Amimia

Contenuto di:
Curatore scientifico: Dr. Domenico Giuseppe Bozza, Psicologo
Indice contenuto:
  1. Che cos'è l'amimia?
  2. Quali sono le cause del disturbo?
  3. Quali sono i sintomi dell'amimia?
  4. Quali sono i rischi di amimia?
  5. Come viene diagnosticata l'amimia?
  6. Qual è il trattamento per l'amimia?

Che cos'è l'amimia?

L’amimia è la diminuzione o l’abolizione della motilità involontaria o meglio, automatica, di tipo emotivo (ridere, piangere) della faccia, mentre i movimenti volontari possono essere effettuati.

Lo sguardo è fisso e la faccia senza espressione. L’amimia è presente nel morbo di Parkinson, affezione in cui è caratteristicamente colpito il sistema extra-piramidale.

La terapia è la stessa del morbo di Parkinson.

Quali sono le cause del disturbo?

La causa principale è la malattia di Parkinson, ma altre volte può essere causata dall'assunzione di farmaci neurolettici.

L'amimia spesso si presenta nella demenza, specialmente quella frontotemporale di Pick, oppure durante paralisi facciale permanente.

Quali sono i sintomi dell'amimia?

Il paziente affetto da sintomi come:

  • aspetto tetro;
  • viso immobile;
  • sguardo fisso;
  • lineamenti cascanti.

Quali sono i rischi di amimia?

Il rischio principale di amimia è la possibilità di perdere totalmente la capacità di esprimersi o di comprendere il linguaggio mimico.

Come viene diagnosticata l'amimia?

L'amimia viene diagnosticata mediante l'anamnesi dei sintomi.

Qual è il trattamento per l'amimia?

Ad oggi non è noto alcun trattamento.