Yoga per dimagrire, funziona davvero?

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 20 Maggio, 2024

ragazza fa yoga in salotto

Praticare yoga per dimagrire può apportare realmente dei benefici all'organismo in termini di perdita di peso e di tonificazione muscolare? Qual è il rapporto tra yoga e dimagrimento quali sono le posizioni migliori per modellare il proprio corpo? Scopriamolo insieme.

Lo yoga per dimagrire è veramente efficace?

Sono in molti a chiedersi se lo yoga faccia dimagrire veramente o se, invece, sia piuttosto un'attività dolce e basata soprattutto sull'allungamento posturale. La pratica regolare delle asana, ovvero delle varie posizioni che compongono una sequenza di yoga, può effettivamente svolgere un ruolo nella perdita di peso per diversi motivi.

Innanzitutto, lo yoga aiuta a dimagrire a prescindere perché, come tutte quelle attività producono un dispendio calorico, favorisce l'eliminazione del grasso in eccesso.  

A seconda dell'intensità del workout, si potrà bruciare una quantità variabile di calorie: se infatti nelle pratiche più meditative il dispendio è meno marcato, altri stili di yoga sono decisamente impegnativi e consentono di smaltire il peso in eccesso.

Dimagrire con lo yoga è più semplice rispetto ad altri sport perché alcune asana lavorano moltissimo sul rinforzo muscolare: addominali, gambe, braccia e schiena sono le parti del corpo più sollecitati, inoltre alcuni esercizi si focalizzano su determinati distretti muscolari che difficilmente vengono attivati con stili di allenamento più classici, come ad esempio i workout che si fanno in palestra.

Attraverso l'unione di asana e pranayama, ovvero di specifici esercizi di respirazione, l'organismo è spinto a eliminare le tossine accumulate e a purificarsi, tuttavia un aspetto da non sottovalutare è legato al tipo di muscoli che si attivano durante la pratica yogica, i quali sono spesso poco sollecitati durante la vita quotidiana.

Quale stile di yoga per dimagrire velocemente?

Lo yoga è un'attività che unisce mente e cuore conosciuta e praticata fin dall'antichità. Anche in Occidente ormai sono moltissimi gli stili che si sono diffusi con successo, tuttavia essi non sono tutti uguali. Sebbene la maggior parte condivida le medesime posizioni, essi possono variare notevolmente in termini di intensità e, di conseguenza, anche come dispendio calorico.

Quali sono, allora le tipologie di yoga più funzionali alla perdita di peso?

Power yoga

Il Power yoga è sicuramente uno degli stili di yoga che fa bruciare più calorie, visto che si concentra essenzialmente sulla parte fisica della pratica. Durante una sessione di power yoga le asana vengono praticate in modo continuo e molto dinamico, in modo che il corpo sia continuamente sollecitato

La muscolatura viene mantenuta attiva per lunga parte della pratica, mentre allo stesso tempo l'impegno aerobico richiesto permette di allenare anche l'apparato cardiovascolare

yoga-per-dimagrire-2

Una sessione tipo inizia solitamente con una serie di esercizi di riscaldamento necessari per predisporre il corpo all'esecuzione degli esercizi, poi si comincia la pratica vera e propria, durante la quale le asana si alternano in modo continuo. Seguono poi alcune posizioni di distensione e un breve rilassamento finale.

Ashtanga Vinyasa

Chi è alla ricerca di una sequenza di esercizi yoga per dimagrire non può non mettersi alla prova con un flow di Ashtanga vinyasa. In questo stile il respiro è coordinato ai movimenti del corpo e la sequenza, decisamente fisica e dinamica, può arrivare ad essere anche molto intensa.

L'Ashtanga yoga si caratterizza per il fatto che la sequenza che viene ripetuta è sempre la stessa, così che, una volta imparata, l'allievo la possa praticare anche in autonomia. 

Anche in questo caso, dopo un breve rilassamento si passa alle asana più attive, le quali vengono mantenute in genere dai due ai cinque respiri.

Hatha yoga

L'Hatha yoga è lo yoga considerato più tradizionale e, grazie alla sua sequenza di asana e alla grande attenzione riservata al respiro, l'allievo può sperimentare un senso di distensione e di fluidità impareggiabili. 

Hot yoga (o Bikram yoga)

Questo stile di yoga permette di eliminare un gran numero di tossine e di bruciare calorie, visto che si esegue in una stanza riscaldata in cui le temperature possono raggiungere i 40°. Durante la pratica l'allievo sperimenta un grande rilassamento, tuttavia è necessario bere spesso e fare attenzione a non incorrere in abbassamenti di pressione.


