Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Esami
  4. Dermoscopia

Dermoscopia

Curatore scientifico
Prof. Marcello Monti
Specialità del contenuto
Dermatologia

Cos'è la sigla ABDCE?

Per diagnosticare i melanomi maligni è ampiamente diffuso l'utilizzo dell'acronimo ABCDE, che significa:

  • A Asimmetria della lesione,
  • B Bordi irregolari a carta geografica,
  • C Colore policromo,
  • D Dimensione > di 6 mm,
  • E Evoluzione progressiva. 

La dermatoscopia si basa sull'utilizzo del dermatoscopio, un microscopio manuale che si applica direttamente sulla pelle e che consente l'osservazione di strutture non visibili a occhio nudo permettendo allo specialista di studiare il profilo di nei del paziente e valutare il grado di tranquillità di ogni singolo neo. 

Perché la dermocoscopia è innovativa?

La fase iniziale del melanoma è molto difficile da identificare, perché i melanomi cutanei possono avere in comune molte caratteristiche con i normali nei. Molti studi hanno dimostrato che l'accuratezza della diagnostica ABCDE varia tra il 50-70% ed è per questo che si è introdotta la dermoscopia.

Questa tecnica di diagnostica, nota anche come microscopia in epiluminescenza, ha aperto una nuova dimensione nell'esame delle lesioni pigmentarie della pelle e, in particolar modo, nell'identificazione delle prime fasi di sviluppo del melanoma maligno cutaneo. 

La dermoscopia è più accurata?

La possibilità di osservare le caratteristiche microscopiche di un neo ha reso molto più accurata la diagnosi precoce del Melanoma e quindi ha permesso di intervenire nei primi stadi di sviluppo di questo tumore e di conseguenza ha aumentato la sopravvivenza dei pazienti. Tuttavia la Dermoscopia è una metodica diagnostica  di una certa complessità del metodo di diagnostica e può essere eseguita solo nei centri specializzati o da professionisti addestrati.

Sono stati fatti studi per definire l'accuratezza della dermoscopia?

Secondo Vestergaard et al. la dermoscopia è molto più accurata della valutazione clinica a occhio nudo per le diagnosi dei melanomi cutanei. Nello studio specifico effettuato, la sensibilità della diagnosi del melanoma a occhio nudo era del 74%, mentre della dermoscopia del 90%. 

Ogni quanto ripete l'esame?

Il controllo dei nei va fatto periodicamente, e la periodicità la detrmina il dermatologo, a seconda della tipologia di nei del soggetto. Esistono dei fattori di rischio del melanoma, per cui è bene ripetere l'esame più spesso, come:

  • pelle chiara
  • familiarità del melanoma
  • cambio di colore di un neo
  • sanguinamento improvviso di un neo
  • nei modificati in poco tempo 
  • frequenti scottature solari
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Parametrazione cutanea
La parametrazione cutanea permette di indagare lo stato di pelle e capelli attraverso un macchinario che analizza tutti i parametri.
pH
L’equazione per calcolare il pH è stata scoperta nel 1909 dal biochimico danese Søren Peter Lauritz Sørensen.