Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Nevralgia

Nevralgia

Nevralgia
Curatore scientifico
Dr. Virgilio De Bono
Specialità del contenuto
Medicina generale Neurologia

Cosa causa la nevralgia?

Le cause del danneggiamento nervoso, all’origine della nevralgia, possono essere varie:

Quante tipologie di nevralgia esistono?

I tipi di nevralgia che possono presentarsi sono diverse e variano in base alla zona che ne viene colpita. Si parla di:

  • Nevralgia post erpetica
  • Nevralgia del trigemino
  • Nevralgia del pudendo
  • Nevralgia glossofaringea

Cos'è la nevralgia del trigemino?

Quando si presenta questo tipo di nevralgia significa che è presente un’infiammazione al trigemino, un nervo che va dal cervello al viso. Si presenta con un dolore alla faccia, di solito su di un lato, a causa di un vaso sanguigno che va a premere sul nervo dove questo si incontra con il tronco cerebrale. È comune in soggetti anziani.

Cos'è la nevralgia ai denti?

Ci sono casi in cui all’origine di una nevralgia c’è un problema dentale. Quando si presenta un ascesso questo può provocare pus e gonfiore, andando a rovinare il nervo. 

Cos'è la nevralgia post erpetica?

È questa la tipologia di nevralgia che si viene a presentare come complicanza di un herpes zoster, un’infezione di origine virale caratterizzata da eruzioni cutanee dolorose e vesciche. Può presentarsi in ogni zona del corpo e può essere persistente od intermittente e durare mesi o anni.

Cos'è la nevralgia del pudendo?

La nevralgia del pudendo è una patologia piuttosto dolorosa, che si origina dal nervo pudendo, quello che parte dal midollo spinale sacrale, passa poi attraverso la schiena e si divide poi in due branche, quello perineo e quello dorsale.

Il pudendo è un nervo che interessa tutta la zona dei genitali e dello sfintere anale. 

Come si cura la nevralgia?

Per curare la nevralgia è necessario, per prima cosa, andare a ricercare quello che è il motivo che l’ha causata. Nel caso in cui non si riesca ad individuarlo si può agire:

  • Per via chirurgica andando ad alleviare la pressione sul nervo, che potrebbe essere causata da vasi sanguigni, ossa, legamenti o tumori
  • Andando a migliorare il controllo degli zuccheri in pazienti diabetici
  • Facendo fisioterapia
  • Bloccando il nervo tramite un’iniezione, per andare a fermare i segnali di dolore ed a far diminuire l’infiammazione
  • Prescrivendo farmaci come antidolorifici e antinfiammatori
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Sindrome di Sluder
La sindrome di Sluder è una sindrome dolorosa appartenente al gruppo delle cefalee, causata dall’infiammazione del ganglio sfenopalatino.
Sindrome di Kartagener
La sindrome di Kartagener è una malattia genetica con un'ereditarietà autosomica recessiva, che comprende una triade di condizioni quali:...
Leucoencefalopatia
La leucoencefalopatia è una patologia dell’encefalo che provoca un’esclusiva o prevalente compromissione della sostanza bianca, caratteri...