Cordone ombelicale

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Giuseppe Pingitore
Indice contenuto:
  1. Qual è la funzione del cordone ombelicale?
  2. Cosa accade dopo la nascita?
  3. Possono subentrare delle complicazioni?

Qual è la funzione del cordone ombelicale?

La funzione del cordone ombelicale consiste nel trasportare l'ossigeno e le sostanze nutritive dal flusso sanguigno della madre a quello del bambino. Il sangue circola attraverso i vasi sanguigni nel cordone ombelicale, costituiti da:

  • una vena che trasporta il sangue ricco di ossigeno e sostanze nutritive,
  • due arterie che trasportano il sangue deossigenato e scarti, come l'anidride carbonica, dal bambino alla placenta.

Questi vasi sanguigni sono racchiusi e protetti da una sostanza gelatinosa, detta gelatina di Wharton, ricoperta a sua volta da uno strato di membrana amniotica. Verso la fine della gravidanza, la placenta trasmette al bambino gli anticorpi della madre, attraverso il cordone ombelicale, fornendogli la protezione da infezioni per i primi tre mesi di vita. 

Cosa accade dopo la nascita?

Subito dopo la nascita, l'ostetrica applica due mollette di plastica sul cordone: una all'altezza di 3-4 cm dall'ombelico del bambino e l'altra vicino alla placenta, per poi tagliarlo. Il cordone non ha nervi, pertanto il taglio è totalmente indolore, sia per il bambino, che per la madre.

Dopo circa 5-15 giorni dalla nascita, il moncone attaccato al bambino si secca e cade, ed in soli 7-10 giorni l'ombelico guarisce completamente. Dopo la caduta del moncone, è di fondamentale importanza pulire e tenere asciutto l'ombelico del bambino, per prevenire eventuali infezioni. 

Possono subentrare delle complicazioni?

È consigliabile consultare un medico se si nota un sanguinamento dall'ombelico, segno evidente di infezione.