Sistema linfatico

Contenuto di: , ,
Curatore scientifico: Dr. Massimo Zuccaccia, Medico Chirurgo
Indice contenuto:
  1. Che cos’è il sistema linfatico?
  2. Come è fatto il sistema linfatico?
  3. Come si presenta la linfa?
  4. Quando il sistema linfatico non funziona?

Che cos’è il sistema linfatico?

Sistema linfatico

Il sistema linfatico è quel sistema di drenaggio che permette alla linfa di raggiungere tutti i tessuti corporei e poi raccogliersi all’interno delle vene toraciche. Esso permette di contrastare che un’eccessiva quantità di liquido venga accumulata nei tessuti.

Il sistema linfatico svolge anche un ruolo molto importante per quanto riguarda il sistema immunitario, perché lungo i vasi linfatici si trovano i linfonodi, all’interno dei quali dimorano i linfociti, cioè i globuli bianchi deputati alla difesa specifica dell’organismo. In caso di infezione o di patologia, nel linfonodi si scatena la duplicazione e l’attivazione dei linfociti, infatti questi organi diventano gonfi e dolenti (quando si dice avere i linfonodi ingrossati). 

Come è fatto il sistema linfatico?

Il sistema linfatico si presenta come un sistema di vasi, che però a differenza di quello sanguigno è aperto. La linfa, inoltre, non viene spinta dal cuore, bensì dai muscoli che contraendosi e rilassandosi fungono da pompa. La mancanza di movimento infatti porta la linfa a ristagnare nei tessuti, infatti si può notare come piedi e caviglie si gonfino quando si mantiene una posizione per lungo tempo. Allo stesso modo è importante mantenere una gamba ingessata in alto per agevolare il drenaggio ed il ritorno dei liquidi al cuore.

Altri importanti organi del sistema linfatico sono il timo, la milza e il midollo osseo, i quali contribuiscono alla produzione e alla purificazione della linfa.

I vasi più piccoli del sistema linfatico si chiamano anch’essi capillari, però a differenza di quelli sanguigni sono a fondo cieco e la loro parete è talmente sottile e con aperture da permettere il passaggio della linfa, che non è altro che il riassorbimento del plasma sanguigno che è uscito dai capillari arteriosi per andare nei tessuti.

I materiali di scarto vengono raccolti nella linfa e vengono veicolati agli organi di depurazione come fegato, polmoni, reni e linfonodi. Infatti, i capillari si riuniscono con altri vasi a formare il dotto toracico e infine si riversano nel sistema venoso a livello delle vene succlavie e giugulare.

Come si presenta la linfa?

La linfa è una sostanza liquida trasparente, di un colore lattescente o giallo paglierino che contiene cellule e altre sostanze come proteine, zuccheri, Sali, lipidi, amminoacidi, ormoni, vitamine, etc. In particolare il sistema linfatico assume una grossa importanza durante l’assorbimento dei grassi, perché essi, sotto forma di chilomicroni, vengono riversati dall’intestino nella linfa. In generale la composizione è molto simile a quella del sangue, eccetto la forte mancanza di globuli rossi e maggiore presenza di globuli bianchi

Quando il sistema linfatico non funziona?

Se la funzionalità del sistema linfatico viene compromessa, le conseguenze prevedono un forte accumulo di liquidi negli spazi interstiziali, con conseguente formazione di edema.

È importante prevenire le problematiche del sistema linfatico svolgendo regolarmente attività fisica per favorire la pompa muscolare. È importante mantenere un’alimentazione equilibrata e in caso di ristagno è utile sottoporsi a massaggi drenanti (linfodrenaggio manuale) che permettono di ricondurre più efficacemente il liquido nel circolo.