icon/back Indietro Esplora per argomento

Astinenza sessuale: quali sono gli effetti?

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 01 Dicembre, 2022

Astinenza sessuale: i possibili effetti

L'astinenza sessuale è una condizione che può riguardare sia donne sia uomini, in qualsiasi momento della vita

Può derivare da cause diverse che possono essere di natura volontaria o condizionata da altri fattori esterni e/o da cause di forza maggiore.

Se volontaria, si tratta di una scelta che non provoca alcun turbamento nella persona che vive bene senza. Diverso è il caso di un'astinenza da sesso obbligata, che può invece dipendere da problemi fisici, relazionali, da condizionamenti mentali o da disfunzioni e disturbi sessuali.

Sebbene studi e ricerche dimostrino alcune evidenze sui benefici della sessualità, è bene ritenere l'astinenza sessuale una normalissima condizione quando dettata da una scelta volontaria che fa stare bene.

Cos'è l'astinenza sessuale

Per astinenza sessuale si deve intendere la mancanza di rapporti sessuali per un certo periodo di tempo più o meno lungo.

Come premesso, le ragioni per cui ci si astiene dal sesso possono essere molteplici e diverse. Una tra queste è che si sta bene anche senza, quando per esempio non si sta vivendo una relazione di coppia.

Le altre motivazioni possono essere di natura fisica, relazionale, psicologica o emotiva. 

Le cause dell'astinenza dal sesso

Vediamo adesso alcune tra le cause più frequenti dell'astinenza da sesso

Può derivare, per esempio, dall'assenza di un partner con cui relazionarsi. In questo caso, la persona che vive l'assenza momentanea o prolungata di una relazione di coppia, sessuale/amorosa, può non sentire il bisogno di uno scambio sessuale occasionale, e può decidere di astenersi dal sesso per un periodo o anche per anni.

C'è anche da considerare che la vita sessuale è direttamente legata ai propri stati d'animo, alla propria psiche ed emotività e che non si può incastrare in uno schema sequenziale di causa ed effetto. Dunque, anche quando si è in un rapporto di coppia, può succedere che il sesso non abbia la priorità su altre condizioni. 

Vi sono poi i condizionamenti esterni. Esiste anche l'astinenza da rapporti sessuali legata a impedimenti che non hanno a che fare con la volontarietà. Queste cause esterne agiscono sulla persona in modo più o meno forte, costringendola all'astinenza, oppure demotivandola a causa di fattori che hanno un impatto sulla sua emotività, etica, integrità morale.

Entrando nel dettaglio, l'astinenza da sesso obbligata può dipendere da una condizione di salute. In questi casi, la persona è costretta ad astenersi per problemi di natura organica, fisica. 

Non solo, l'astinenza sessuale forzata può anche dipendere da fattori psicologici, emotivi, etici o da convinzioni temporanee o meno circa i propri progetti di vita.

Alcuni esempi risiedono nelle convinzioni religiose,  nel rispetto per una tradizione culturale, ma anche nel timore di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile o di una gravidanza indesiderata.

Una volta presentati i motivi che potrebbero indurre ad astenersi dal fare sesso, vediamo quali sono le possibili conseguenze dell'astinenza sessuale.

Astinenza sessuale: quali sono le conseguenze?

Prima di entrare nel dettaglio dei possibili effetti dell'astinenza sessuale, vediamo perché si ritiene che fare sesso abbia impatti fisici e psicologici positivi.

Sembra che il sesso sia buona terapia soprattutto nel ridurre il cortisolo, ormone dello stress, sono di natura scientifica.

Lo stress, infatti, può comportare difficoltà nella gestione delle emozioni e mancanza di equilibrio dovuto alle sue conseguenze: insonnia, disturbi digestivi, cattivo umore, ansia e/o depressione.

Le ricerche nel campo confermano infatti che fare sesso, stare in intimità, stimola il rilascio di neurotrasmettitori come ossitocina, dopamina e serotonina

L'ossitocina, nota come l'ormone dell'amore e della felicità, produce effetti positivi sulla psiche e sul comportamento, e viene stimolata proprio dal contatto fisico (anche solo abbracci, carezze, baci).

