Sesso anale: quali sono le posizioni migliori

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 10 Luglio, 2024

Gambe che si incrociano su un letto

Quali sono le posizioni per il sesso anale più indicate e perché? Cosa sapere prima di cimentarsi in questa pratica sessuale? Scopriamolo insieme.

Posizioni per sesso anale: quali sono?

Il sesso anale è una pratica oggetto di numerosi tabù, legati principalmente all'idea che possa provocare dolore e che non sia così piacevole. In realtà, la zona situata tra l'ano e il retto, grazie alla presenza di numerosi fasci di nervi, può regalare intense sensazioni, a patto di seguire qualche indicazione fondamentale.

A differenza della penetrazione vaginale, se ci vuole cimentare in una posizione anale, è necessario utilizzare un lubrificante a base siliconica, il quale servirà per rendere agevole (e soprattutto non dolorosa) la penetrazione. 

La zona del retto, dell'ampolla rettale e dell'ano, infatti, non sono dotati di ghiandole preposte alla lubrificazione, pertanto, pur essendo molto innervata ed essendo in grado di fornire piacere, tale zona va lubrificata con un apposito prodotto.

L'ano, inoltre, è caratterizzato dalla presenza di uno stretto fascio muscolare, il quale va dilatato a sufficienza prima di procedere con il rapporto. Per questo motivo, oltre che alle posizioni sessuali occorre prestare attenzione sia all'aspetto della lubrificazione che a quello della preparazione, evitando di bruciare le tappe e decidendo, invece, di procedere con calma e consapevolezza.

undefined

La posizione per sesso anale più conosciuta è certamente quella che va sotto il nome di "doggy style" (o, in maniera formale, “da tergo”), che è anche la più utilizzata nel mondo pornografico. In realtà ce ne sono molte altre, da scegliere in base alle proprie preferenze e al proprio livello di esperienza.

Tenuto conto di ciò, quindi, non esiste la posizione migliore per darsi al sesso anale in termini assoluti, visto che molto dipenderà dai gusti personali e da quelli del partner.

Posizioni per il sesso anale: eccone 5 da provare

Quali sono le posizioni per il sesso anale più comuni e praticate? Eccone 7 da sperimentare:

Posizione del cucchiaio

Da molti ritenuta come la posizione migliore per un rapporto anale intimo e delicato, in questo caso i due partner si sdraiano di lato, uno dietro all'altro. 

La penetrazione avviene in modo dolce, dal momento che i corpi si mantengano in uno stato di generale rilassatezza. Tra tutte le posizioni anali viene considerata come una delle più adatte ai meno esperti, pertanto risulta adatta anche alle prime volte.

Posizione della reverse cowgirl

La posizione della reverse cowgirl anale, anche chiamata "dell'amazzone", consente a chi viene penetrato di regolare la profondità della penetrazione e il ritmo delle spinte con più facilità. 

Si esegue facendo posizionare il partner sdraiato sulla schiena, poi ci si mette a cavalcioni sopra di lui dandogli la schiena e si procede con la penetrazione.

Posizione doggy style rivisitata

Se la doggy style viene considerata la posizione per eccellenza durante un rapporto anale, questa versione rivisitata è perfetta per chi comincia ad approcciarsi a questa pratica. 

Nello specifico, i due partner si posizioneranno a pancia in giù: il partner ricevente è sdraiato sulla pancia, il partner che mette in atto la penetrazione tiene le braccia distese, spingendo sul materasso come a simulare un plank.

undefined

Posizione dell'incudine

Per fare la posizione dell'incudine, i partner si posizionano uno di fronte all'altro, con la persona che penetrerà inginocchiata. Il partner che verrà penetrato manterrà la schiena appoggiata a terra e le cosce sollevate, appoggiate al busto del partner. 

Tra le varie posizioni per il rapporto anale, questa è considerata piuttosto faticosa: ecco perché si consiglia di utilizzare un cuscino da riporre sotto i glutei del partner ricevente o sotto le ginocchia del partner che mette in atto la penetrazione, in modo da non stancare troppo la muscolatura e di mantenersi più rilassati.

Tra i vantaggi di questa posizione vi sono il fatto che viene mantenuto il contatto visivo per tutta la durata del rapporto, cosa che molti trovano decisamente eccitante, e che permette di avere un canale comunicativo aperto e chiaro; la posizione dell'incudine inoltre favorisce una penetrazione molto profonda e decisamente intensa. 

Posizione della montagna magica

Per chi è alla ricerca della miglior posizione per sesso anale tenera e intima, quella della montagna magica è l'ideale. Semplice da eseguire, permette di avere un buon contatto con il proprio partner. 

Per farla occorre creare una piccola montagnola di cuscini e poi sdraiarvisi sopra mantenendo le gambe divaricate (per quanto riguarda il partner ricevente). Il partner che metterà in atto la penetrazione si appoggerà a sua volta sul partner ricevente, in una variazione della tradizionale posizione da tergo.

Cosa sapere prima di sperimentare queste posizioni per fare sesso anale

Praticare la posizione per il rapporto anale più adatta ai propri gusti e alle proprie esigenze è certamente importante, tuttavia lo è anche rispettare alcune altre (fondamentali) accortezze. 

La prima fra queste è certamente l'utilizzo del lubrificante, dal quale non si può prescindere, o il rischio è di andare incontro a spiacevoli e pericolose lacerazioni.

Alcune posizioni lasciano la zona anale più esposta di altre e potranno richiedere una quantità maggiore di prodotto lubrificante; è importante che l'area sia sempre umida e che non si avverta dolore.

Un altro aspetto fondamentale, poi, è il desiderio. Se uno dei due partner non è veramente convinto di volersi cimentare con il sesso anale, oppure non è particolarmente eccitato, potrebbe essere difficile che l'esperienza si riveli soddisfacente


Potrebbe interessarti anche:


Può essere utile approcciarsi a questa pratica con calma e procedendo con piccoli passi, magari dapprima esplorando le varie possibilità con la fantasia prima di praticare posizioni di penetrazione anale particolarmente esposte.

Occorre tenere presente, inoltre, che non esiste solo la penetrazione, anzi la zona anale può rivelarsi fonte di piacere anche in altri modi. Molte persone, ad esempio, amano stimolare l'area con le labbra, le dita o con la lingua, così da poter contare su un approccio più delicato (ma non per questo meno piacevole).

Per avere dei rapporti anali di questo tipo si possono usare le medesime posizioni praticate con la penetrazione.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Alberto Galia
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Relazioni

1030 articoli pubblicati

a cura di Dr. Alberto Galia
Contenuti correlati
ragazzi abbracciati davanti allo specchio
Orgasmo anale: è possibile? Ecco un approfondimento

L'orgasmo anale può verificarsi esattamente come gli altri tipi di eccitazione, ma si manifesta in maniera meno frequente. Scopriamo di cosa si tratta.

Uomo pensieroso sdraiato sul letto
Eiaculare senza erezione: cause principali e rimedi

Eiaculare senza erezione: si tratta di un fenomeno complesso che può essere associato a disturbi sottostanti. Scopri di più in questo approfondimento.