Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Febbre Dengue

Febbre Dengue

Febbre Dengue
Curatore scientifico
Dr. Antonio Silvestri
Specialità del contenuto
Malattie infettive e tropicali

Cos'è la febbre Dengue

La febbre Dengue è una malattia causata da una famiglia di virus Dengue trasmessi dalle zanzare. Tale patologia è particolarmente acuta e presenta l’insorgenza dei sintomi molto rapida e un decorso benigno. 

La malattia di Dengue può colpire chiunque, ma tende ad essere più grave nelle persone con il sistema immunitario compromesso. Sebbene possa essere causata da 5 sierotipi diversi di virus Dengue, l’attacco produce immunità per tutta la vita, ma solo per il particolare sierotipo a cui il paziente è stato esposto.

La febbre Dengue è nota anche con il nome di febbre spacca-ossa perché le vittime della malattia si contorcono a causa degli intensi dolori alle articolazioni, ai muscoli e alle ossa. 

La febbre emorragica Dengue è la forma più grave delle malattie virali. Il sanguinamento avviene attraverso naso, gengive, feci e persino occhi, visibile con le classi petecchie, piccoli puntini rossi nel bianco degli occhi. Questa particolare forma può essere potenzialmente letale e causare shock.

La fase acuta della febbre Dengue, caratterizzata da febbre e mialgia, cioè dolori muscolari, dura circa due settimane. La convalescenza è accompagnata da una sensazione di generale stanchezza e astenia. Il recupero completo si può avere in diverse settimane. 

La prognosi, infatti, è generalmente buona. I sintomi più invalidanti durano dai 7 giorni alle 2 settimane, ma in ogni caso è previsto un totale recupero della salute del paziente. 

La febbre Dengue è letale solo nell’1% dei casi. Se non viene trattata adeguatamente, la mortalità può salire fino al 20-50%. 

Dove è diffusa la dengue

Tale malattia è prevalente in tutte le zone tropicali e subtropicali, dove vi è un’alta concentrazione di zanzara Dengue. I focolai più recenti di febbre Dengue hanno interessato i Caraibi, compresa Porto Rico, Cuba e l’America centrale. 

Tuttavia, sono stati registrati anche dei casi a Tahiti, Singapore e a Sud del Pacifico, a causa degli scambi turistici fra i Paesi. La febbre Dengue in Italia, negli ultimi anni, è in lieve aumento, circa una trentina di casi all’anno, manifestati comunque tra i turisti di ritorno dai Paesi a rischio.

Sintomi della febbre dengue

Dopo essere stati punti da una zanzara infetta, il periodo di incubazione del virus Dengue varia tra i 3 e i 15 giorni, generalmente 8, prima che insorgano i primi sintomi

I sintomi della febbre Dengue sono caratterizzati da:

In particolar modo, la presenza di febbre, prurito e mal di testa, sintomi noti come la triade Dengue, permettono la diagnosi immediata della malattia. Altri sintomi meno comuni sono sanguinamento delle gengive, dolore dietro agli occhi, piante dei piedi e palmi delle mani rosse. 

Cause della Dengue

Il virus della malattia Dengue si contrae da una puntura della zanzara Dengue del genere Aedes, infettata precedentemente da una persona. La zanzara in questione prospera durante le stagioni delle piogge, ma può riprodursi nei vasi da fiori pieni di acqua e nelle buste di plastica con acqua stagnante. La sola puntura di una zanzara può provocare la febbre Dengue

Il virus non è contagioso e non può essere diffuso direttamente da persona a persona. Infatti, il ciclo di vita completo del virus comprende una zanzara come vettore e un umano come fonte di infezione. 

Vaccino per la Dengue

Nell’aprile del 2016, l’OMS ha approvato il Dengvaxia (noto con la sigla CYD-TDV), un vaccino vivo ricombinato tetravalente per la febbre Dengue, che può essere somministrato in serie da 3 dosi nelle persone di età compresa fra i 9 e i 45 anni che vivono nelle aree dove la Dengue è endemica. 

Secondo le ultime ricerche, il vaccino è molto efficace e protegge realmente contro la forma più grave della malattia, che può essere fatale, prevenendo il 93% dei casi e riducendo il ricovero per l’80% dei casi. 

Prevenire la Dengue

Il modo migliore per prevenire la Dengue è quello di prevenire le punture di zanzare infette, in particolare se si vive o si viaggia in una zona tropicale. Questo comporta proteggersi e fare sforzi per tenere bassa la popolazione di zanzare.

Esiste un vaccino che può essere utilizzato come trattamento per la malattia laddove risulta endemica ma non esiste un vaccino preventivo, ossia che impedisca alla popolazione generale di contrarre tale malattia.

Per proteggersi dalla febbre Dengue:

  • Utilizzare repellenti per le zanzare, anche al chiuso.
  • Quando si è all'aperto, indossare camicie a maniche lunghe e pantaloni lunghi infilati nei calzini.
  • Quando si è all'interno, servirsi dell'aria condizionata se disponibile ed evitare di aprire le finestre per areare gli ambienti.
  • Assicurarsi che gli schermi delle finestre e delle porte siano sicuri e privi di fori. Se le camere da letto non sono schermate o climatizzate, servirsi di zanzariere.
  • Se avete sintomi di dengue, parlate immediatamente con un vostro medico.
Per ridurre la popolazione di zanzare, sbarazzarsi di oggetti dove le zanzare possono riprodursi. Questi includono, per esempio:

  • vecchi pneumatici;
  • lattine;
  • vasi di fiori che raccolgono la pioggia. 
Se qualche familiare o inquilino si ammala di febbre dengue, è importante mantenersi particolarmente vigili sugli sforzi per proteggere sé stessi e gli altri membri della famiglia dalle zanzare. Le zanzare che hanno morso la persona in questione, infatti, potrebbero diffondere l'infezione ad altri nella vostra abitazione.

Terapia per la Dengue

La diagnosi della febbre Dengue viene eseguita generalmente quando il paziente mostra i tipici sintomi, come mal di testa, febbre alta, dolore agli occhi, petecchie, eritema cutaneo e gravi dolori muscolari.

Può essere difficile diagnosticare la Dengue, perché i suoi sintomi possono essere facilmente confusi con altre malattie virali, come i virus del Nilo occidentale e il chikungunya

Per trattare la febbre Demgue, poiché è causata da un virus, non esistono degli antibiotici specifici per la malattia né una cura. Inoltre, anche i trattamenti antivirali non sono indicati in questo caso. Per la tipica febbre Dengue, il trattamento si focalizza sul sollievo dei sintomi e dei segni, come l’impiego di farmaci antidolorifici.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Pneumococco
Lo Streptococcus pneumoniae (pneumococco) è un batterio Gram-positivo responsabile della maggior parte delle polmoniti acquisite in comun...
Quarta Malattia
La quarta malattia o scarlattinetta è una malattia esantematica tipica dell’età pediatrica ma che può essere contratta anche dagli adulti.