Potrebbe interessarti anche:

Quali sono le posizioni yoga per dimagrire?

Praticare yoga per perdere peso è certamente un buon metodo per tonificare i muscoli, rinforzare le articolazioni, allungare i tendini e sollecitare l'apparato aerobico. In genere i risultati arrivano rapidamente quando si alterna lo yoga con sport più aerobici, come ad esempio la corsa o il nuoto, oppure quando lo si pratica almeno due volte a settimana.

Quali sono, allora gli esercizi di yoga per dimagrire? Eccone quattro da provare assolutamente:

  • saluti al sole. I saluti al sole vengono utilizzati sia per attivare il corpo e predisporre alla pratica, sia come esercizio a sé stante. In genere se ne eseguono dai due ai cinque cicli completi per lato (destra e sinistra) e possono essere molto intensi. Il saluto al sole infatti allunga molto bene la schiena e potenzia i quadricipiti e le braccia, andando anche a stimolare i polpacci (soprattutto quando si deve mantenere la posizione del "cane a faccia in giù");
  • il Cobra (o Bhujangasana). La posizione del cobra può essere molto sfidante e si concentra soprattutto sulla parte superiore del corpo. Si esegue distendendosi a pancia in giù, mantenendo le gambe allungate e le mani con i palmi rivolti verso terra ai lati delle spalle. Da qui si contraggono i glutei e si alza il petto sollevandolo da terra e cercando di allungare bene la colonna vertebrale, senza dimenticare di alzare il mento verso l'alto. L'esercizio, che va sempre eseguito dopo aver riscaldato bene la schiena, può essere ripetuto dalle tre alle cinque volte;
  • la Barca. La posizione della Barca è perfetta per chi desidera allenare gli addominali. Si esegue da seduti, piegando le ginocchia e sollevando i piedi da terra. Si rimane così qualche minuti, cercando di mantenere l'equilibrio e allo stesso tempo portando le cosce verso il patto, tenendo le braccia tese e sollevate in avanti;
  • la posizione del Guerriero. Tra le posizioni di yoga per dimagrire non può mancare quella del Guerriero, che stimola soprattutto i glutei e le gambe. Per farla occorre aprire le gambe tenendone una indietro e una avanti. Ruotare poi il piede più indietro a novanta gradi verso l’esterno, mentre in contemporanea bisogna piegare il ginocchio della gamba davanti. Portare le braccia verso l’alto e aprirle poi lateralmente.

Yoga in casa per dimagrire: gli esercizi da provare

Se non si ha tempo o modo di frequentare una sala o un centro dove praticare insieme a un gruppo, nulla vieta di provare qualche esercizio di ginnastica yoga per dimagrire in casa. Oltre a stimolare la tonificazione muscolare, questa pratica di origine indiana agisce sulla capacità dell'organismo di provare rilassamento, abbassa i livelli di cortisolo (il cosiddetto "ormone dello stress") e aiuta a far dormire meglio.

Fra le posizioni yoga che è possibile anche eseguire in casa, e che sono più adatte per chi desidera perdere peso, vi sono:

  • trikonasana, ovvero la posizione del triangolo. Trikonasana stimola la contrazione degli addominali obliqui e, al tempo stesso, permette un allungamento profondo della muscolatura della schiena;
  • ukatasana, o la posizione della sedia. Quest'asana agisce in particolare sui muscoli delle gambe e dei glutei, rendendoli forti e tonici;
  • vasisthasana. Considerata una tra le migliori posizioni yoga per dimagrire, ideale per chi vuole tonificare gli addominali, quest'asana rinforza i muscoli obliqui e le braccia.
Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Christian Raddato
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Attività fisica

988 articoli pubblicati

a cura di Dr. Christian Raddato
Contenuti correlati
tennista accusa dolore al gomito
Esercizi per epicondilite: quali sono e come eseguirli

L'epicondilite è una condizione dolorosa che colpisce il gomito. Una serie di esercizi efficaci può aiutare a ridurre il dolore, scopriamo insieme quali.

Due persone over 50 praticano yoga insieme
Posizioni yoga di coppia: le più semplici da fare in due

Posizioni yoga di coppia: ecco le più semplici Asana da fare in due per chi vuole sperimentare questa pratica dai tanti benefici per il corpo e la mente.