Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Ossitocina

Ossitocina

Ossitocina
Curatore scientifico
Dr. Mario Vasta
Specialità del contenuto
Endocrinologia

Cos'è l'ossitocina?

In chimica, l'ossitocina è classificata nei nonapeptidi, ovvero i peptidi che contengono nove amminoacidi. In biologia invece è inserita nella classe dei neuropeptidi.

L'ossitocina viene rilasciata durante il sesso, il parto e l'allattamento per aiutare le funzioni riproduttive, ed esercita molteplici effetti psicologici, che influenzano il comportamento sociale e di emozione. Nelle donne, regola la funzione uterina e del ciclo mestruale, e un suo deficit potrebbe portare ad amenorrea. L'assunzione di ossitocina spray durante la dieta aumenterebbe inoltre la capacità di autocontrollo, favorendo la perdita di peso.

L'ossitocina ha un effetto anti-ansia e può aumentare l'attaccamento romantico e l'empatia, e la ricerca mostra che può avere effetti benefici per le persone con disturbi dello spettro autistico.

Infine, l'ossitocina sembra giocare un ruolo nel proteggere l'intestino dai danni, con un potenziale per l'uso nel trattamento della malattia dell'intestino irritabile.

Come funziona l'ossitocina durante il parto?

Il rilascio di ossitocina durante il parto aumenta la motilità uterina, rendendo i muscoli dell'utero più elastici. Il rilascio di ossitocina viene attivato dall'allargamento della cervice durante il travaglio, e questo effetto è a sua volta aumentata dalle contrazioni successive.

Alcuni ricercatori adducono l'importanza riproduttiva dell'ossitocina alla funzione di garante della propagazione della specie.

I medici prescrivono ossitocina per avviare le contrazioni al momento del parto o per rafforzarle durante il travaglio. Viene anche usata per ridurre il sanguinamento dopo il parto. Il farmaco ha anche un ruolo nella interruzione medica della gravidanza o durante l'aborto spontaneo.

Come agisce l'ossitocina durante il sesso?

In tutti i generi sessuali, il sesso stimola il rilascio di ossitocina, che svolge un ruolo importante nell'erezione e nell'orgasmo. La ragione di ciò non è del tutto chiaro, anche se è stato ipotizzato  che nelle donne l'aumento della motilità uterina può aiutare gli spermatozoi a giungere a destinazione.

Alcuni ricercatori ritengono che l'ossitocina può giocare un ruolo anche nell'esperienza dell'orgasmo sessuale, proponendo una correlazione tra la concentrazione di ossitocina l'intensità dell'orgasmo.

Quali sono gli effetti dell'ossitocina sulle emozioni?

L'ossitocina viene rilasciata nel flusso sanguigno e la sua immissione in regioni definite del cervello può influenzare i comportamenti emotivi, cognitivi e sociali, compresi gli effetti sulla cura materna e l'aggressività, il legame tra le coppie, il comportamento sessuale e la memoria sociale. In particolare, influisce su:

  • rilassamento
  • fiducia
  • stabilità psicologica

Nel cervello l'ossitocina riduce anche le risposte allo stress, tra cui l'ansia; questi effetti ansiolitici sono stati dimostrati in un certo numero di specie.

Uno degli studi sul cosiddetto '”ormone dell'amore” è stato pubblicato nel 2012, ed ha esaminato i livelli di ossitocina in nuovi amanti rispetto a quelli a singole persone. Si è riscontrato che vi erano elevati livelli di ormone nelle prime fasi di attaccamento romantico, e che questi sono rimasti alti per sei mesi.

Quali sono gli effetti comportamentali dell'ossitocina?