La dopamina agisce sui centri cerebrali del piacere e le endorfine riducono dolore e stress.

Uno studio condotto su 30.000 uomini e donne tra il 1989 e il 2012 ha messo in evidenza come lo scambio sessuale anche solo una volta alla settimana possa portare felicità all'interno della coppia. 

Non è solo l'attività sessuale a portare benefici, anzi, ai fini della sensazione di benessere sembra essere più efficace il contatto fisico che si instaura quando ci si scambiano coccole e affettuosità, come: dormire abbracciati, tenersi per mano, baciarsi e accarezzarsi. 

Tutto ciò migliora la qualità della vita.

Sintomi dell'astinenza sessuale

Quando prolungata nel tempo, l'astinenza sessuale può causare alcuni stati psicologici riconoscibili come stress da astinenza. La condizione si manifesta attraverso un senso di irrequietezza, ansia o anche depressione. 

Mentre dal punto di vista fisico, l'astinenza dal sesso protratta nel tempo può manifestarsi attraverso questi sintomi

  • assenza graduale del desiderio di contatto (diminuisce nel tempo)
  • mancanza di eccitazione sessuale che si nutre della stessa mancanza di energia causata dall'astinenza
  • nelle donne, possibile secchezza vaginale (soprattutto per quelle in menopausa) dovuta alla scarsa lubrificazione vaginale
  • negli uomini, il rischio di disfunzione erettile e riduzione della libido
  • insonnia, a causa dell'assenza di ossitocina che agisce con effetto calmante favorendo un buon riposo
  • malumore e tristezza
  • rapporti meno empatici con gli altri
  • tendenza ad ammalarsi più facilmente (secondo alcuni studi infatti fare sesso aiuta l'organismo a contrastare alcune malattie e ad aumentare gli anticorpi importanti per il nostro sistema immunitario
  • minore tolleranza al dolore fisico: endorfine e ossitocina, rilasciate durante il piacere fisico, sono potenti analgesici naturali
  • crisi di coppia, dovuta all'assenza reiterata dei rapporti sessuali che può generare insicurezza in uno dei due partner, mancanza di complicità e distacco emotivo.

Astinenza dal sesso nella coppia

Il sesso non è tutto, ovviamente, ma è anche vero che in una relazione di coppia la vita sessuale attiva e condivisa è una parte dell'ingranaggio di un meccanismo complesso, la relazione a due.

Non è detto sia così per tutte le coppie, ma può succedere che l’astinenza diventi il segnale di un problema relazionale vissuto da entrambi o da uno dei due partner. 

Generalmente, bisogna ammettere che l'astinenza da sesso potrebbe essere un fattore presente nelle coppie stabili di lunga durata, all'interno delle quali si allenta la vita sessuale per via delle abitudini quotidiane e della condivisione di tutto ciò che procura anche una certa dose di pensieri, stanchezza o preoccupazione.

L'astinenza da rapporti sessuali può anche dipendere da un problema legato a disturbi e disfunzioni sessuali o relazionali

Se così fosse, tuttavia, è possibile affrontare e superare questa condizione grazie all'aiuto e al supporto di specialisti, dal ginecologo all'andrologo allo psicoterapeuta esperto in sessuologia clinica che potrà valutare il percorso per le coppie con problemi relazionali.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr.ssa Silvia Bertolotti
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Relazioni

520 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Silvia Bertolotti
Contenuti correlati
Ragazza conta le pillole nel blister
Minipillola: come funziona la pillola progestinica

La minipillola è un contraccettivo ormonale sempre più diffuso. Scopriamo come funziona, quali sono i suoi vantaggi e le sue eventuali controindicazioni.

Momento di intimità e gioco tra ragazzo e ragazza
Sesso tra amici: è davvero possibile? Pro e contro

Il sesso in amicizia è un tipo di rapporto da valutare con consapevolezza e che potrebbe non essere adatto a tutti. Ecco pro e contro del sesso tra amici.

icon/chat