Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Traumi
  4. Rottura Del Timpano

Rottura del timpano

Rottura del timpano
Curatore scientifico
Dr. Daria Caminiti
Specialità del contenuto
Otorinolaringoiatria

Cosa succede quando si rompe il timpano?

Lo scopo del timpano è quello di captare le vibrazioni delle onde sonore e di trasformarle in segnali nervosi da inviare al cervello, ma ha anche lo scopo di proteggere l’orecchio medio dai batteri, dai corpi estranei e dall’acqua.

Quando si rompe viene a mancare questa protezione che porta all’insorgere di patologie come l’otite media.

Quali sono le cause della rottura del timpano?

Questa situazione si presenta in modo improvviso. Sono molte le cause che possono provocarla come:

  • Infezioni all’orecchio. Quando l’orecchio medio è stato infettato il timpano è sottoposto ad una forte pressione, che se diventa troppo alta può romperlo. Fate attenzione se si presentano sintomi di otite.
  • Un oggetto inserito nell’orecchio. L’inserimento di corpi estranei nell’orecchio, come i cotton fioc, può rompere la membrana del timpano. Se avete bambini piccoli fate attenzione che non infilino nelle orecchie penne o giochi.
  • Barotrauma. Il barotrauma è talvolta causa di timpani rotti. Si ha quando la pressione all’interno dell’orecchio e quella all’esterno non sono uguali. È una patologia che colpisce spesso i sub o chi viaggia in aereo.
  • Trauma cranico o schiaffo.
  • Rumori forti e improvvisi, come un’esplosione sono spesso causa di rottura del timpano.

Quali sono i sintomi di rottura del timpano?

Alle volte si presenta con un rumore secco, come quello di un tuono, ma altre volte è totalmente asintomatico. Le principali situazioni che vengono descritte da pazienti con timpani rotti sono:

  • Mal d’orecchio improvviso
  • Aria che esce dall’orecchio quando ci si soffia il naso
  • Sangue, dalla consistenza simile al pus, che esce dall’orecchio
  • Ronzio nell’orecchio
  • Perdita dell’udito, sia parziale che completa
  • Infezioni episodiche dell’orecchio
  • Debolezza facciale
  • Vertigini

Come si diagnostica una rottura del timpano?

Se si presenta qualche sintono che può far pensare ad una perforazione del timpano è opportuno rivolgersi al proprio medico, che eseguirà un esame otoscopico.

Il medico può utilizzare una palla di gomma, attaccata all’otoscopio, attraverso la quale soffierà nell’orecchio. Se il timpano è integro questo si muoverà una volta colpito dall’aria. Il test dell’udito è un’altra tecnica diagnostica. 

Come si cura un timpano rotto?

Di solito il timpano rotto guarisce da solo in tre mesi. Le cure principali sono:

  • Si possono assumere antibiotici, per prevenire infezioni o per trattarne una già presente
  • Se il timpano rotto provoca dolore si possono assumere farmaci come paracetamolo o ibuprofene
  • Si può usare un cerotto da posizionare sopra l’orecchio
  • In casi estremi, si ricorre al trattamento chirurgico, usato per grosse perforazioni che coinvolgono il bordo del timpano, ma anche nel caso di rotture provocate da infezioni

Cosa non si deve fare con un timpano perforato?

Mentre il timpano sta guarendo è bene:

  • Non nuotare o stare con la testa sott’acqua. Usate la cuffia e coprite l’orecchio con del cotone imbevuto di vasellina quando fate la doccia.
  • Non usate farmaci diversi rispetto a quelli prescritti dal medico.
  • Proteggete l’orecchio dall’aria fredda.
  • Evitate di soffiarvi il naso.

Si può prevenire la rottura del timpano?

Evitando di inserire oggetti nell’orecchio di va ad scongiurare la rottura del timpano.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ostruzioni delle vie aeree superiori
L'ostruzione delle vie aeree superiori può essere causata da un corpo estraneo che impedisce la normale respirazione. L'ostruzione delle ...