Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Xerosi

Xerosi

Xerosi
Curatore scientifico
Prof. Marcello Monti
Specialità del contenuto
Dermatologia

Che cos’è la xerosi?

La xerosi cutanea è il termine medico per indicare la pelle secca. Questo nome deriva dalla parola greca "xero", che significa "secco".

La pelle secca è comune soprattutto negli adulti più anziani (xerosi senile). Di solito, è un problema minore e temporaneo, ma può causare disagio. La pelle ha bisogno di umidità per rimanere morbida e liscia. Quando si invecchia, mantenere l'umidità della pelle diventa più difficile. Può diventare asciutta e ruvida in quanto perdono acqua e oli.

La pelle secca è più comune durante i mesi invernali freddi. Modificare la routine quotidiana, fare docce più brevi con acqua tiepida e utilizzare idratanti può aiutare a prevenire la xerosi.

Quali sono le cause della xerosi?

La pelle secca è legata a una diminuzione degli oli sulla superficie della pelle. Di solito, è innescata da fattori ambientali. Le seguenti attività o condizioni possono portare alla secchezza cutanea:

  • fare bagni o docce usando acqua eccessivamente calda
  • bagnare la pelle troppo spesso
  • asciugarsi in modo vigoroso
  • vivere in aree con bassa umidità
  • vivere in aree con inverni freddi e asciutti
  • utilizzare il riscaldamento centrale in casa o sul posto di lavoro
  • disidratazione o non bere abbastanza acqua
  • esposizione solare prolungata

Chi è a rischio di xerosi?

La xerosi è peggiore durante i mesi invernali freddi, quando l'aria è molto asciutta e c'è bassa umidità.

Le persone più anziane sono più suscettibili allo sviluppo della condizione rispetto alle persone più giovani. Con l’invecchiamento, le ghiandole sudoripare e le ghiandole sebacee sono meno attive, soprattutto a causa dei cambiamenti degli ormoni. Questo rende la xerosi un problema comune oltre i 65 anni. Anche il diabete è un fattore di rischio.

Quali sono i sintomi della xerosi?

I sintomi della xerosi includono:

  • pelle secca, pruriginosa e squamosa, soprattutto sulle braccia e sulle gambe
  • pelle pallida
  • pelle rossa o irritata
  • forfora
  • dermatite atopica 
  • cute screpolata

Come viene trattata la xerosi?

Il trattamento è finalizzato ad alleviare i sintomi. La cura della secchezza della pelle a casa comprende regolarmente l'uso di idratanti. Di solito, una crema a base di olio è più efficace perchè trattiene l'umidità più di una crema a base d'acqua.

È consigliabile cercare creme che contengano acido lattico, urea o una combinazione di entrambi. Un farmaco di steroidi topici, come la crema all'idrocortisone da 1%, può essere utilizzata anche se la pelle è molto pruriginosa.

Si noti che i prodotti contrassegnati con "lozione" invece di "crema" contengono meno olio. Le lozioni a base d'acqua possono irritare la cuticola con xerosi invece di guarire la pelle o lenire i sintomi.

Altri metodi di trattamento includono:

  • evitare calore forzato
  • fare bagni tiepidi o docce
  • bere molta acqua

I trattamenti naturali, come oli essenziali e aloe vera, sono popolari per il trattamento della xerosi. Agenti lenitivi come l'olio di cocco possono aiutare a trattenere l'umidità e alleviare il prurito.

Quando è il caso di farsi visitare da un medico?

Si dovrebbe andare da un dermatologo se:

  • la pelle si sta esfoliando
  • grandi aree della pelle sono sbucciate
  • è comparsa un’eruzione a forma di anello
  • la pelle non migliora entro poche settimane
  • la pelle peggiora, nonostante il trattamento

Potrebbe essere presente un’infezione fungina o batterica, un'allergia o un'altra condizione cutanea. 

La pelle secca nei soggetti più giovani può essere causata da una condizione chiamata dermatite atopica, comunemente nota come eczema. L'eczema è caratterizzato da una pelle estremamente secca e pruriginosa. Un dermatologo può aiutare a determinare se è presente un eczema, in quel caso, il piano di trattamento sarà diverso rispetto a quello per la xerosi.

La xerosi può essere un sintomo di altre condizioni, tra cui:

Pertanto, è importante non ignorare la xerosi. Se il prurito o il disagio persistono dopo il trattamento, portare i sintomi all'attenzione di un medico.

Come prevenire la xerosi?

La pelle secca non può essere sempre impedita, soprattutto quando si invecchia. Tuttavia, si può evitare o si possono ridurre i sintomi della xerosi semplicemente modificando la routine quotidiana:

  • evitare l'acqua da bagno o la doccia troppo calde
  • fare bagni o docce più brevi
  • utilizzare detergenti delicati senza coloranti, profumi o alcool
  • tamponare la pelle secca dopo una doccia con un asciugamano invece di strofinarlo sul corpo
  • bere molta acqua
  • limitare l'uso del sapone su aree secche della pelle e scegliere saponi delicati con aggiunta di olio 
  • evitare di grattare l'area interessata
  • utilizzare spesso lozioni idratanti a base di olio, soprattutto in inverno e subito dopo un bagno o una doccia
  • utilizzare una protezione solare quando si sta all'aperto
  • utilizzare un umidificatore per aumentare l'umidità dell'aria in casa
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Giradito
Il giradito è un’infezione batterica che colpisce il dito di una mano, principalmente il pollice o l’alluce del piede.
Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.
Cisti Sebacea
La Cisti Sebacea si presenta come una lesione cutanea dall'aspetto di un protuberanza o di un nodulo nella cute, e al tatto appare più du...