Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Sperma

Sperma

Sperma
Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Andrologia

Cos’è lo sperma

Si definisce sperma il liquido lattescente e perlaceo prodotto dalle gonadi e da alcune ghiandole annesse all'apparato riproduttivo maschile.
È costituito da spermatozoi e da una componente liquida, che prende il nome di plasma seminale.
 
Gli spermatozoi rappresentano i gameti maschili, cellule sessuali con un corredo genetico aploide. Sono, quindi, costituiti da 23 cromosomi singoli. È solo attraverso la fecondazione di una cellula uovo da parte di uno spermatozoo che si arriva alla formazione di una cellula con un corredo diploide, formato da 23 coppie di cromosomi.
 
Gli spermatozoi sono prodotti a livello delle gonadi maschili - i testicoli -, mediante un processo di maturazione che avviene durante la pubertà,  con l’aumento dei livelli di testosterone. La completa maturazione degli spermatozoi prosegue lungo il loro percorso attraverso l’epididimo e il dotto deferente, dove poi si aggiungono anche le secrezioni delle vescichette seminali, della prostata e delle altre ghiandole annesse all'apparato riproduttivo maschile.
 
Lo sperma così costituito viene rilasciato durante un rapporto sessuale, al momento dell’eiaculazione. Talvolta, può accadere che, nei momenti precedenti all'eiaculazione vera e propria, venga rilasciato un liquido biancastro quasi trasparente, noto come liquido pre-eiaculatorio, utile a preparare l’uretra all'imminente arrivo dello sperma.

A cosa serve

Lo sperma contiene una componente liquida, prodotta dalle vescichette seminali, dalla prostata e dalle ghiandole bulbo-uretrali.

Le vescichette seminali sono responsabili della produzione di uno sperma denso e ricco di fruttosio, che è pari a quasi il 70% del totale di liquido seminale prodotto. Il colore lattescente è invece legato alle secrezioni prostatiche contendenti enzimi vari, acido citrico, lipidi e fosfatasi acida.
Il contributo delle secrezioni prostatiche è pari a circa il 20-30% del volume del liquido seminale.

I nutrienti presenti nello sperma sono: 

  • Vitamina C
  • Vitamina B12
  • Magnesio e fosforo
Nel complesso, il liquido seminale è fondamentale per assicurare la sopravvivenza degli spermatozoi. Sostanze come il fruttosio assicurano il nutrimento necessario per il loro metabolismo, mentre la carnitina ne favorisce la motilità.

Lo sperma, inoltre, contiene alcuni enzimi che aiutano gli spermatozoi a raggiungere la cellula uovo e a procedere con la fecondazione.

Sangue nello sperma

Per un uomo, notare la presenza di sangue nello sperma può essere un’esperienza sconvolgente. Si tratta di una condizione rara, che per fortuna non è associata ad un problema serio, almeno nella maggior parte dei casi.

La cause di sangue nello sperma (ematospermia) possono essere:

  • Biopsia alla prostata - La biopsia alla prostata è probabilmente la causa principale di sangue nello sperma. Infatti, a seguito a questa procedura, è possibile notare la presenza di tracce ematiche. Solitamente questa condizione non si accompagna ad alcun fastidio e si risolve nel giro di un paio di settimane.
  • Infezioni a trasmissione sessuale - Infezioni come clamidia e gonorrea possono causare la presenza di sangue nello sperma.
    A seguito di queste infezioni, è possibile anche riscontrare sintomi come dolore o bruciore durante la minzione. È inoltre possibile notare sangue nello sperma, a causa di infezioni della prostata, dell’uretra e di uno o di entrambi i testicoli.
  • Cancro - L’insorgenza di tumore ai testicoli, alla prostata o all'uretra possono determinare la presenza di sangue. Può essere, inoltre, un indicatore di una grave forma di ipertensione.

Sperma giallo

Lo sperma solitamente appare grigiastro e lattescente, ma talvolta può assumere un colore insolitamente giallo. La produzione di sperma giallo può essere un evento isolato e, pertanto, non deve destare alcuna preoccupazione.

Ci sono casi, però, in cui la presenza di sperma giallo può essere associata a condizioni di rilevanza medica:

  • Infezioni urinarie - Lo sperma appare giallo per la presenza dell’urina.
  • Ittero - Il fegato ha difficoltà a procedere con il catabolismo della bilirubina, derivato dal turn over dei globuli rossi. Pertanto, è possibile notare un colorito giallognolo a livello degli occhi, della pelle e dello sperma, detto ittero.
  • Livelli elevati di globuli bianchi - Una forte infiammazione può portare ad una produzione spropositata di globuli bianchi, che vengono poi rilasciati tramite lo sperma (piospermia), che quindi appare giallo.
  • Eiaculazione sporadica - Se un uomo non eiacula per diverso tempo, può accadere che lo sperma si mescoli all'urina e appaia giallo.

Donare lo sperma

La donazione dello sperma è la procedura attraverso cui un uomo decide di donare il proprio sperma per aiutare una coppia o una donna single a concepire un bambino. Lo sperma donato viene poi iniettato nell'utero di una donna o utilizzato per effettuare una fecondazione in vitro.

Per poter essere donatore di sperma, occorre superare un’accurata selezione da parte di un’equipe medica che valuti la presenza di fattori di rischio o patologie nel donatore, così come anche gli aspetti emotivi e psicologici derivati da questa scelta.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Testicoli
I testicoli, o didimi, sono le gonadi maschili, poste nello scroto, responsabili della produzione del liquido seminale; possono essere co...
Apparato genitale maschile
L'apparato riproduttore maschile è costituito da un insieme di organi interni ed esterni deputati sia alle funzioni riproduttive che a qu...
Liquido seminale
Il liquido seminale è la secrezione delle gonadi maschili; permette la fecondazione della cellula uovo, in quanto contiene spermatozoi.