Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Fenomeno Di Raynaud

Fenomeno di Raynaud

Fenomeno di Raynaud
Curatore scientifico
Dr. Giuseppe Hautmann
Specialità del contenuto
Dermatologia

Cos'è il fenomeno di Raynaud?

La sindrome di Raynaud è una malattia rara che colpisce le arterie, cioè i vasi sanguigni che trasportano il sangue dal cuore al resto dell’organismo. La sindrome di Raynaud è anche detta fenomeno di Raynaud: è caratterizzata da brevi episodi di vasospasmo, cioè di restringimento dei vasi sanguigni. Il vasospasmo delle arterie fa diminuire il flusso di sangue diretto verso le dita delle mani e dei piedi. I pazienti di solito sono colpiti dalla sindrome di Raynaud alle dita delle mani; nel 40% circa dei casi, la sindrome interessa anche le dita dei piedi.

Raramente, colpisce naso, orecchie, capezzoli e labbra. Spesso non si riesce a diagnosticare la causa della sindrome di Raynaud ed in questi casi la sindrome è detta Raynaud primario. In altri casi, invece, il disturbo è causato da un’altra patologia o da altri fattori, quindi viene detto fenomeno di Raynaud, o Raynaud secondario.

Quali sono le cause del fenomeno di Raynaud?

Le cause del fenomeno di Raynaud primario e secondario sono sconosciute, i cambiamenti di colore sono in parte legati all’iniziale restringimento dei vasi sanguigni a causa di spasmi dei piccoli muscoli della parete dei vasi, seguita dall’improvvisa apertura dei vasi (dilatazione).

Le piccole arterie delle dita possono avere uno spessore microscopico del loro rivestimento interno, questo porta anche al restringimento anomalo dei vasi sanguigni.

Quali sono le condizione associate al fenomeno di Raynaud?

Il Fenomeno di Raynaud è stato visto in associazione ad una serie di condizioni tra cui malattie reumatiche (sclerodermia, artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico), squilibrio ormonale (ipotiroidismo), trauma (ustioni da congelamento, utensili vibranti), farmaci.

Quali sono i sintomi del fenomeno di Raynaud?

I sintomi del Fenomeno di Raynaud dipendono dalla gravità, frequenza e durata dello spasmo dei vasi sanguigni. La maggior parte dei pazienti con malattia di grado lieve possono anche sperimentare formicolio mite e intorpidimento delle zone coinvolte che scomparirà una volta che il colore torna alla normalità. 

Quando i vasi sanguigni diventano più sostenuti, i nervi sensoriali diventano irritati dalla mancanza di ossigeno e questo può causare dolore nelle zone coinvolte.

I pazienti con il Fenomeno di Raynaud secondario possono anche avere sintomi legati alle loro patologie di base. Di fatto, il sintomo iniziale del 70% dei pazienti è dato dalla sclerodermia, malattia della pelle comune. Altre malattie reumatiche frequentemente associate a RP includono il lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide e la sindrome di Sjogren.

Come viene diagnosticato il fenomeno di Raynaud?

Il Fenomeno di Raynaud è rilevabile subito nei pazienti che manifestano la sequenza caratteristica di colore della pelle che cambia in base all’esposizione al freddo.

A volte, però, i capillari adiacenti alle unghie dei pazienti con Fenomeno di Raynaud possono essere visti utilizzando uno strumento di visualizzazione di ingrandimento. Tuttavia non vi è nessun esame del sangue che possa esclusivamente aiutare il medico a confermare la diagnosi.

Tipicamente, i pazienti con fenomeno di Raynaud, che è una manifestazione di una malattia reumatica, hanno elevati tassi di sedimentazione del sangue e gli anticorpi antinucleo.

Qual è il trattamento per il fenomeno di Raynaud?

Per il fenomeno di Raynaud è importante proteggere le dita delle mani e dei piedi dal freddo, da traumi e infezioni. I farmaci che possono aggravare lo spasmo dovrebbero essere evitati dai pazienti con Fenomeno di Raynaud

Nei pazienti con sintomi persistenti, i farmaci che dilatano i vasi sanguigni possono essere somministrati.

Le misure di prevenzione sono importanti nel Fenomeno di Raynaud primario e secondario indipendentemente dalla gravità. 

Usare vestiti caldi in ambienti più freddi è essenziale, ma la temperatura ambiente non deve essere troppo fredda. 

È fondamentale evitare di camminare a piedi nudi ed è bene evitare la compressione dei vasi sanguigni con bracciali, anelli o scarpe strette. 

Eventuali ferite o infezioni devono essere trattate presto per prevenire le infezioni più gravi, così come nuocciono particolarmente gli stress emotivi. Il fumo va evitato in quanto i prodotti chimici presenti nel fumo di tabacco possono causare costrizione dei vasi sanguigni e comportare aterosclerosi (indurimento delle arterie).

La cura delle unghie deve essere svolta con attenzione per evitare di ferire le dita dei piedi e delle mani.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Giradito
Il giradito è un’infezione batterica che colpisce il dito di una mano, principalmente il pollice o l’alluce del piede.
Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.
Cisti Sebacea
La Cisti Sebacea si presenta come una lesione cutanea dall'aspetto di un protuberanza o di un nodulo nella cute, e al tatto appare più du...