Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Avvelenamenti
  4. Avvelenamento Da Bario

Avvelenamento da bario

Curatore scientifico
Dr. Alberto Siclari
Specialità del contenuto
Medicina generale Tossicologia

In cosa consiste l'avvelenamento da bario?

Il termina "bario" deriva dal greco barys, che significa "pesante". Il bario è un elemento alcalino e anche un metallo pesante tossico. I sali assorbibili di bario (carbonato, idrato e cloruro) sono molto tossici. La dose letale di bario corrisponde a un grammo.

La tossicità del bario tende ad essere relativamente bassa,a patto che non venga ingerito in quantità elevate o vengano fatti egli aerosol. L'inalazione di bario può causare irritazione momentanea ai polmoni.

Le fonti comuni di bario sono: composti usati nei test medici con l'impiego dei raggi X, stampa, ceramica, plastica, tessuti e coloranti, in additivi dei combustibili, carta, sapone e gomma, nella produzione del vetro, di vernici e negli antiparassitari.

Le principali fonti alimentari di bario sono latte, farina, patate e alcuni tipi di noci

L'ingestione accidentale o intenzionale di bario può provocare diarrea, vomito ed dolori addominali. L'esposizione umana a livelli pericolosi di bario in acqua potabile contaminata può causare problemi al fegato, allo stomaco, ai reni ed in altri organi, ipertensione miocardica e muscolare, formicolio alle estremità e perdita di riflessi a livello tendineo.

Le intossicazioni hanno di solito carattere accidentale (il carbonato di bario è un componente di prodotti antiparassitari).

Quali sono i sintomi di un avvelenamento da bario?

Le principali manifestazioni cliniche della intossicazione acuta sono tremori e convulsioni. L'ingestione di alcune forme di bario, come il carbonato di bario o il fluoruro di bario, in quantità tossiche, può causare segni e sintomi gastrointestinali evidenti, quali:

Dopo circa 1 - 4 ore dall'ingestione, si presentano ipokaliemia e generale debolezza muscolare, che possono degenerare in paralisi degli arti e dei muscoli respiratori. Inoltre, una grave ipokaliemia, indotta dalla tossicità del bario, può causare anche aritmie ventricolari.

Il solfato di bario non viene assorbito per via orale ed è pertanto comunemente utilizzato come agente di contrasto nelle procedure di radiografie. 

Quali sono i criteri diagnostici di laboratorio?

I criteri diagnostici per un avvelenamento da bario possono essere di due tipi: biologico e ambientale.

  • Secondo il criterio biologico, un'alta concentrazione di bario nelle urine, superiore al 95%, è inusuale per una persona non esposta al bario per questioni lavorative.
  • Per il criterio ambientale vengono effettuati dei rilevamenti di composti di bario in campioni ambientali.

Come sono classificati i casi?

  • Caso sospetto. Un operatore sanitario o un ufficio sanitario sospettano che una persona, potenzialmente esposta, sia stata avvelenata con un particolare agente chimico, ma non esiste una minaccia specifica credibile.
  • Caso possibile. Un caso compatibile clinicamente in cui si sospetta un'esposizione da bario, oppure in cui esiste un collegamento epidemiologico tra questo caso e uno confermato in laboratorio.
  • Confermato. Un caso clinicamente compatibile, in cui i test di laboratorio hanno confermato l'esposizione.

Inoltre, il caso può essere confermato anche se i test di laboratorio non sono stati eseguiti, perché potrebbe essere evidente l'alta concentrazione di una particolare sostanza chimica, o perché l'eziologia dell'agente è nota al 100%.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Droghe
La dipendenza dalle droghe è una delle principali cause di morte in Italia, nella fascia di età che va dai 14 ai 20 anni.
Metanfetamina
Le persone che si iniettano la metanfetamina sono più a rischio di contrarre infezioni come l’HIV, l’epatite B e C. Queste malattie sono ...
Clostridium Perfringens
Il Clostridium perfringens è un batterio gram positivo che si trova in molte fonti ambientali e nell'intestino di esseri umani e animali....