Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Prestazioni
  4. Chirurgia Piezoelettrica

Chirurgia piezoelettrica

Chirurgia piezoelettrica
Curatore scientifico
Dr. Davide Andrea Macario
Specialità del contenuto
Odontoiatria e stomatologia

Che cos'è la chirurgia piezoelettrica?

La chirurgia piezoelettrica è una tecnica relativamente nuova utilizzata per trattare l'osteotomia e l'osteoplastica ed utilizza vibrazioni ultrasoniche. Il dispositivo utilizzato per la piezochirurgia è essenzialmente una macchina ad ultrasuoni con frequenza modulata e una gamma di vibrazioni di punta controllata.

La frequenza ultrasonica è modulata da 10, 30 e 60 cicli/s (Hz) a 29 kHz. La bassa frequenza consente il taglio di strutture mineralizzate, non dei tessuti molli. L'alimentazione può essere regolata da 2,8 a 16 W, con impostazioni di alimentazione predeterminate per vari tipi di densità ossea. La punta piezochirurgica vibra in un range di 60-200 mm, che consente il taglio pulito con incisioni precise.

Per quali patologie viene utilizzata?

La parodontite è una malattia infiammatoria cronica delle strutture di supporto del dente. Il trattamento di questa condizione si basa in gran parte sulla rimozione dei fattori locali e sul ripristino dell'architettura ossea. Inoltre, nell'epoca dell'odierna odontoiatria, la terapia implantare di successo richiede spesso un sostegno osseo sostanzioso.

Tradizionalmente, la chirurgia ossea veniva eseguita con strumenti manuali o motorizzati. Tuttavia, entrambi questi metodi hanno i propri vantaggi e svantaggi. Recentemente, è stato introdotto un nuovo approccio chirurgico con dispositivo piezoelettrico nel campo della parodontologia e dell'implantologia orale.

Come funziona la chirurgia piezoelettrica?

Gli strumenti manuali offrono un buon controllo quando vengono usati per rimuovere piccole quantità di ossa in aree con mineralizzazione relativamente meno densa. Tuttavia, gli strumenti manuali sono difficili da controllare nell'osso corticale, in particolare dove le osteotomie precise sono essenziali. Di conseguenza, essi sono principalmente applicati per il taglio dei segmenti ossei più grandi.

Gli strumenti motorizzati vengono spesso utilizzati quando l'osso è molto denso. Trasformano l'energia elettrica o pneumatica in un'azione di taglio meccanica usando il bordo affilato delle frese o delle lame. Questi strumenti generano una notevole quantità di calore nella zona da tagliare che deve essere minimizzata dall'irrigazione dell'acqua. Il surriscaldamento del tessuto adiacente può alterare o ritardare la risposta curativa. La riduzione della velocità di rotazione diminuisce non solo il calore dell'attrito, ma anche l'efficienza del taglio.

Gli utensili motorizzati riducono anche la sensibilità tattile. La velocità di rotazione più lenta necessita di una maggiore pressione manuale, che aumenta la macrovibrazione dello strumento di taglio e diminuisce ulteriormente la sensibilità. Ciò è particolarmente fastidioso quando si taglia un'area di denso osso corticale. La forza applicata necessaria per tagliare l'osso più denso deve essere rilasciata istantaneamente quando si incontra il tessuto meno denso altrimenti le strutture sottostanti possono essere danneggiate.
L'attrezzatura piezochirurgica può essere utilizzata per la preparazione retrograda del canale radicale; si esegue il taglio delle ossa con grande precisione, il che favorisce l'aumento della cresta e l'espansione della stessa, l'estrazione dei denti e gli interventi chirurgici ortodontici.

Il dispositivo piezochirurgico viene utilizzato per sviluppare un'architettura fisiologica positiva di supporto osseo dei denti coinvolti.
Può essere utilizzato per la rimozione dei tessuti molli dopo l'incisione, attraverso il periostio conservato. Utilizzando una punta sottile e affusolata e modificando l'impostazione di potenza, il dispositivo piezochirurgico può essere utilizzato per rimuovere il campo dei tessuti molli residui e per ridurre la superficie della radice e garantire una completa rimozione del calcolo.

L'osteoplastica e l'ostectomia vengono eseguite usando il dispositivo piezochirurgico per creare un'architettura positiva per la chirurgia di eliminazione delle tasche. Il dispositivo consente una rimozione precisa dell'osso, con un minimo rischio di lesioni delle superfici radicate sottostanti. Lo sfilamento finale delle superfici di radice e dei margini ossei, usando un particolare inserto ultrasonico, crea un campo pulito, con un'architettura ossea ideale pronta per la chiusura della falda.

Il dispositivo piezochirurgico viene utilizzato per l'innesto osseo di un difetto parodontale. L'osso autogeno può essere facilmente raccolto dai siti adiacenti con traumi minimi e quindi minimi effetti postoperatori. La preparazione del sito dell'impianto, la rimozione dell'impianto, la raccolta dell'osso e l'innesto osseo possono essere fatti con molta facilità e meno traumi per il tessuto molle.

Quali sono i vantaggi del dispositivo di piezochirurgia?

Rispetto alla strumentazione rotante tradizionale, la piezochirurgia richiede molto meno pressione della mano. Questo porta ad una maggiore sensibilità e controllo dell'operatore, portando il medico a sviluppare una migliore 'sensazione' e precisione nell'azione di taglio grazie alla microvibrazione della punta di taglio. 

Il taglio è sicuro perché la frequenza ad ultrasuoni usata non taglia i tessuti molli. E’ meno invasivo, producendo meno danni ai tessuti collaterali e ne risulta una migliore guarigione. Grazie all'effetto di cavitazione sulle soluzioni fisiologiche, la piezochirurgia crea un sito chirurgico virtualmente privo di sangue che rende visibile la zona di lavoro rispetto all’utilizzo degli strumenti di taglio ossei convenzionali. A differenza delle frese convenzionali, gli inserti piezochirurgici non diventano caldi, riducendo il rischio di necrosi postoperatoria.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Impianti endossei
Gli impianti endossei sono eseguiti sul paziente dopo aver approfondito la storia clinica dello stesso e aver valutato la presenza di pat...
Protesi estetica
La protesi estetica in odontoiatria è una protesi non semplicemente funzionale, ma che rispetta dei canoni estetici elevati in perfetta a...