilibrata e con l'attività fisica, potrebbe contribuire a migliorare la digestione e il metabolismo che indirettamente possono favorire la perdita di peso.

Bere acqua e limone fa dimagrire?

Una delle domande che ci si pone è se bere acqua e limone al mattino fa dimagrire. All'interno di un regime alimentare corretto, bere acqua e limone può aiutare aiutare a idratare il corpo, a eliminare le tossine e le sostanze che possono infiammare l'organismo, a migliorare la digestione e aumentare la sazietà contribuendo a ridurre la ritenzione idrica e il gonfiore intestinale. Ciò detto, bere acqua con limone non deve e non può essere considerato un metodo primario per la perdita di peso.
 

Perché l'acqua fa bene?

Ecco quali sono gli altri effetti che l'acqua può avere sull'organismo. 

L'acqua fa bene alla pelle

Non è ancora noto il meccanismo, ma l'acqua fa bene anche alla pelle. In uno studio del 2015 pubblicato sulla rivista Clinical, Cosmetic and Investigational Dermatology, i ricercatori hanno scoperto che aumentare l'assunzione di acqua agisce sulla pelle nello stesso modo di un idratante topico, influenzandone la fisiologia e l'elasticità.

L'acqua aumenta la concentrazione

Come stupirsene, se si pensa che l'acqua occupa il 73% di spazio nel nostro cervello. Dunque, anche piccoli scompensi di idratazione compromettono il livello di concentrazione e le prestazioni che richiedono attenzione e abilità mnemoniche, secondo una ricerca pubblicata sul Journal of the American College of Nutrition.

L'acqua regola la pressione sanguigna

L'acqua svolge un ruolo fondamentale anche nel mantenere il controllo della pressione sanguigna. La sua funzione è quella di rendere più fluido il sangue, prevendendo una sua eccessiva viscosità e coagulabilità inappropriata. 

Altri effetti dell'acqua sull'organismo

  1. Aiuta a regolare la temperatura del corpo attraverso la sudorazione e la respirazione.
  2. Lubrifica le articolazioni e i tessuti del corpo, facilitando il movimento e riducendone l'attrito.
  3. Insieme al sangue trasporta ossigeno e nutrienti essenziali alle cellule del corpo. Senza acqua, il sangue si ispessirebbe rendendo questo "trasporto" più difficile.
  4. Aiuta a eliminare i rifiuti dal corpo attraverso l'urina, il sudore e altre secrezioni. Senza sufficiente acqua, il corpo potrebbe trattenere le scorie  e le tossine, causando potenzialmente danni alla salute.
  5. Contribuisce alla digestione e all'assorbimento dei nutrienti, facilitando il passaggio del cibo attraverso il tratto gastrointestinale e prevenendo la stitichezza.
  6. Mantiene l'equilibrio dei fluidi e degli elettroliti nel corpo, fondamentale per la funzione di cuore, muscoli e nervi.

Concludendo, bere acqua può aiutare la perdita di peso per le ragioni descritte, ma è importante adottare un approccio più completo e sostenibile, associare a questa buona abitudine una dieta ipocalorica e l'esercizio fisico.

Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Maurizio Romano
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Diete

575 articoli pubblicati

a cura di Dr. Maurizio Romano
Contenuti correlati
Quinoa non cotta al naturale
Quinoa: proprietà, benefici e valori nutrizionali

La quinoa possiede numerose proprietà, ma quali sono i benefici più noti che apporta all'organismo? Ecco i suoi valori nutrizionali e perché consumarla.

kefir
Kefir: scopri tutte le controindicazioni e gli effetti collaterali

Kefir controindicazioni ed effetti collaterali, ecco quando è bene limitare, o eliminare, questa bevanda nota per i suoi tanti benefici per la salute.