Uno studio, pubblicato sulla rivista PNAS nel novembre 2013, ha esaminato le scansioni del cervello di uomini che avevano ricevuto l'ossitocina o il placebo tramite uno spray nasale. L'ossitocina è stata associata all'attivazione dei centri della ricompensa nel cervello di questi uomini, che hanno iniziato a provare maggiori sentimenti di attrazione per i loro partner rispetto ad altre donne in fotografie. Questo risultato porterebbe a pensare all'ossitocina come all'”ormone della monogamia”, ovvero a un ormone può aiutare gli uomini a rimanere fedeli.

Un'altra ricerca, pubblicata nel gennaio 2014, ha scoperto che le persone che ricevono l'ossitocina attraverso lo spray nasale riescono a riconoscere più intensamente nell'espressione facciale degli altri le loro emozioni.

L'ossitocina fa anche sentire più estroversi, grazie al fatto che migliorara la percezione di sé in situazioni sociali, amplificando tratti della personalità, come il calore, la fiducia, l'altruismo e apertura. Inoltre, può anche incoraggiarci a mentire. Uno studio del 2014 ha scoperto che chi assume più ossitocina è più propensi a mentire per il bene del gruppo.

L'ossitocina può essere usata come potenziale terapia psichiatrica?

Gli scienziati descrivono l'ossitocina come uno dei sistemi di neuromodulatori e neurotrasmettitori più promettenti del cervello nell'intervento psicoterapeutico e nel trattamento di numerose malattie psichiatriche, come ad esempio fobia sociale, l'autismo, e la depressione post-partum.

L'ossitocina attiva regioni "sociali" del cervello nei bambini con autismo. Uno studio di ricerca che ha coinvolto 17 bambini con disturbi dello spettro autistico, pubblicato nel dicembre 2013, ha utilizzato la risonanza magnetica funzionale (fMRI) per vedere le differenze create dall'ossitocina nel cervello in risposte alle immagini sociali e non sociali. Anche se si tratta di un piccolo studio, i ricercatori hanno trovato l'ossitocina in regioni del cervello temporaneamente normalizzate responsabili per i deficit sociali osservati in bambini con autismo.

L'ossitocina può anche avere un ruolo nella gestione della rabbia: sono stati osservati alcuni polimorfismi del gene del recettore per l'ossitocina (OXTR) che sono associati ad una maggiore tendenza a reagire più con rabbia alle situazioni. Nello specifico, differenze di espressione genica OXTR sembra influenzare la regolazione del rapporto tra alcool e comportamento aggressivo.

Recenti ricerche hanno dimostrato che l'ossitocina aumenta anche il rilascio di prostaglandina E2 nelle cellule che rivestono l'intestino, la quale aiuta a favorire la riparazione del danno intestinale e la protezione di questo organo. In questo modo, l'ossitocina potrebbe rappresentare una terapia utile per prevenire le lesioni a livello intestinale provocate dalla chemioterapia e dalla radioterapia, oltre a essere un possibile trattamento per la malattia del colon irritabile.

Cosa succede all'ossitocina durante la gravidanza?

Durante la gravidanza, i livelli di ossitocina potrebbero aumentare e,  insieme all'ossitocina, potrebbe aumentare anche l'omocisteina, un amminoacido contenente zolfo che si forma in seguito alla trasformazione enzimatica diun altro aminoacido solforato, la metionina. Alti livelli di omocisteina sono pericolosi per il feto in quanto aumentano il rischio di malformazioni, ritardi della crescita e distacco della placenta, che porta ad aborto spontaneo. L'integrazione quotidiana di 0.5-5 mg di acido folico riduce infatti del 25% i livelli di omocistena nel sangue, soprattutto se associata alla vitamina B12.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Metabolismo basale
Quando si parla di metabolismo basale si fa riferimento alla quantità totale di calorie necessarie per svolgere le funzioni vitali dell'o...
Feromoni
I feromoni (o ferormoni) sono sostanze chimiche, prodotte da un animale, che modificano il comportamento di un altro animale della stessa...
Digit ratio
Il digit ratio, cioè il rapporto indice e anulare, è un valore influenzato dall’azione di testosterone ed estrogeni e, pertanto, è stato ...